Pietro Ciarlo, decano dell’Università di Cagliari, al telegiornale di Videolina: “Il neorettore sarà in carica dal 2 aprile. Trova un ateneo forte, innovativo, capace di misurarsi con qualsiasi sfida. Di certo, avrà molti problemi in meno di Mario Draghi”. In allegato il link all'intervista
17 February 2021
Cagliari. Uno scorcio del rettorato in via Università

Passione, compostezza e rigore accademico per i 400 anni dell'ateneo

Mario Frongia

“Francesco? Avrà meno problemi di Mario Draghi”. Pietro Ciarlo, decano dell’Università di Cagliari, costituzionalista, preside della facoltà di Giurisprudenza dal 1994 al 2000, è stato intervistato da Massimiliano Rais. Il colloquio è andato in onda domenica scorsa nel Tg dell'emittente del gruppo Unione Sarda a partire dall’edizione delle 14. Già consigliere di capi di Stato e presidenti di Regione, il professor Ciarlo ha sfoderato memoria storica, garbo e anche quel genere di humor tipico dei campani: “Francesco Mola nel suo nuovo incarico di rettore dell’ateneo di Cagliari, di un aspetto può essere certo: avrà molti problemi in meno di quelli che deve affrontare Mario Draghi, anche perché vanta una maggioranza decisamente più solida e coesa!”. Il professor Ciarlo - 69 anni, originario di Benevento - da tempo rimarca la cifra di una candidatura proiettata sul futuro e costruita con misura, attenzione e rispetto per la comunità universitaria. Una scelta premiata con una partecipazione plebiscitaria, capace di suscitare le attenzioni positive di oltre il 92 per cento dei docenti. Così come sono state elevatissime le risposte di personale amministrativo, tecnico e bibliotecario e degli studenti. Un buon segnale per il prosieguo dell’amministrazione universitaria impegnata nel festeggiare i quattro secoli di vita.

 

Pietro Ciarlo intervistato da Videolina
Pietro Ciarlo intervistato da Videolina

Fisiologica transizione di governo per un'Università innovativa e volta al domani

“La nostra Università passa dal governo di Maria Del Zompo a quello di Francesco Mola” ha sintetizzato il prorettore per la Semplificazione e l’innovazione amministrativa nel sessennio che sia avvia alla conclusione. Eletto lo scorso 15 dicembre, attuale prorettore vicario di Maria Del Zompo, in carica fino al 31 marzo, il professor Mola sarà al timone del rettorato dal prossimo 2 aprile al 2027. Pietro Ciarlo lo descrive così: “Francesco è persona notevole. È stato il vicario della professoressa Del Zompo e con questo incarico si è occupato più di chiunque della gestione dell’ateneo. È entrato in contatto con tutti, ha approfondito tematiche e criticità, ha ascoltato e sentito i pareri e colto i suggerimenti dell’intera comunità universitaria. La sua candidatura è apparsa a tutti naturale, tanto naturale che non si è presentato nessun competitore”.

Francesco Mola e Maria Del Zompo
Francesco Mola e Maria Del Zompo

Tra obiettivi, auspici e desideri di ripresa

Sull'indentikit della nuova guida accademica, anche precedentemente all’intervista rilasciata a Videolina, Pietro Ciarlo ha fornito un quadro solido. Con le prospettive dell’ateneo del capoluogo regionale in primo piano: “Intanto, c’è stato un solo candidato non perché altri non avessero desiderio e motivazioni. Ma perché tutti hanno riconosciuto le qualità e le capacità del professor Mola. Su Francesco c’è grande attesa. Sa di avere importanti responsabilità. Negli incontri con i colleghi nei vari dipartimenti non è stato sul tono di chi ha ascoltato e detto vedremo, faremo, fatemi capire. Ma ha risposto puntuale, preciso, sul pezzo. E ha anticipato quel che farà”. Dalla missione del prossimo rettore agli auspici, più volte ribaditi dal professor Ciarlo ai media: “Mi auguro che ci si possa ritrovare quanto prima in presenza, per la didattica, la ricerca, la terza missione, i rapporti con il territorio e le istituzioni: l’Università è il luogo fisico ideale per una maturazione completa e globale, per sviluppare conoscenze, saperi, amicizie, relazioni interpersonali. Ovvero, il modo per essere noi stessi, reali, dinamici con emozioni e sentimenti”.

Link tg - Videolina 

https://www.videolina.it/TG?data=202102141400

 

Francesco Mola e Pietro Ciarlo
Francesco Mola e Pietro Ciarlo

Last news

20 October 2021

L’Università di Cagliari accoglie altri due studenti di origine eritrea

UNICORE 3.0. Tiegisti e Nahom sono arrivati dall’Etiopia per seguire i corsi di UniCA grazie al progetto «University Corridors for Refugees» promosso dall’Agenzia Onu UNHCR e sostenuto in città dalla Caritas diocesana e dal College universitario Sant’Efisio di Cagliari, che collaborano con il nostro ateneo. Ieri la conferenza stampa presieduta dall’arcivescovo, monsignor Giuseppe Baturi, e dalla prorettrice all’internazionalizzazione, Alessandra Carucci

20 October 2021

Giornate Deleddiane, al via la tre giorni di iniziative

Aperte con l'intervento del Rettore Francesco Mola le manifestazioni organizzate dall'Università degli Studi di Cagliari, l'Istituto Superiore Regionale Etnografico e l'Università di Sassari per celebrare la scrittrice premio Nobel a 150 anni dalla nascita. "È un’iniziativa importante, che coinvolge i due Atenei e le scuole. Portare l’università fuori dall’università vuol dire accogliere la più grande parte del sapere: è uno sforzo che dobbiamo e vogliamo fare anche con Università di Sassari, tanto più dopo l’esperienza drammatica che abbiamo vissuto" queste le parole del Magnifico

19 October 2021

Giornate Deleddiane, UniCa celebra la scrittrice premio Nobel

Dal 20 al 22 ottobre, l'Università degli Studi di Cagliari approfondirà gli aspetti letterari e umani di Grazia Deledda, a 150 anni dalla nascita, attraverso un convegno con esperte e esperti di letteratura e cinema. L'iniziativa fa parte del ricco calendario di eventi realizzato dall'Istituto Superiore Regionale Etnografico in collaborazione con il nostro Ateneo e l'Università di Sassari. IL RETTORE SARA' PRESENTE ALL'APERTURA DEI LAVORI

Questionnaire and social

Share on: