La scomparsa di Antonietta Dettori, docente di Dialettologia, già Direttore del Dipartimento di linguistica e stilistica del nostro Ateneo. Nel corso della sua lunga carriera, ha pubblicato numerosi studi relativi alla storia linguistica del sardo, con particolare attenzione al periodo medioevale. Si è occupata inoltre di onomastica e di italiano regionale letterario, concentrando la sua attenzione su autori contemporanei come Sergio Atzeni, Marcello Fois, Salvatore Niffoi e Milena Agus
19 February 2021
Antonietta Dettori nel 2011 in occasione dell’inaugurazione del convegno La Sardegna nello specchio dell’Europa: interpretare e tradurre la regionalità linguistica

Cagliari, 19 febbraio 2021 - E' scomparsa nei giorni scorsi la prof.ssa Antonietta Dettori, già ordinario di Dialettologia e Direttore del Dipartimento di linguistica e stilistica del nostro Ateneo. Pubblichiamo il ricordo che di lei ha scritto Nicoletta Puddu, docente al Dipartimento di Lettere, lingue e beni culturali.

 

È stata ordinaria di Dialettologia all’Università di Cagliari, e ha ricoperto vari ruoli istituzionali, tra i quali quello di Direttore del Dipartimento di Linguistica e stilistica, della Scuola di Studi sardi e del Master di secondo livello in Plurilinguismo e multiculturalismo in Sardegna. 

Nel corso della sua lunga carriera, ha pubblicato numerosi studi relativi alla storia linguistica del sardo, con particolare attenzione al periodo medioevale. Tra i suoi lavori più noti, la sezione Sardegna all’interno del terzo volume della Storia della lingua italiana a cura di Luca Serianni e Pietro Trifone.

Si è dedicata con impegno e passione alla ricerca sul campo, dalla quale sono scaturite varie opere legate alla lingua e cultura della pesca nelle acque interne e alle varietà gergali e paragergali (tra le tante, Parole e cose nella lavorazione e nella vendita del rame di Isili, Gerghi e varietà paragergali in Sardegna: denominazioni, tipologie, funzioni, Di gergo e di paraletteratura: l’importanza delle fonti scritte per la documentazione gergale).

Ha dedicato un cospicuo numero di studi alla lessicografia e alla lessicologia, con un’attenzione particolare alla ricerca sui termini di colore.

Si è occupata inoltre di onomastica e di italiano regionale letterario, concentrando la sua attenzione su autori contemporanei come Sergio Atzeni, Marcello Fois, Salvatore Niffoi e Milena Agus. In quest’ottica ha coordinato un progetto di ricerca sulla traduzione della regionalità linguistica.

Il suo ultimo lavoro, presentato a gennaio 2020 all’Accademia della Crusca, riguarda l’analisi delle voci di alcuni militari sardi registrate nel 1918 nei campi di prigionia austriaci.

La sua profonda umanità e il suo spirito cordiale, uniti alla sua passione per la ricerca e al suo amore per la didattica vivranno sempre nel ricordo dei colleghi e degli allievi.

Nicoletta Puddu

Antonietta Dettori nel 2011 in occasione dell’inaugurazione del convegno La Sardegna nello specchio dell’Europa: interpretare e tradurre la regionalità linguistica
Antonietta Dettori nel 2011 in occasione dell’inaugurazione del convegno La Sardegna nello specchio dell’Europa: interpretare e tradurre la regionalità linguistica

Last news

17 June 2021

L’ Università di Cagliari ospita online Medcom 2020+1

Linguaggi, inclusione, media e parità di genere. La sesta conferenza mondiale sui media e la comunicazione, curata con l’Aou di Cagliari e l’Università di Tor Vergata, si apre giovedì. All’evento multidisciplinare, fruibile su https://mediaconference.co/, vengono presentati dieci lavori di studiosi dell’ateneo. Il rettore Francesco Mola, i presidenti di Corecom, Ordine dei giornalisti e Assostampa, Susi Ronchi, Francesco Birocchi e Celestino Tabasso, prendono parte ai saluti inaugurali

15 June 2021

UniCa alla Mostra internazionale di architettura della Biennale di Venezia

Presentata il 15 giugno l'esposizione temporanea "Il mare, le coste e le sfide dell’abitare", curata da Alessandra Lai, dottore di ricerca in Architettura, e Paolo Sanjust, docente di Architettura del Dipartimento di Ingegneria civile, ambientale e architettura, progettata per raccontare una serie di progetti ed esperienze realizzati sulle coste della Sardegna. Disponibile il VIDEO della presentazione

14 June 2021

Venerdì 18 giugno il 28mo Rapporto CRENoS sull'economia della Sardegna

Sarà Gianfranco Atzeni, docente di Economia politica all'Università di Sassari, a presentare l'analisi condotta dai ricercatori dei due atenei sardi, autori di un documento riconosciuto come il punto di riferimento più autorevole e completo in materia. L'appuntamento è per le 10.30 nell'Aula A della Facoltà di Scienze economiche, politiche e giuridiche: i lavori saranno introdotti dalla neodirettrice del CRENoS Anna Maria Pinna e vedranno la partecipazione dei due rettori degli atenei sardi, Francesco Mola e Gavino Mariotti. Quindi la discussione dei dati con un panel di imprenditori. L'iniziativa sarà trasmessa in streaming sulla pagina facebook del CRENoS e sul canale YouTube di UniCa. Il link per la partecipazione in presenza e la RASSEGNA STAMPA

Questionnaire and social

Share on: