Intervistata ai microfoni di Radio1 RAI in diretta nazionale subito dopo il Ministro Gaetano Manfredi, Maria Del Zompo – Rettore di UniCa – ha spiegato che l’Ateneo è al lavoro per garantire il riavvio ordinato e sicuro delle attività in modalità mista a partire dal secondo semestre. L’orgoglio per le numerose iniziative realizzate sul tema dell’inclusione, dagli studenti detenuti all’impegno per la disabilità, raccontate a "Che giorno è", popolare trasmissione radiofonica della RAI
25 January 2021
Il presidente della CRUI con il Rettore Del Zompo

“Riprenderemo grazie ai vaccini e anche alla coincidenza con un periodo dell’anno buono per noi in Sardegna, perché per noi il secondo semestre comincerà in modalità mista da marzo. Poi piano piano vedremo sempre più studenti in presenza"

Sergio Nuvoli

Cagliari, 25 gennaio 2021 – C’è stato anche modo di parlare del Polo Universitario Penitenziario, durante l’intervista in diretta concessa da Maria Del Zompo, Rettore di UniCa, alla trasmissione “Che giorno è” in onda questa mattina su Radio1 RAI. Rispondendo ad una domanda specifica formulata dalla conduttrice Francesca Romana Ceci, la prof.ssa ha sottolineato che si tratta di “un progetto per noi molto importante: molti nostri docenti hanno accettato di fare lezione in carcere, e questo ci rende orgogliosi”.  Il Rettore dell’Ateneo di Cagliari è stato scelto per intervenire – come unico vertice di un’università italiana – subito dopo il Ministro Gaetano Manfredi, intervistato sulla ripresa delle attività in presenza negli atenei del nostro Paese. La prof.ssa Del Zompo aveva appena terminato l’incontro con Carlos Garcia de Alba, l’ambasciatore del Messico in Italia (v. altra notizia).

“Riprenderemo grazie ai vaccini e anche alla coincidenza con un periodo dell’anno buono per noi in Sardegna, perché per noi il secondo semestre comincerà in modalità mista da marzo. Poi piano piano vedremo sempre più studenti in presenza: è davvero il desiderio di tutti. Per noi è essenziale l’interazione tra le persone ed è importante l'attenzione alle diversità: il nostro Ateneo vuole creare cittadini colti e consapevoli”.

Maria Del Zompo, dal 2015 Rettore di UniCa
Maria Del Zompo, dal 2015 Rettore di UniCa
ASCOLTA L'INTERVISTA ANDATA IN ONDA QUESTA MATTINA SU RADIO 1 RAI

La sottolineatura: "Regione, Comune di Cagliari e gli altri enti ci hanno dato una mano d’aiuto e devono continuare a darcela perché sia possibile riportare i nostri studenti e le nostre studentesse in aula in piena sicurezza"

 “Siamo sempre stati attenti al tema delle diversità – ha aggiunto - con numerose iniziative come quelle realizzate sul tema della disabilità, su cui siamo molto avanti e vantiamo una certificazione di qualità. Ha ragione il Ministro quando sottolinea l’importanza della dimensione internazionale: l’ateneo di Cagliari è una delle università che partecipano ai campus europei. Attraverso la collaborazione internazionale, il futuro dell’Università sarà in Europa”.

“Il nostro personale, i docenti e gli studenti hanno mostrato grande attenzione - ha concluso il Rettore – E’ stata istituita una commissione che ci permette di discutere con gli altri enti per riprendere le attività con le modalità più corrette e prudenti, specie con riferimento ai trasporti. Dentro il nostro ateneo grazie al lavoro fatto dal nostro Direttore Generale e dagli altri colleghi la sicurezza è garantita. Regione, Comune di Cagliari e gli altri enti ci hanno dato una mano d’aiuto e devono continuare a darcela perché sia possibile riportare i nostri studenti e le nostre studentesse in aula in piena sicurezza: ora disponiamo anche di una tecnologia che aiuterà la didattica quando torneremo alle attività normali”.

Maria Del Zompo incontra Maria Pelagatti in occasione dell'attivazione del Polo Universitario Penitenziario
Maria Del Zompo incontra Maria Pelagatti in occasione dell'attivazione del Polo Universitario Penitenziario

Links

Last news

26 January 2022

UniCa per la Giornata della Memoria

Visitabile nell’atrio di Palazzo Belgrano fino a fine mese la mostra "A 80 anni dalle leggi razziali": l’esposizione ricostruisce il clima che determinò l’emanazione delle norme per effetto delle quali vennero espulsi Doro Levi, Camillo Viterbo e Alberto Pincherle. Rimandata di qualche mese a causa della pandemia la posa delle tre pietre di inciampo con i loro nomi

24 January 2022

Un pensiero per cancellare la violenza di genere

La Facoltà di Ingegneria e Architettura lancia un concorso di idee per individuare una citazione che rappresenti in modo significativo la campagna di sensibilizzazione nei confronti del contrasto alla violenza di genere. La frase prescelta sarà incisa su una targa collocata in prossimità della panchina rossa nel giardino della Facoltà, dipinta il 25 novembre scorso in occasione della manifestazione “Una pennellata per cancellare la violenza di genere”. RASSEGNA STAMPA

Questionnaire and social

Share on: