Il progetto ILONET per la costituzione di un network ILO (Industrial Liaison Office)presentato dalle due Università sarde di Cagliari e di Sassari (capofila l’Università di Sassari) e dalle Università di Genova e di Milano-Bicocca, &è; stato ammesso a finanziamento dal MIUR, unitamente ad altri 11 progetti, che coinvolgono 12 università capofila ed altre 30 partecipanti come partner.
20 February 2006

Il progetto ILONET ha un costo complessivo di 1.735.000 euro, con un cofinanziamento di 580.392 euro.
Eccone una sintesi: Capofila: UNIVERSITA’ DI SASSARI - Università partner: Università di CAGLIARI, Università di GENOVA, Università di MILANO-Bicocca - Costo del progetto: 1.735.000,00 euro - Cofinanziamento: 580.392,00 euro
Titolo del progetto: ILONET: istituzione di un network ILO a carattere internazionale con avanzate funzionalità di rete -
Obiettivo finale e risultati attesi: L’ILONET intende qualificare e consolidare i rapporti tra le Università partecipanti ed il sistema socio-economico.
E’ obiettivo dell’ILONET:
- Essere punto di riferimento univoco per l’individuazione delle competenze
scientifiche disponibili e delle attività di ricerca condotte dagli Atenei partecipanti;
- Favorire e coadiuvare la realizzazione di progetti congiunti tra università e impresa;
- Supportare la creazione di impresa attraverso azioni di carattere culturale, infrastrutturale e finanziario.
I risultati attesi dal progetto sono:
- La realizzazione di una piattaforma comune, che sfrutti l’infrastruttura di rete e raccolga in modo organico procedure ed informazioni utili a qualificare e diffondere i risultati della ricerca;
- La definizione,attraverso un serrato confronto con il sistema socio-economico,di una gamma di servizi che vada incontro alle necessità di ricercatori e imprese;
- La formazione e la qualificazione internazionale del personale universitario.

Last news

19 May 2022

Unica&Imprese, al via l’Agrifood edition 2022

Tecnologie e applicazioni avanzate, prodotti, processi, promozione e commercializzazione. Il confronto tra ricercatori e imprese del territorio coinvolte nell’agroalimentare in Sardegna. “L’Università di Cagliari è da anni impegnata a promuovere e alimentare il processo di produzione di valore fungendo da motore di sviluppo e generatore di innovazione del settore” dice Fabrizio Pilo. Le iscrizioni all’evento del Crea si chiudono il 10 giugno. All'interno il link per formalizzare l'adesione

19 May 2022

Il Premio La Marmora a Beppe Severgnini

L’Aula Magna di Palazzo Belgrano ha ospitato la consegna del riconoscimento al giornalista del Corriere della Sera e scrittore, assegnato dai cinque Rotary Club di Cagliari. L’amore per la nostra terra nelle parole del premiato: “Molti sedicenti amici della Sardegna in realtà non la conoscono. Se facessimo un esame a quanti sbarcano nell’Isola, forse staremmo tutti un po’ più larghi”. Quindi l’analisi: “In corso una periferizzazione del pianeta. Chi ha già vissuto in periferia sa già come fare, per questo avete grandi potenzialità”

19 May 2022

Amazon Women in Innovation, assegnata la borsa di studio

E' Giorgia Orofino, studentessa nel corso di Ingegneria elettrica, elettronica e informatica, la vincitrice della selezione promossa per il secondo anno dalla multinazionale in collaborazione con l'Università degli Studi di Cagliari. L'iniziativa fa parte del programma Amazon nella Comunità, creato per incentivare e aiutare le giovani donne a intraprendere un percorso di studi e a soddisfare la propria ambizione di lavorare nel settore dell’innovazione e della tecnologia. RASSEGNA STAMPA

18 May 2022

Ricerca, quattro dipartimenti dell’Università di Cagliari al top in Italia

Giurisprudenza, Ingegneria elettrica ed elettronica, Matematica e Informatica, Scienze politiche e sociali hanno superato la prima selezione e sono in corsa per entrare nella lista dei 180 Dipartimenti di eccellenza. Confermato il trend positivo dei risultati ottenuti sulla VQR. L’orgoglio dell’Ateneo nelle parole del Rettore Francesco Mola: “Risultato importante e incoraggiante”. RASSEGNA STAMPA

Questionnaire and social

Share on: