La notizia rilanciata anche su ILSOLE24ORE: possibili beneficiari gli studenti iscritti ai corsi di laurea dell'Ateneo per l'Anno Accademico 20/21 con un ISEE fino a 30mila euro: domande on line entro l'11 novembre. Il Rettore Maria Del Zompo: "Abbiamo scelto con determinazione di destinare al diritto allo studio parte dei fondi trasferiti dal governo per l'emergenza COVID". La notizia su tutta la stampa e nei TG. Disponibile la RASSEGNA STAMPA
30 October 2020
Lezioni on line: un'immagine simbolo

La scelta dell'Ateneo: "E’ un modo per sostenere il diritto allo studio anche grazie ai fondi del Governo, intensificando un percorso iniziato negli ultimi anni anche con risorse dell’Ateneo”

Sergio Nuvoli

Cagliari, 28 ottobre 2020 - Il Senato accademico ha approvato ieri la proposta del Rettore Maria Del Zompo che prevede la distribuzione di cinquemila dispositivi Hot Spot con SIM dati TIM 4G 60 GB mensili per un anno ad altrettanti studenti dell’Università di Cagliari. I beneficiari dell'iniziativa saranno in particolare le studentesse e gli studenti iscritti per l'Anno Accademico 20/21 a corsi di laurea triennale e magistrale con un ISEE fino a 30mila euro.

“Abbiamo scelto con determinazione di destinare una parte dei fondi stanziati dal Governo per l’emergenza COVID al sostegno del diritto allo studio – spiega il Rettore – In questo modo permettiamo alle studentesse e agli studenti alle prese con problemi di rete e di connessione di seguire bene le lezioni a distanza. E’ un modo per sostenere il diritto allo studio anche grazie ai fondi del Governo, intensificando un percorso iniziato negli ultimi anni anche con risorse dell’Ateneo”.

L'iniziativa delle SIM per gli studenti è stata fortemente voluta dal Rettore Maria Del Zompo
L'iniziativa delle SIM per gli studenti è stata fortemente voluta dal Rettore Maria Del Zompo
Servizio di Rossella Romano per il TGR RAI Sardegna andato in onda nell'edizione delle 19.35 del 28 ottobre 2020 introdotto in studio da Maria Spigonardo

Due le graduatorie che saranno stilate: una con gli studenti in corso, la seconda comprenderà anche i fuori corso. Nella prima conterà l'ISEE, nella seconda si valuterà anche l'anno di iscrizione

Saranno formate due graduatorie di beneficiari: precedenza agli studenti in corso, con la prima composta dalle matricole e dagli studenti che risultano iscritti da un numero di anni non superiore alla durata normale del corso aumentata di uno, la seconda elaborata con gli studenti che risultano iscritti da un numero di anni superiore alla durata normale del corso aumentata di uno. La seconda sarà stilata solo se la prima graduatoria sarà composta da un numero di studenti beneficiari inferiore a cinquemila.

La prima graduatoria sarà formata in ordine crescente di ISEE, la seconda terrà conto anche dell'anno di iscrizione.

E’ possibile presentare la domanda entro l'11 novembre, connettendosi al portale www.unica.it all'interno dell'area riservata dei servizi online nella sezione Questionari e richieste > Questionari generici > Richiesta “HOT SPOT con SIM”.

Foto simbolo di lezioni on line (l'immagine è di Irene Bachetti)
Foto simbolo di lezioni on line (l'immagine è di Irene Bachetti)
Chiara Zammitti legge la notizia durante la puntata di giovedì 29 ottobre 2020 di Buongiorno Regione RAI Sardegna

RASSEGNA STAMPA

L'UNIONE SARDA del 29 ottobre 2020

Cagliari - pagina 19

I dispositivi acquistati coi fondi Covid per garantire il diritto allo studio

Lezioni a distanza, in arrivo cinquemila hot spot e sim dati per gli studenti

L'università distribuisce cinquemila hot spot e sim dati per seguire le lezioni a distanza grazie ai fondi per l'emergenza Covid.
La proposta del Senato accademico è stata approvato dalla rettrice Maria Del Zompo che ha dato il via all'acquisto dei dispositivi per le studentesse e gli studenti iscritti a corsi di laurea triennale e magistrale con un Isee fino a 30mila euro. «Abbiamo scelto con determinazione di destinare una parte dei fondi stanziati dal Governo per l'emergenza Covid al sostegno del diritto allo studio - ha spiegato la rettrice -. In questo modo permettiamo alle studentesse e agli studenti alle prese con problemi di rete e di connessione di seguire bene le lezioni a distanza. È un modo per sostenere il diritto allo studio, intensificando un percorso iniziato negli ultimi anni anche con risorse dell'Ateneo».
Saranno formate due graduatorie: la prima composta dalle matricole e dagli studenti che risultano iscritti da un numero di anni non superiore alla durata normale del corso aumentata di uno, la seconda elaborata con gli studenti che risultano iscritti da un numero di anni superiore alla durata normale del corso aumentata di uno. È possibile presentare la domanda entro l'11 novembre.

L'Unione Sarda del 29 ottobre 2020 a pagina 19
L'Unione Sarda del 29 ottobre 2020 a pagina 19

Links

Last news

20 May 2022

Venerdì 27 maggio la presentazione del Rapporto CRENoS

A partire dalle 10 nell’Aula A della Facoltà di Scienze Economiche, Giuridiche e Politiche (in viale Sant'Ignazio n.76, Cagliari) la presentazione del 29mo Rapporto sull’economia della Sardegna che il CRENoS redige ogni anno per analizzare le tendenze economiche recenti e fornire alcune analisi della congiuntura. Dopo i saluti dei rettori dei due atenei sardi, a illustrare i dati sarà Gianfranco Atzeni, docente di Economia politica all'Università di Sassari. Per accedere nell'aula sarà necessario indossare una mascherina FFP2. L'evento sarà trasmesso in streaming sul canale Youtube dell'Università di Cagliari e sulla pagina Facebook del CRENoS

20 May 2022

Ricerca, dal Fetal programming al come e al quando ci si potrà ammalare

“Dimmi che gestazione hai avuto e ti dirò se e di quali malattie potrai soffrire da adulto”. È stata questa, negli anni '80, l’intuizione dell’epidemiologo David Barker. L'ipotesi sostiene il lavoro, pubblicato dall'European review for medical and pharmacological sciences, curato dal team di specialisti dell’’Università di Cagliari e dell’Aou. La ricerca ha esplorato una casistica di pazienti che  hanno contratto il Covid-19

20 May 2022

UniCa C’è a Monumenti Aperti

Si rinnova anche per l'edizione 2022 la collaborazione tra l'Università degli Studi di Cagliari e la manifestazione Monumenti Aperti, organizzata da Imago Mundi. Otto i siti dell'Ateneo aperti al pubblico nelle giornate di sabato 21 e domenica 22 maggio: il Palazzo del Rettorato, l'Archivio storico dell'Università, la Collezione Piloni, il MUACC, i giardini della Facoltà di Scienze economiche, giuridiche e sociali, l'Orto Botanico, la Cittadella dei Musei con le sue fortificazioni e il Trentapiedi dei Monumenti a Pirri, realizzato dal laboratorio Vestigia UniCa, coordinato da Fabio Calogero Pinna, docente di Archeologia pubblica

Questionnaire and social

Share on: