IL RETTORE FRANCESCO MOLA INTERVISTATO DAL TG DI SARDEGNA UNO. Il decreto firmato dal Magnifico precisa che “la modalità in presenza potrà essere adottata se, in relazione al numero degli iscritti a ciascun appello, al numero di laureandi e alla disponibilità di spazi adeguati, potranno essere garantite le condizioni di sicurezza previste dai protocolli vigenti”. “Gli organi dell’Ateneo – commenta il Magnifico – stanno portando avanti una costante opera di monitoraggio per garantire la prosecuzione delle attività in sicurezza, calibrando e adottando le misure a seconda dell’evoluzione della situazione”. RASSEGNA STAMPA E SERVIZI DEI TG
19 January 2022
L'Aula magna di Palazzo Belgrano, sede del Rettorato

I docenti che intendano svolgere le prove d’esame in presenza dovranno presentare richiesta alla Facoltà di riferimento che, alla luce dei protocolli in vigore, valuterà la sussistenza delle condizioni di fattibilità

Sergio Nuvoli

Cagliari, 12 gennaio 2022 - Gli esami di profitto e le sedute di laurea programmati all’Università di Cagliari per i mesi di gennaio e febbraio potranno svolgersi anche a distanza. Lo prevede un decreto firmato dal Rettore dell’Ateneo, Francesco Mola, che precisa che “la modalità in presenza potrà essere adottata se, in relazione al numero degli iscritti a ciascun appello, al numero di laureandi e alla disponibilità di spazi adeguati, potranno essere garantite le condizioni di sicurezza previste dai protocolli vigenti”.

I docenti che intendano svolgere le prove d’esame in presenza dovranno presentare richiesta alla Facoltà di riferimento che, alla luce dei protocolli sopra richiamati, valuterà la sussistenza delle condizioni di fattibilità.

Il Rettore Francesco Mola
Il Rettore Francesco Mola
Il servizio di Elena Laudante per l TGR RAI Sardegna andato in onda il 13 gennaio nell'edizione delle 14

Il decreto prevede anche la possibilità - per le studentesse e gli studenti - di richiedere, al ricorrere di determinate condizioni, di sostenere a distanza una prova d'esame precedentemente programmata in presenza

Le studentesse e gli studenti potranno richiedere di sostenere a distanza una prova d’esame precedentemente programmata in presenza se collocati in quarantena obbligatoria o fiduciaria, per seri motivi di salute personale, o se in possesso dello status di caregiver. L’Ateneo valuterà ulteriori motivazioni di effettivo disagio che possano comprensibilmente derivare, direttamente o indirettamente, dalla situazione di emergenza sanitaria.

Nulla cambia, invece, per le lezioni in presenza già programmate per il mese di gennaio: il decreto del Rettore Mola stabilisce l’utilizzo delle aule secondo la capienza massima consentita dalle misure di sicurezza anti COVID, riportate nei protocolli vigenti, e comunque non superiore alla capienza massima del 75%. Per il secondo semestre gli organi collegiali dell’Ateneo valuteranno l’adozione di modifiche a quanto stabilito in relazione all’evoluzione del quadro epidemiologico.

“Gli organi dell’Ateneo – commenta il Rettore – stanno portando avanti una costante opera di monitoraggio per garantire la prosecuzione delle attività in sicurezza, calibrando e adottando le misure a seconda dell’evoluzione della situazione”.

Una lezione a distanza
Una lezione a distanza
Guarda il servizio di Elena Laudante andato in onda per il TGR RAI Sardegna nell'edizione delle 19.30 del 13 gennaio 2022 introdotto in studio da Salvatore Lussu

RASSEGNA STAMPA

L'UNIONE SARDA del 13 gennaio 2022

Cagliari - pagina 21

Università. A gennaio le lezioni restano invece in presenza con capienza al 75%

Il rettore riattiva esami e sedute di laurea a distanza

Esami e sedute di laurea in programma a gennaio e febbraio all'Università potranno svolgersi anche a distanza. Lo prevede un decreto firmato dal rettore dell'Ateneo, Francesco Mola, come risposta alla nuova emergenza legata al diffondersi della variante Omicron. «La modalità in presenza – ha spiegato il numero uno dell'Ateneo - potrà essere adottata se, in relazione al numero degli iscritti a ciascun appello, al numero di laureandi e alla disponibilità di spazi adeguati, potranno essere garantite le condizioni di sicurezza previste dai protocolli vigenti». Per i docenti che vogliono svolgere le prove d'esame in presenza c'è però l'obbligo di presentare richiesta alla Facoltà di riferimento che, alla luce dei protocolli in vigore per contenere la pandemia, valuterà se ci siano o meno le condizioni. Le studentesse e gli studenti in quarantena, inoltre, potranno chiedere di sostenere a distanza una prova d'esame precedentemente programmata in presenza. Opzione che spetta anche per chi ha seri motivi di salute personale o è in possesso dello status di caregiver. L'Ateneo cagliaritano è comunque disponibile a valutare ulteriori motivazioni di effettivo disagio legate, direttamente o indirettamente, alla situazione di emergenza sanitaria. Nulla cambia, invece, per le lezioni in presenza già programmate per il mese di gennaio: il decreto del rettore Mola stabilisce l'utilizzo delle aule secondo la capienza massima consentita dalle misure di sicurezza anti Covid, riportate nei protocolli in vigore, e comunque non superiore alla capienza massima del 75%. «Gli organi dell'Ateneo – commenta il rettore – stanno portando avanti una costante opera di monitoraggio per garantire la prosecuzione delle attività in sicurezza, calibrando e adottando le misure a seconda dell'evoluzione della situazione».

L'articolo su L'Unione Sarda del 13 gennaio 2022 a pagina 21
L'articolo su L'Unione Sarda del 13 gennaio 2022 a pagina 21
Rivedi il servizio di Marco La Picca nel TG di Sardegna Uno del 13 gennaio 2022
Guarda l'intervista al Rettore Francesco Mola realizzata da Stefano Lai per l'approfondimento del TG di Sardegna Uno

Attachments

Links

Last news

19 May 2022

Unica&Imprese, al via l’Agrifood edition 2022

Tecnologie e applicazioni avanzate, prodotti, processi, promozione e commercializzazione. Il confronto tra ricercatori e imprese del territorio coinvolte nell’agroalimentare in Sardegna. “L’Università di Cagliari è da anni impegnata a promuovere e alimentare il processo di produzione di valore fungendo da motore di sviluppo e generatore di innovazione del settore” dice Fabrizio Pilo. Le iscrizioni all’evento del Crea si chiudono il 10 giugno. All'interno il link per formalizzare l'adesione

18 May 2022

Ricerca, quattro dipartimenti dell’Università di Cagliari al top in Italia

Giurisprudenza, Ingegneria elettrica ed elettronica, Matematica e Informatica, Scienze politiche e sociali hanno superato la prima selezione e sono in corsa per entrare nella lista dei 180 Dipartimenti di eccellenza. Confermato il trend positivo dei risultati ottenuti sulla VQR. L’orgoglio dell’Ateneo nelle parole del Rettore Francesco Mola: “Risultato importante e incoraggiante”. RASSEGNA STAMPA

17 May 2022

Dottorato di ricerca, e poi? Le tante prospettive per il post-doc

IL 24 MAGGIO IN DIRETTA WEB. Grazie agli interventi di molti ex studenti di UniCa, oggi affermati professionisti in diversi contesti lavorativi di ottimo livello, che racconteranno la loro esperienza di successo, l’incontro ‘’Dottorato di ricerca: quale futuro "oltre" l'accademia?’’ permetterà di evidenziare le molteplici opportunità occupazionali al di fuori del mondo accademico. Organizzato dalla Consulta dei Coordinatori dei corsi di dottorato, presieduta dal professor Giuseppe Sergioli, l’evento sarà preceduto dagli interventi del magnifico rettore Mola e dei prorettori Putzu, Colombo e Carucci. COLLEGAMENTO SU TEAMS DALLE 15,30

17 May 2022

UniCa sempre più cardioprotetta

Un nuovo defibrillatore installato nella sede della Scuola di Architettura, alla presenza del Prorettore alla Didattica, del Direttore del DICAAR e della vicepresidente della Facoltà di Ingegneria e Architettura. L’apparecchio donato dall’associazione Luca Noli si aggiunge a quelli già presenti in vari punti dell’Ateneo. RASSEGNA STAMPA

Questionnaire and social

Share on: