Il gruppo “Orto botanici e giardini storici” della Società Botanica Italiana racconta sui social le bellezze verdi dell'Italia attraverso una diretta con i protagonisti: dal Nord al Sud del nostro Paese in mostra i polmoni verdi che fanno respirare le nostre città. “Si tratta di una modalità certamente nuova e coinvolgente – spiega Gianluigi Bacchetta, direttore dell’Orto Botanico cagliaritano – per raccontare le collezioni e le attività che quotidianamente si svolgono nel polmone verde dell’Università di Cagliari". I LINK PER SEGUIRE LA DIRETTA GIOVEDI' 28 OTTOBRE A PARTIRE DALLE 17. RASSEGNA STAMPA
28 October 2021
La locandina dell'evento

A raccontare le bellezze dell'Orto saranno il direttore Gianluigi Bacchetta, il responsabile tecnico Gianluca Iiriti e il curatore della Banca del Germoplasma della Sardegna, Marco Porceddu

Sergio Nuvoli

Cagliari, 25 ottobre 2021 - Fa tappa all’Università di Cagliari giovedì 28 ottobre l’iniziativa “Un orto al mese” organizzata dal gruppo “Orto botanici e giardini storici” della Società Botanica Italiana per raccontare sui social media gli orti botanici del nostro Paese. A partire dalle 17 sarà possibile partecipare a un incontro on line che racconterà le attività e la bellezza dell’Orto Botanico del capoluogo sardo. La diretta sarà visibile sul canale YouTube e sulla pagina facebook degli Orti Botanici Italiani.

Si tratta di una modalità nuova, moderna e interattiva, individuata per avviare un dialogo con il pubblico: finora, infatti, gli appuntamenti del ciclo hanno riguardato gli Orti botanici di Pisa, Padova, Bergamo, giardino alpino Chanousia e Giardini Hanbury e proseguiranno – dopo l’Orto Botanico dell’Ateneo cagliaritano – con l’Arboreto di Arco. Ogni Orto Botanico sarà raccontato sui social dalla voce dei protagonisti: nel caso di Cagliari, il direttore Gianluigi Bacchetta, il responsabile tecnico Gianluca Iiriti e il curatore della Banca del Germoplasma della Sardegna, Marco Porceddu.

Gianluigi Bacchetta , direttore dell'Orto
Gianluigi Bacchetta , direttore dell'Orto

“Si tratta di una modalità certamente nuova e coinvolgente – spiega Gianluigi Bacchetta, direttore dell’Orto Botanico cagliaritano – per raccontare le collezioni e le attività che quotidianamente si svolgono nel polmone verde dell’Università"

“Si tratta di una modalità certamente nuova e coinvolgente – spiega Gianluigi Bacchetta, direttore dell’Orto Botanico cagliaritano – per raccontare le collezioni e le attività che quotidianamente si svolgono nel polmone verde dell’Università di Cagliari: il lavoro di ricerca va infatti avanti tutto l’anno e non conosce soste. Il nostro Orto è davvero un gioiello dell’Ateneo e della città, punto di riferimento per tante generazioni di cagliaritani e per tantissimi studenti che qui si sono formati”.

“Abbiamo scelto di aprirci al pubblico più giovane e a nuove forme di comunicazione - dichiara Gianni Bedini, coordinatore del gruppo organizzatore - con la progettazione di un’iniziativa in cui il patrimonio dei nostri orti botanici possa essere raccontato anche a un pubblico non specialista. Un racconto affidato alle voci di chi realmente, ogni giorno, con ruoli diversi e diverse professionalità lavora negli orti botanici e degli orti si prende cura”.

L’Orto Botanico dell’Università degli Studi di Cagliari, il cui acronimo è HBK (Hortus Botanicus Karalitanus), fu fondato nel 1866 da Patrizio Gennari. Unico Orto Botanico della Sardegna, nasce come arboreto per l’acclimatazione delle specie tropicali, ma si caratterizza oggi anche per la presenza di una consistente componente floristica mediterranea.

L'Orto Botanico
L'Orto Botanico

L’Orto è ubicato nel cuore della città di Cagliari, si estende per poco più di 5 ettari lungo la Valle di Palabanda, tra la Villa di Tigellio a valle e l’Anfiteatro Romano a monte. E’ un museo a cielo aperto, esempio di connessione di bene culturale

L’Orto è ubicato nel cuore della città di Cagliari, si estende per poco più di 5 ettari lungo la Valle di Palabanda, tra la Villa di Tigellio a valle e l’Anfiteatro Romano a monte. E’ un museo a cielo aperto, esempio di connessione di bene culturale storico-archeologico, naturalistico e scientifico. Oltre alle numerose collezioni ospita anche vestigia archeologiche di diverse epoche quali il pozzo a noria, la vasca trifoglio, la grotta Gennari, la Cava romana e tre suggestive cisterne romane a forma di bottiglia. All’interno dell’Orto Botanico si trovano la Banca del Germoplasma della Sardegna (BG-SAR), il Centro di Conservazione della Biodiversità (CCB) e il Museo Botanico Karalitano (MBK).

Il gruppo “Orti botanici e giardini storici” della Società Botanica Italiana è attivo dal 1969 ed è impegnato nel coordinamento di queste istituzioni a livello nazionale.

RASSEGNA STAMPA

L'UNIONE SARDA del 27 ottobre 2021

Agenda - pagina 21

Viale Fra Ignazio. Domani pomeriggio

L'Orto botanico in diretta su YouTube

Raccontare e far scoprire gli orti botanici italiani: è lo scopo dell'iniziativa "Un orto al mese" che domani fa tappa a Cagliari con una diretta on line, sul canale YouTube e sulla pagina facebook degli Orti Botanici Italiani, dalle 17. L'appuntamento è organizzato dal gruppo "Orto botanici e giardini storici" della Società botanica italiana. Le finalità Le attività e la bellezza dell'Orto botanico cagliaritano saranno illustrate dal direttore Gianluigi Bacchetta, dal responsabile tecnico Gianluca Iiriti e da Marco Porceddu, curatore della Banca del Germoplasma della Sardegna. «È una modalità innovativa per raccontare le collezioni e le attività che quotidianamente si svolgono nel polmone verde dell'Università di Cagliari», ha sottolineato Bacchetta, «il lavoro di ricerca va avanti tutto l'anno senza soste. Il nostro Orto è un gioiello dell'Ateneo e della città, punto di riferimento per tante generazioni di cagliaritani e per tantissimi studenti che qui si sono formati». L'intenzione è «aprirci al pubblico più giovane e a nuove forme di comunicazione illustrando i nostri orti botanici anche a un pubblico non specialista», ha aggiunto Gianni Bedini, coordinatore del gruppo organizzatore, «un racconto affidato alle voci di chi realmente, ogni giorno, con diversi ruoli e professionalità, ci lavora e se ne prende cura». Il giardino cagliaritano L'Orto botanico di Cagliari fu fondato nel 1866 da Patrizio Gennari. Unico della Sardegna, si estende per 5 ettari tra la valle di Palabanda, la Villa di Tigellio e l'Anfiteatro Romano. È nato come arboreto per l'acclimatazione delle specie tropicali ma è caratterizzato anche dalla presenza di una consistente componente floristica mediterranea.

La notizia su L'Unione Sarda del 27 ottobre 2021 a pagina 21
La notizia su L'Unione Sarda del 27 ottobre 2021 a pagina 21

Links

Last news

26 November 2021

Cultura, formazione, supporto e inclusione per dire basta alla violenza sulle donne

Amministratori pubblici, docenti, magistrati, legali, giornalisti e associazioni di categoria assieme in un confronto utile ad innescare pratiche concrete e virtuose su un fenomeno dai numeri agghiaccianti: 109 “muliericidi” solo nel corso di quest’anno. In aula consiglio a Sestu le riflessioni di Maria Paola Secci, Ilaria Annis, Paolo De Angelis, Cristina Ornano, Elisabetta Gola, Antioco Floris, Susi Ronchi, Daniela Pinna e Valeria Aresti

26 November 2021

Concerto di beneficenza ''Ti regalo una nota''

Domenica 28 novembre è in programma nell’Aula magna del rettorato "Artisti del Teatro lirico per i bambini del Libano". Stefania Bandino (flauto), Lisa De Renzio (flauto) e Gianluca Pischedda (violoncello) eseguiranno musiche di Vivaldi, Hoffmeister e Haydn. L’iniziativa è organizzata in aiuto al popolo libanese ed è abbinata anche ad una raccolta di farmaci che saranno inviati con un volo speciale operato dal Governo Italiano. Informazioni tramite whatsapp, al numero 347.3416852

26 November 2021

‘’Funtaneris’’ vince il Fiorenzo Serra Film Festival

L’edizione 2021 premia su tutte l’opera firmata dal regista Massimo Gasole e nata da una ricerca del professor Marco Cadinu, docente dell’Università di Cagliari che conduce gli studi sull’architettura e l’arte di antichi acquedotti, lavatoi, abbeveratoi e fontane di importanza storica della Sardegna. Grazie alla mappatura di circa 500 monumenti, censiti finora in oltre 160 comuni dell'Isola nell’arco di vari anni, il film-documentario si rivela un formidabile strumento di divulgazione promosso dall’Ateneo, utile alla conoscenza e alla valorizzazione di un ingente patrimonio culturale che merita di essere maggiormente apprezzato e tutelato

25 November 2021

Una pennellata di cultura e conoscenza

Un’iniziativa fortemente simbolica realizzata nel piazzale del Campus di via Marengo ha avviato il programma stilato da UniCa per la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, successivamente il Laboratorio "Parità di Genere" ha approfondito il tema con la Delegata del Rettore Ester Cois. Le attività previste proseguono secondo il fitto calendario già pubblicato

Questionnaire and social

Share on: