Tra i lavori premiati nell’ambito del concorso promosso dal CORECOM Sardegna anche le tesi di laurea di due studenti dell’Università di Cagliari, Marco Marras e Sara Concas, che riceveranno il riconoscimento dalle mani del Rettore Francesco Mola. Si tratta della seconda edizione dell’iniziativa, e vanta tra i patrocini anche quello dei due atenei sardi
03 June 2021
La Giuria del Premio: da sinistra Francesco Birocchi (Ordine), Luigi Nonne (UniSS), Ignazio Putzu (UniCa), Susi Ronchi (CORECOM), Grazia Maria De Matteis

Alla cerimonia di premiazione - martedì 8 giugno alle 10,30 nel Transatlantico del Palazzo del Consiglio regionale in via Roma a Cagliari – interverrà anche il Rettore dell’Università di Cagliari, Francesco Mola

Roberto Ibba

Cagliari, 1 giugno 2021 - Valentina Orgiu, Eleonora Bullegas e Maurizio Melis di Telecostasmeralda per la categoria “Radiotelevisiva”; Luciano Piras della Nuova Sardegna e Erika Pirina del Corriere Sardo (ex aequo) per la sezione “Carta stampata e web”; Elisabetta Messina dell’Unione Sarda per la sezione “Giornalismo per immagini”. Sono i vincitori della sezione “giornalismo” della seconda edizione del Premio Corecom Sardegna “Gianni Massa”.

Alla cerimonia di premiazione - martedì 8 giugno alle 10,30 nel Transatlantico del Palazzo del Consiglio regionale in via Roma a Cagliari – interverrà anche il Rettore dell’Università di Cagliari, Francesco Mola, che consegnerà il premio ai due studenti dell’Ateneo vincitori della sezione “Università” del Premio.

Hanno vinto la sezione “Scuola” la 5 C servizi socio sanitari dell’istituto tecnico S. Ruju di Sassari con il cortometraggio “Metamorfosi”, la 1 D dell’Istituto Primo Levi di Quartu Sant’Elena con il video “So vivere nella rete” e la 2 A Scienze umane dell’Istituto magistrale Baudi di Vesme di Iglesias con il video “Oltre le barriere”. Le videointerviste della classe 1 A dell’istituto tecnico Mattei di Decimomannu e del liceo Scientifico Michelangelo della classe 1C di Cagliari hanno ricevuto una menzione speciale.

Il Rettore Francesco Mola
Il Rettore Francesco Mola

Il Premio è patrocinato dal Presidente del Consiglio regionale Michele Pais, dalle Università di Cagliari e Sassari, dall’Ordine dei Giornalisti della Sardegna, dall’Associazione Stampa Sarda, dalla Garante per l’infanzia e l’adolescenza, dal MIUR

Per la sezione “Università” sono state scelte dalla giuria le tesi di Marco Marras dell’Università di Cagliari su “#educhiamociaprevenire: la media education nella prevenzione del bullismo e del Cyberbullismo”, di Sara Concas dell’Università di Cagliari “Deepfake detection using quality measures”, di Giulia Mura (Università di Sassari) “Cyberbullismo: analisi adolescenziale del pericolo e delle conseguenze delle nuove tecnologie", di Debora Moretti (Università di Sassari) su “Stereotipi e genere: barriere sociali e possibili soluzioni di supporto per persone transgender e gender nonconforming".   

Il Premio è patrocinato dal Presidente del Consiglio regionale Michele Pais, dalle Università di Cagliari e Sassari, dall’Ordine dei Giornalisti della Sardegna, dall’Associazione della Stampa Sarda, dalla Garante regionale per l’infanzia e l’adolescenza, dal MIUR - Direzione scolastica regionale.

Un'immagine della prima edizione del Premio Gianni Massa: nel 2018 il professor Mola partecipò alla premiazione nelle vesti di Prorettore vicario
Un'immagine della prima edizione del Premio Gianni Massa: nel 2018 il professor Mola partecipò alla premiazione nelle vesti di Prorettore vicario

Il tema di questa seconda edizione del Premio Gianni Massa è stato il cyber bullismo. Il Premio è stato istituito dal CORECOM per favorire l'educazione ad un uso consapevole dei media e la capacità di analisi e di interpretazione critica dei linguaggi

La giuria, presieduta dalla Presidente del CORECOM Sardegna Susi Ronchi e composta da Ignazio Putzu, Prorettore alla didattica, al welfare studentesco e università diffusa dell’Università di Cagliari, Luigi Nonne, docente all’università di Sassari, Francesco Birocchi, Presidente regionale dell’Ordine dei giornalisti e Grazia Maria De Matteis, già Garante regionale per l’infanzia e l’adolescenza, ha esaminato complessivamente 67 proposte arrivate per i tre settori del premio.  

Il tema di questa seconda edizione del Premio Gianni Massa è stato il cyber bullismo. Il Premio è stato istituito dal CORECOM nell’ambito delle iniziative realizzate a tutela e garanzia dell’utenza e volte a favorire l’educazione ai media, nonché l’uso responsabile dei mezzi di comunicazione, la conoscenza, la capacità di analisi e di interpretazione critica dei linguaggi, dei contenuti e dei messaggi trasmessi.

Grazia Maria De Matteis, già Garante regionale per l'Infanzia e l'Adolescenza e docente di UniCa
Grazia Maria De Matteis, già Garante regionale per l'Infanzia e l'Adolescenza e docente di UniCa

Links

Last news

31 July 2021

UniCa apre le iscrizioni: scegli il tuo percorso

Per il nuovo anno accademico 40 corsi di laurea triennali, 6 corsi di laurea magistrale a ciclo unico e 37 corsi di laurea magistrale. Quest'anno si arricchisce l'offerta, anche in lingua inglese e con validità internazionale, per chi si immatricola per la prima volta e per chi prosegue gli studi a Cagliari. Tutte le novità, le informazioni sui test di selezione, le agevolazioni sulle tasse e i link ai corsi di studio delle nostre facoltà

26 July 2021

Presentati i nuovi corsi di laurea e i nuovi servizi

Illustrata alla stampa l'offerta formativa dell'Università degli Studi di Cagliari. Tra le novità, il corso di laurea triennale in Informatica applicata e data analytics e la laurea magistrale in Innovazione sociale e comunicazione. Riattivato il corso di Igiene dentale e incrementati i posti a disposizione per Assistenza sanitaria da 30 a 70. In apertura di conferenza stampa, le parole di vicinanza del Rettore Mola alle comunità colpite dai roghi e il ricordo del professor Luigi Concas. RASSEGNA STAMPA con i servizi dei TG

25 July 2021

DONA IL TUO 5x1000 ALL'ATENEO DI CAGLIARI

Per sostenere la ricerca in Sardegna e il lavoro dei nostri giovani studenti e ricercatori, nella dichiarazione dei redditi firma nel riquadro “Finanziamento agli enti della ricerca scientifica e dell’università” indicando il numero di codice fiscale 80019600925

Questionnaire and social

Share on: