Posizionata nei giardini antistanti la Biblioteca Distretto Biomedico Scientifico Cagliari, “Mater” è stata realizzata nel 2004 e donata all’Ateneo nel 2020. Pamela Ladogana: “L’opera si inserisce nella produzione delle grandi sculture che l’artista ha realizzato con i marmi provenienti dalle Alpi Apuane”. Un ulteriore tassello di pregio nella già ricca collezione di opere d'arte dell'Università di Cagliari, a impreziosire gli ambienti di studio e di ricerca. RASSEGNA STAMPA
16 February 2021
Mater di Anna Saba: da ieri nei giiardini della Cittadella universitaria di Monserrato

“Anna Saba ha sviluppato una ricerca plastica in direzione non figurativa - spiega Pamela Ladogana, docente di Storia dell’arte, presente all’installazione con l’artista - prediligendo l’uso del marmo"

Sergio Nuvoli

Cagliari, 16 febbraio 2021 - È stata posizionata ieri pomeriggio nei giardini antistanti la Biblioteca Distretto Biomedico Scientifico Cagliari alla Cittadella universitaria di Monserrato una scultura in marmo dell’artista Anna Saba.

“Mater” - questo il titolo dell’opera - è stata realizzata nel 2004 e donata all’Ateneo nel 2020. “Anna Saba ha sviluppato una ricerca plastica in direzione non figurativa - spiega Pamela Ladogana, docente di Storia dell’arte, presente all’installazione con l’artista - prediligendo l’uso del marmo. L’opera si inserisce nella produzione delle grandi sculture che l’artista ha realizzato con i marmi provenienti dalle Alpi Apuane. Il materiale è plasmato secondo forme evocative della natura e asseconda le prerogative originali della pietra”.

L’opera evoca con la sua monumentalità un profilo roccioso modellato dal vento e dagli agenti atmosferici. "Il dono della scultrice - conclude la prof.ssa Ladogana - arricchisce ulteriormente il patrimonio storico-artistico dell'Ateneo". Il riferimento è alla recente donazione di Italo Antico e alle tante opere d'arte disseminate in numerosi locali dell'Università di Cagliari.

Un momento dell'installazione dell'opera
Un momento dell'installazione dell'opera

RASSEGNA STAMPA

L'UNIONE SARDA del 17 febbraio 2021

Agenda - pagina 21

Nel parco l'opera “Mater”

Una scultura di Saba donata alla Cittadella

Mater, così si chiama. È la scultura in marmo dell'artista Anna Saba e sistemata nei giardini della Biblioteca del Distretto biomedico scientifico della Cittadella universitaria. L'opera era stata realizzata nel 2004 e donata all'Ateneo nel 2020.
La docente
«Anna Saba ha sviluppato una ricerca plastica in direzione non figurativa prediligendo l'uso del marmo», ha spiegato Rita Pamela Ladogana, docente di Storia dell'arte, presente all'installazione con l'artista. La scultura si inserisce nella produzione delle grandi sculture che Saba ha realizzato con i marmi provenienti dalle Alpi Apuane. Il materiale è plasmato secondo forme evocative della natura e asseconda le prerogative originali della pietra».
Il patrimonio
L'opera evoca con la sua monumentalità un profilo roccioso modellato dal vento e dagli agenti atmosferici. «Il dono della scultrice - conclude la professoressa Ladogana - arricchisce ulteriormente il patrimonio storico-artistico dell'Ateneo». Il riferimento è alla recente donazione di Italo Antico e alle opere d'arte disseminate in nei locali e negli spazi aperti dell'Ateneo.
Le esposizioni
Anna Saba cerca di mutare le durezze dei graniti di Guspini, dove è nata, con gli avvolgenti biancori dei marmi delle Apuane, dove il Nonno scultore ha lasciato tracce che non sono incise solo da uno scalpello di ferro, si legge nella pagina Sardegna Cultura della Regione. Diverse sue opere sono in esposizione permanente a Nuoro (Man), Cagliari (Orto Botanico), Villanovaforru (Museo archeologico), Monserrato (Cittadella universitaria), Dakar (Medina).

La notizia su L'Unione Sarda del 17 febbraio 2021 a pagina 21
La notizia su L'Unione Sarda del 17 febbraio 2021 a pagina 21

Links

Last news

17 April 2021

Romano Prodi apre le celebrazioni della Facoltà di Scienze Economiche, Giuridiche e Politiche

Il professore, già presidente della Commissione Europea, il 21 aprile alle 10 sarà relatore dell’evento “European Union Studies”, il seminario EDUC organizzato da UniCa e dall'Università di Pécs, all'interno degli eventi programmati dalla Facoltà di Scienze economiche, giuridiche e politiche per i 400 anni dell'Ateneo. L’iniziativa si aprirà con i saluti del Rettore Francesco Mola, del Presidente della Facoltà Stefano Usai e dalla coordinatrice per UniCA dell'alleanza EDUC Alessandra Carucci. Gli appuntamenti della facoltà di viale Sant’Ignazio proseguiranno il 22, il 23 e il 24 aprile. L’evento sarà trasmesso in streaming sul sito www.unica.it

16 April 2021

Chimica, una scelta buona e redditizia

Nove laureati su dieci trovano impiego entro tre anni dalla discussione della tesi. All’evento nazionale sull’orientamento di studio e per la professione hanno preso parte gli specialisti dell’Università di Cagliari. Cinquemila studenti di 109 scuole superiori connessi su Youtube alla presentazione del video sulla disciplina. “Una preziosa opportunità per i nostri futuri allievi” dice Antonella Rossi, ordinario al dipartimento di Scienze chimiche e geologiche

16 April 2021

Il tuo capo è un algoritmo, un seminario su lavoro e trasformazione digitale

Venerdì 16 aprile alle 15, su Zoom e in diretta streaming su YouTube, si terrà il il seminario "Diritti fondamentali e trasformazione digitale del lavoro. Riflessioni a partire dal libro di Aloisi -De Stefano Il tuo capo è un algoritmo". All'evento, organizzato dal Centro Studi Relazioni Industriali e dal Dipartimento di Giurisprudenza di UniCa, parteciperanno Piera Loi, Silvana Sciarra, Valerio De Stefano, Antonio Aloisi e Stefano Liebman. I LINK PER SEGUIRE L'EVENTO. RASSEGNA STAMPA

16 April 2021

TOLC@CASA 2021/2022, aperte le iscrizioni

Sono aperte le iscrizioni per le prove di accesso programmato locale e per le prove di verifica della preparazione iniziale dei corsi di laurea triennali e magistrali a ciclo unico (con esclusione dei corsi a numero programmato nazionale). Tutte le informazioni nelle pagine dedicate sul sito dell'Ateneo e nella Guida dello Studente on line

Questionnaire and social

Share on: