Posizionata nei giardini antistanti la Biblioteca Distretto Biomedico Scientifico Cagliari, “Mater” è stata realizzata nel 2004 e donata all’Ateneo nel 2020. Pamela Ladogana: “L’opera si inserisce nella produzione delle grandi sculture che l’artista ha realizzato con i marmi provenienti dalle Alpi Apuane”. Un ulteriore tassello di pregio nella già ricca collezione di opere d'arte dell'Università di Cagliari, a impreziosire gli ambienti di studio e di ricerca. RASSEGNA STAMPA
16 February 2021
Mater di Anna Saba: da ieri nei giiardini della Cittadella universitaria di Monserrato

“Anna Saba ha sviluppato una ricerca plastica in direzione non figurativa - spiega Pamela Ladogana, docente di Storia dell’arte, presente all’installazione con l’artista - prediligendo l’uso del marmo"

Sergio Nuvoli

Cagliari, 16 febbraio 2021 - È stata posizionata ieri pomeriggio nei giardini antistanti la Biblioteca Distretto Biomedico Scientifico Cagliari alla Cittadella universitaria di Monserrato una scultura in marmo dell’artista Anna Saba.

“Mater” - questo il titolo dell’opera - è stata realizzata nel 2004 e donata all’Ateneo nel 2020. “Anna Saba ha sviluppato una ricerca plastica in direzione non figurativa - spiega Pamela Ladogana, docente di Storia dell’arte, presente all’installazione con l’artista - prediligendo l’uso del marmo. L’opera si inserisce nella produzione delle grandi sculture che l’artista ha realizzato con i marmi provenienti dalle Alpi Apuane. Il materiale è plasmato secondo forme evocative della natura e asseconda le prerogative originali della pietra”.

L’opera evoca con la sua monumentalità un profilo roccioso modellato dal vento e dagli agenti atmosferici. "Il dono della scultrice - conclude la prof.ssa Ladogana - arricchisce ulteriormente il patrimonio storico-artistico dell'Ateneo". Il riferimento è alla recente donazione di Italo Antico e alle tante opere d'arte disseminate in numerosi locali dell'Università di Cagliari.

Un momento dell'installazione dell'opera
Un momento dell'installazione dell'opera

RASSEGNA STAMPA

L'UNIONE SARDA del 17 febbraio 2021

Agenda - pagina 21

Nel parco l'opera “Mater”

Una scultura di Saba donata alla Cittadella

Mater, così si chiama. È la scultura in marmo dell'artista Anna Saba e sistemata nei giardini della Biblioteca del Distretto biomedico scientifico della Cittadella universitaria. L'opera era stata realizzata nel 2004 e donata all'Ateneo nel 2020.
La docente
«Anna Saba ha sviluppato una ricerca plastica in direzione non figurativa prediligendo l'uso del marmo», ha spiegato Rita Pamela Ladogana, docente di Storia dell'arte, presente all'installazione con l'artista. La scultura si inserisce nella produzione delle grandi sculture che Saba ha realizzato con i marmi provenienti dalle Alpi Apuane. Il materiale è plasmato secondo forme evocative della natura e asseconda le prerogative originali della pietra».
Il patrimonio
L'opera evoca con la sua monumentalità un profilo roccioso modellato dal vento e dagli agenti atmosferici. «Il dono della scultrice - conclude la professoressa Ladogana - arricchisce ulteriormente il patrimonio storico-artistico dell'Ateneo». Il riferimento è alla recente donazione di Italo Antico e alle opere d'arte disseminate in nei locali e negli spazi aperti dell'Ateneo.
Le esposizioni
Anna Saba cerca di mutare le durezze dei graniti di Guspini, dove è nata, con gli avvolgenti biancori dei marmi delle Apuane, dove il Nonno scultore ha lasciato tracce che non sono incise solo da uno scalpello di ferro, si legge nella pagina Sardegna Cultura della Regione. Diverse sue opere sono in esposizione permanente a Nuoro (Man), Cagliari (Orto Botanico), Villanovaforru (Museo archeologico), Monserrato (Cittadella universitaria), Dakar (Medina).

La notizia su L'Unione Sarda del 17 febbraio 2021 a pagina 21
La notizia su L'Unione Sarda del 17 febbraio 2021 a pagina 21

Links

Last news

11 August 2022

Dottorati di ricerca, boom delle borse di UniCa

Dalle 77 dell’anno precedente passano a 133 per il XXXVIII ciclo. Il rettore Francesco Mola: “Grande sforzo dell’Ateneo che punta decisamente sui propri giovani, dando loro una straordinaria opportunità di formazione avanzata e di crescita professionale, e sullo sviluppo del territorio, mirando a tematiche di grande urgenza e di alto impatto”

10 August 2022

Comunicazione, festoso approfondimento tv dei cinque corsi di laurea presentati al Poetto

La puntata sul successo della festosa, affascinante e inedita presentazione nel Lungomare è andata in onda all'interno di "Panorama sardo - speciale estate". "La cultura va alla città e viceversa" dice Antioco Floris. "Siamo qui per catturare un pubblico sempre più vasto" aggiunge Ester Cois. "Lavoriamo per essere sempre più vicini e inclusivi" rimarca Elisabetta Gola. All'interno il link per la visione

08 August 2022

Nuraghe project, nuove scoperte grazie ai rilievi LiDAR da drone del CNR ISPC

Grazie all’accesso ai laboratori dell’Istituto di scienze del patrimonio culturale del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR ISPC) parte dell’infrastruttura di ricerca per l’Heritage Science (E-RIHS), gli archeologi dell’Università di Cagliari guidati da Riccardo Cicilloni hanno ottenuto importanti risultati nel sito nuragico di Bruncu 'e s'Omu nel territorio di Villa Verde in provincia di Oristano

05 August 2022

Nasce «The Hadron Academy»

Aperte le iscrizioni al primo dottorato in Italia dedicato allo sviluppo tecnologico e biomedico dell’adroterapia, forma avanzata di radioterapia che utilizza particelle pesanti come protoni e ioni carbonio per trattare i tumori più complessi. Coordinato da Annalisa Bonfiglio, e promosso dal CNAO, Centro Nazionale di Adroterapia Oncologica e dalla Scuola Universitaria Superiore IUSS di Pavia, insieme all’Università degli Studi di Cagliari, è aperto a 5 studenti meritevoli a cui saranno assegnate altrettante borse di studio, una delle quali messa a disposizione dal nostro Ateneo. Iscrizioni aperte a medici, fisici medici, biologi, bioingegneri, ingegneri di processo, fisici, giuristi, economisti, filosofi

Questionnaire and social

Share on:
Impostazioni cookie