Si chiude il prossimo 10 luglio la presentazione di profili femminili che abbiano svolto attività di ricerca, didattica e disseminazione in ambito scientifico in Sardegna. Per la quarta edizione della rassegna, che ha il supporto dell’Università, il comune di Cagliari assegna un riconoscimento alla candidata più giovane che fa ricerca o opera nel capoluogo regionale
03 April 2022
L'Università di Cagliari al fianco di ScienzaSocietàSCienza

La volata finale per la partecipazione all'evento che si tiene a novembre

Mario Frongia

Si chiude alle 13 del prossimo 10 luglio la presentazione delle candidature per la quarta edizione del Premio donna di scienza 2022. Curata e promossa dall’Associazione ScienzaSocietàScienza, la manifestazione è di alto impatto e offre un riconoscimento a figure femminili che abbiano contribuito a dare prestigio e avanzamenti alla Sardegna in campo scientifico. Il premio è rivolto a donne nate o operanti in Sardegna o per la Sardegna, con attività nel campo della ricerca scientifica, della didattica della scienza, della diffusione della cultura scientifica, anche attraverso l’uso dei media. L’assessorato alle Pari opportunità del comune di Cagliari offre il Premio Donna di scienza giovani alle candidate cagliaritane. Le candidature devono pervenire all’indirizzo premiodonnascienza@gmail.com. I premi saranno consegnati alle vincitrici nella cerimonia che si terrà durante la manifestazione Cagliari FestivalScienza XV edizione, all’Exma di Cagliari dal 10 al 13 novembre  prossimo. Il premio è organizzato in collaborazione con Università di Cagliari e di Sassari, sezioni e sedi del capoluogo regionale di Inaf e Osservatorio astronomico, Infn, Istituto di neuroscienze del Cnr, assessorato comunale Pari opportunità e Giulia Giornaliste Sardegna.

Micaela Morelli. La farmacologa è stata premiata nel 2020
Micaela Morelli. La farmacologa è stata premiata nel 2020

Applausi “fuori concorso” e menzioni speciali: un ottimo step per la scienza al femminile

L’organizzazione si riserva di poter assegnare  altri riconoscimenti, e un Premio speciale “fuori concorso”, per quante, partendo da una formazione scientifica, si siano distinte nei percorsi accademici, nell’imprenditoria scientifica, nella vita pubblica. La giuria - presieduta da un membro dell’Associazione ScienzaSocietàScienza, da rappresentanti delle Università di Cagliari e di Sassari, da esponenti del mondo dei media e della scuola, da rappresentanti degli enti di ricerca pubblici - può assegnare una o più menzioni speciali a figure femminili che abbiano ottenuto risultati importanti in campo scientifico o tecnologico. Le candidature hanno validità biennale e potranno essere prese in considerazione anche per la quinta edizione del Premio per l’anno 2023.

 

Il rettore Francesco Mola con il sindaco di Cagliari, Paolo Truzzu, e Susanna Salvadori, referente del museo di Zoologia durante il festival 2021 (archivio unica.it)
Il rettore Francesco Mola con il sindaco di Cagliari, Paolo Truzzu, e Susanna Salvadori, referente del museo di Zoologia durante il festival 2021 (archivio unica.it)

Diffusione della cultura scientifica e relazione tra le donne e la scienza

“Ancora oggi la parità di genere, nonostante i traguardi raggiunti negli ultimi anni a livello locale, nazionale e internazionale, anche all’interno della comunità scientifica, resta fortemente condizionata dagli stereotipi e le donne continuano a essere marginalizzate nella ricerca, nelle pubblicazioni scientifiche, e in vari altri campi” scrive l’Associazione. La giuria, nel formulare i giudizi sulle candidate, terrà conto dei seguenti livelli: 1) approfondimento scientifico e internazionalità dell’attività svolta. 2) attenzione a didattica e divulgazione della scienza, 3) coinvolgimento del pubblico sull’attività svolta, 4) ricaduta dell’attività svolta sulla Sardegna. Il Premio Donna di scienza giovani sarà attribuito alla più meritevole e più giovane ricercatrice cagliaritana per nascita o per residenza o per sede di lavoro. La vincitrice riceverà dall’Associazione ScienzaSocietàScienza un premio in denaro di duemila euro e una pergamena ricordo. La vincitrice del Premio Donna di scienza giovani riceverà dal Comune di Cagliari mille euro e una pergamena ricordo. Ancora da quantificare gli altri eventuali premi. Il premio speciale della giuria consisterà in un manufatto artistico artigianale e in una targa ricordo. Le assegnatarie della menzione speciale avranno una targa ricordo.

Informazioni. www.festivalscienzacagliari.it - premiodonnascienza@gmail.com - 329.5662605 - presidenza@scienzasocietascienza.it

FestivalScienzaMOndoaprDEF22.png
FestivalScienzaMOndoaprDEF22.png

Last news

27 September 2022

BESTMEDGRAPE, al via la conferenza internazionale

L'appuntamento è per martedì 27 settembre dalle 9 nell'Aula magna del Polo di via Marengo: si tratta del progetto finanziato dalla Commissione Europea con oltre tre milioni di euro, guidato dall'Università di Cagliari, che punta a promuovere il riutilizzo degli scarti della vinificazione per ottenere creme di bellezza, integratori e prodotti farmaceutici, creando al contempo nuove opportunità commerciali per giovani imprenditori

27 September 2022

La Banca del Germoplasma compie 25 anni

La struttura ospitata all'interno del polmone verde del nostro Ateneo taglia un importante traguardo: giovedì 29 settembre iniziano le celebrazioni nell'Aula Eva Mameli Calvino. BG-SAR, con il suo scrigno di biodiversità a 25 gradi centigradi sotto zero, attualmente custodisce circa 3500 lotti di semi riferibili a circa 1500 taxa vegetali provenienti da numerosi territori del Mediterraneo, specialmente insulari. Una realtà importantissima per la nostra Isola, ma non solo, in cui si confrontano ogni giorno ricercatrici e ricercatori provenienti da tutto il mondo

27 September 2022

EDUC Entrepreneurship Days

Mercoledì 28 e giovedì 29 settembre si svolgono gli EEDays, organizzati dal team Educ dell'Università di Cagliari con il coordinamento della prorettrice all’Internazionalizzazione, Alessandra Carucci, in collaborazione con il Centro per l'Innovazione e l'imprenditorialità (Crea) di UniCa. Partecipano studenti e studentesse, dei diversi atenei europei partner dell'alleanza, che avranno modo di incontrare e confrontarsi con il mondo dell'imprenditoria e della ricerca

27 September 2022

Sharper 2022, la ricerca tra salute, guerra, formazione avanzata, clima e scienza

Presentata all’Orto botanico la Notte delle ricercatrici e dei ricercatori che si tiene venerdì prossimo. Stili di vita, bullismo, robotica, astronomia, lotta al cancro, istruzione in carcere. Eventi divulgativi, laboratori, giochi per i bimbi curati dagli specialisti dell’ateneo, di enti culturali e di ricerca. “Raccontare e coinvolgere, la nostra missione nella e per la scienza” le parole di Francesco Mola e Luciano Colombo

Questionnaire and social

Share on:
Impostazioni cookie