Tra i lavori premiati nell’ambito del concorso promosso dal CORECOM Sardegna anche le tesi di laurea di due studenti dell’Università di Cagliari, Marco Marras e Sara Concas, che riceveranno il riconoscimento dalle mani del Rettore Francesco Mola. Si tratta della seconda edizione dell’iniziativa, e vanta tra i patrocini anche quello dei due atenei sardi
03 June 2021
La Giuria del Premio: da sinistra Francesco Birocchi (Ordine), Luigi Nonne (UniSS), Ignazio Putzu (UniCa), Susi Ronchi (CORECOM), Grazia Maria De Matteis

Alla cerimonia di premiazione - martedì 8 giugno alle 10,30 nel Transatlantico del Palazzo del Consiglio regionale in via Roma a Cagliari – interverrà anche il Rettore dell’Università di Cagliari, Francesco Mola

Roberto Ibba

Cagliari, 1 giugno 2021 - Valentina Orgiu, Eleonora Bullegas e Maurizio Melis di Telecostasmeralda per la categoria “Radiotelevisiva”; Luciano Piras della Nuova Sardegna e Erika Pirina del Corriere Sardo (ex aequo) per la sezione “Carta stampata e web”; Elisabetta Messina dell’Unione Sarda per la sezione “Giornalismo per immagini”. Sono i vincitori della sezione “giornalismo” della seconda edizione del Premio Corecom Sardegna “Gianni Massa”.

Alla cerimonia di premiazione - martedì 8 giugno alle 10,30 nel Transatlantico del Palazzo del Consiglio regionale in via Roma a Cagliari – interverrà anche il Rettore dell’Università di Cagliari, Francesco Mola, che consegnerà il premio ai due studenti dell’Ateneo vincitori della sezione “Università” del Premio.

Hanno vinto la sezione “Scuola” la 5 C servizi socio sanitari dell’istituto tecnico S. Ruju di Sassari con il cortometraggio “Metamorfosi”, la 1 D dell’Istituto Primo Levi di Quartu Sant’Elena con il video “So vivere nella rete” e la 2 A Scienze umane dell’Istituto magistrale Baudi di Vesme di Iglesias con il video “Oltre le barriere”. Le videointerviste della classe 1 A dell’istituto tecnico Mattei di Decimomannu e del liceo Scientifico Michelangelo della classe 1C di Cagliari hanno ricevuto una menzione speciale.

Il Rettore Francesco Mola
Il Rettore Francesco Mola

Il Premio è patrocinato dal Presidente del Consiglio regionale Michele Pais, dalle Università di Cagliari e Sassari, dall’Ordine dei Giornalisti della Sardegna, dall’Associazione Stampa Sarda, dalla Garante per l’infanzia e l’adolescenza, dal MIUR

Per la sezione “Università” sono state scelte dalla giuria le tesi di Marco Marras dell’Università di Cagliari su “#educhiamociaprevenire: la media education nella prevenzione del bullismo e del Cyberbullismo”, di Sara Concas dell’Università di Cagliari “Deepfake detection using quality measures”, di Giulia Mura (Università di Sassari) “Cyberbullismo: analisi adolescenziale del pericolo e delle conseguenze delle nuove tecnologie", di Debora Moretti (Università di Sassari) su “Stereotipi e genere: barriere sociali e possibili soluzioni di supporto per persone transgender e gender nonconforming".   

Il Premio è patrocinato dal Presidente del Consiglio regionale Michele Pais, dalle Università di Cagliari e Sassari, dall’Ordine dei Giornalisti della Sardegna, dall’Associazione della Stampa Sarda, dalla Garante regionale per l’infanzia e l’adolescenza, dal MIUR - Direzione scolastica regionale.

Un'immagine della prima edizione del Premio Gianni Massa: nel 2018 il professor Mola partecipò alla premiazione nelle vesti di Prorettore vicario
Un'immagine della prima edizione del Premio Gianni Massa: nel 2018 il professor Mola partecipò alla premiazione nelle vesti di Prorettore vicario

Il tema di questa seconda edizione del Premio Gianni Massa è stato il cyber bullismo. Il Premio è stato istituito dal CORECOM per favorire l'educazione ad un uso consapevole dei media e la capacità di analisi e di interpretazione critica dei linguaggi

La giuria, presieduta dalla Presidente del CORECOM Sardegna Susi Ronchi e composta da Ignazio Putzu, Prorettore alla didattica, al welfare studentesco e università diffusa dell’Università di Cagliari, Luigi Nonne, docente all’università di Sassari, Francesco Birocchi, Presidente regionale dell’Ordine dei giornalisti e Grazia Maria De Matteis, già Garante regionale per l’infanzia e l’adolescenza, ha esaminato complessivamente 67 proposte arrivate per i tre settori del premio.  

Il tema di questa seconda edizione del Premio Gianni Massa è stato il cyber bullismo. Il Premio è stato istituito dal CORECOM nell’ambito delle iniziative realizzate a tutela e garanzia dell’utenza e volte a favorire l’educazione ai media, nonché l’uso responsabile dei mezzi di comunicazione, la conoscenza, la capacità di analisi e di interpretazione critica dei linguaggi, dei contenuti e dei messaggi trasmessi.

Grazia Maria De Matteis, già Garante regionale per l'Infanzia e l'Adolescenza e docente di UniCa
Grazia Maria De Matteis, già Garante regionale per l'Infanzia e l'Adolescenza e docente di UniCa

Links

Last news

20 October 2021

L’Università di Cagliari accoglie altri due studenti di origine eritrea

UNICORE 3.0. Tiegisti e Nahom sono arrivati dall’Etiopia per seguire i corsi di UniCA grazie al progetto «University Corridors for Refugees» promosso dall’Agenzia Onu UNHCR e sostenuto in città dalla Caritas diocesana e dal College universitario Sant’Efisio di Cagliari, che collaborano con il nostro ateneo. Ieri la conferenza stampa presieduta dall’arcivescovo, monsignor Giuseppe Baturi, e dalla prorettrice all’internazionalizzazione, Alessandra Carucci

20 October 2021

Giornate Deleddiane, al via la tre giorni di iniziative

Aperte con l'intervento del Rettore Francesco Mola le manifestazioni organizzate dall'Università degli Studi di Cagliari, l'Istituto Superiore Regionale Etnografico e l'Università di Sassari per celebrare la scrittrice premio Nobel a 150 anni dalla nascita. "È un’iniziativa importante, che coinvolge i due Atenei e le scuole. Portare l’università fuori dall’università vuol dire accogliere la più grande parte del sapere: è uno sforzo che dobbiamo e vogliamo fare anche con Università di Sassari, tanto più dopo l’esperienza drammatica che abbiamo vissuto" queste le parole del Magnifico

Questionnaire and social

Share on: