Stamani si è dibattuto dei principali attori nella gestione, le strategie, i bisogni clinici insoddisfatti dei pazienti affetti da una patologia crudele: confronto aperto in aula magna in Cittadella universitaria di Monserrato. Ai lavori hanno preso parte il rettore Francesco Mola, l’assessore regionale alla Sanità, Mario Nieddu, il direttore generale dell’Aou di Cagliari, Chiara Seazzu
06 April 2022
Monserrato. Il tavolo dei lavori. Da sinistra, Giorgio La Nasa, Mario Nieddu, Francesco Mola e Chiara Seazzu

Dibattito aperto con e per i pazienti: l'accademia, la formazione e l'assistenza, un ponte proficuo

Mario Frongia

Oggi, mercoledì 6 aprile, dalle 9.30, l’aula magna “Alberto Boscolo” - Cittadella universitaria, Monserrato - ha ospitato l’incontro su “La sclerosi laterale amiotrofica in Sardegna: tra scienza e sofferenza”. I lavori -  tramessi in diretta streaming su Unica.it - si sono aperti con i saluti del rettore dell’Università di Cagliari, Francesco Mola, dell’assessore regionale Igiene, sanità e assistenza sociale, Mario Nieddu e dalla direttrice generale dell’Azienda ospedaliera universitaria di Cagliari, Chiara Seazzu.

Notizia in aggiornamento

Monserrato. Pazienti, con assistenti e familiari,specialisti, esperti e studiosi hanno gremito l'aula magna "Alberto Boscolo"
Monserrato. Pazienti, con assistenti e familiari,specialisti, esperti e studiosi hanno gremito l'aula magna "Alberto Boscolo"

Dall’organizzazione e dalle esperienze dei centri Sla in Italia alle associazioni dei pazienti

L’evento coniuga risposte, visione, assistenza e alcuni dei passaggi cardine connessi alla patologia. Ma non solo. L’obiettivo dei lavori è nitido: mettere a confronto i principali attori coinvolti nella gestione della Sclerosi laterale amiotrofica nell’isola. “Sla, tra scienza e sofferenza” punta a focalizzare i bisogni clinici insoddisfatti legati alla malattia e discutere delle strategie da mettere in campo per rispondere agli stessi nell’immediato e in prospettiva. Una sorta di check up della patologia in Sardegna, indispensabile per rafforzare le buone pratiche e poter affrontare al meglio criticità, passaggi e performance da migliorare. 

Da sinistra, Giorgio La Nasa e Francesco Coghe
Da sinistra, Giorgio La Nasa e Francesco Coghe

Relazioni, approfondimenti e visione per il futuro: unità d'intenti per una battaglia di salvaguardia e civiltà

La sessione “Lo stato dell’arte della Sla in Sardegna ha per moderatori Giorgio La Nasa (prorettore Attività sanitarie) e Ferdinando Coghe (direttore sanitario Aou Cagliari), Giovanni Defazio (UniCa) interviene su “Qual è la diffusione della malattia”, Giuseppe Borghero (Aou Cagliari) su “I bisogni clinici insoddisfatti”, Anna Carta e Danilo Pani (UniCa) dibattono su “Il Centro universitario interdipartimentale Sclerosi laterale amiotrofica e malattie del Motoneurone”. La sessione successiva (dalle 11) ha per titolo “Finalità e organizzazione e dei centri Sla in Italia”. Moderano i lavori i docenti dell’ateneo del capoluogo, Marco Monticone e Luigi Atzori. Relazioni di Andrea Calvo (Università Torino) su “Il Centro Sla della Regione Piemonte”, Jessica Mandrioli (Università Modena/Reggio Emilia) su “Il Centro Sla nella Regione Emilia- Romagna”. In chiusura si dibatte di “Quale Futuro per la Sla in Sardegna?”. Moderato da Annalisa Bonfiglio e Giovanni Defazio, il capitolo che conclude la giornata prevede la  siscussione plenaria con la partecipazione delle Associazioni dei pazienti.

 

Un'immagine tratta dal sito pazienti.it
Un'immagine tratta dal sito pazienti.it

Attachments

Links

Last news

30 September 2022

Sharper 2022, la ricerca tra futuro del cibo e del clima, lauree in carcere, bullismo, fakenews, crisi idrica, farmaci anti cancro, scarti e materiali innovativi

Oggi l’Orto botanico ospita la Notte delle ricercatrici e dei ricercatori. Stili di vita, robotica, astronomia, fascino della fisica e della matematica. Oltre cinquanta tra eventi, talk, esperimenti divulgativi e giochi per i bimbi curati da specialisti e partner dell’ateneo. Prevista anche una caccia al tesoro scientifica. Ieri a Massama il rettore Francesco Mola ha presenziato alla discussione della tesi in Scienze economiche di un detenuto

29 September 2022

«Un fiore all’occhiello dell’Ateneo»

Le parole di Fabrizio Pilo, prorettore all’innovazione e ai rapporti con il territorio, all’avvio delle celebrazioni per i 25 anni della Banca del Germoplasma della Sardegna: una realtà di altissimo livello scientifico, custodita nell’Orto Botanico di UniCa, al centro di una fitta rete di collaborazioni internazionali: quasi 7 milioni e 400mila euro di finanziamenti per 65 progetti realizzati con partner di 26 Paesi, 293 articoli scientifici, di cui 258 su importanti riviste internazionali, firmati da oltre 230 autori diversi, 19 volumi pubblicati

28 September 2022

Biodiversità a rischio, un workshop all’Orto Botanico di UniCa

Al via gli incontri di SEEDFORCE, un progetto LIFE guidato dal Museo delle Scienze di Trento che coinvolge 15 partner italiani e stranieri con lo scopo di salvaguardare 29 specie autoctone dall’estinzione. Coinvolti i ricercatori dell’Università di Cagliari

Questionnaire and social

Share on:
Impostazioni cookie