La rivista digitale del gruppo Springer è diretta da Nicola Nosengo. È disponibile in italiano e inglese su www.nature.com/natitaly. “Un prezioso riferimento anche per i ricercatori della nostra Università. Una notizia proficua anche per la divulgazione al grande pubblico” dice il prorettore dell’ateneo di Cagliari, Micaela Morelli
20 October 2020
Le riviste del gruppo editoriale Springer spaziano su i vari ambiti della ricerca

Dall'energia all'ambiente passando per salute, istruzione, farmacologia, chimica, biologia, welfare e processi decisionali

Mario Frongia

Da ieri, lunedì 19 ottobre, dalle 17 è online Nature Italy. La nuova rivista digitale lanciata da Nature Research, appartiene a Springer Nature, pubblica articoli in italiano e in inglese e mette sotto i riflettori la comunità scientifica e la ricerca italiana: combinazione di informazioni sugli studi in corso e sui loro risultati, novità in ambito scientifico e di politiche per la scienza e servizi speciali che permetteranno ai lettori in Italia e all’estero di rimanere aggiornati sull’agenda scientifica del Paese. Diretta da Nicola Nosengo, Nature Italy pone l’attenzione sull’applicazione della scienza in vari ambiti (energia, ambiente e salute, istruzione, welfare, processi decisionali, beni culturali e pianificazione urbanistica. “Salutiamo con piacere una rivista che offre un prezioso riferimento anche per i ricercatori della nostra Università. Una notizia proficua per la divulgazione di temi scientifico di forte attualità anche per il grande pubblico” rimarca il prorettore per la Ricerca scientifica dell’ateneo di Cagliari, Micaela Morelli.

 

 

Micaela Morelli, quarta da destra, con un gruppo di ricercatori e specialisti dell'ateneo di Cagliri e di enti esterni
Micaela Morelli, quarta da destra, con un gruppo di ricercatori e specialisti dell'ateneo di Cagliri e di enti esterni

Per una scienza, e per le attività di ricerca, disponibile e accessibile

I contenuti della neonata rivista sono raggiungibili su www.nature.com/natitaly grazie al supporto finanziario di un consorzio formato da Farmindustria, Kedrion Biopharma e Roche. In questo contesto, secondo la classica formula del contributo non condizionato, Nature Research mantiene la completa autonomia e responsabilità in merito a tutti i contenuti editoriali. “Con Nature Italy offriamo agli studiosi in Italia e all’estero - spiega il redattore capo Magdalena Skipper - una piattaforma che evidenzi e contestualizzi le ricerche più importanti e rilevanti per il Paese. Eliminiamo le barriere linguistiche e rendiamo traguardi e risultati della scienza accessibili non solo a scienziati e ricercatori, ma alla politica, alla classe dirigente e al grande pubblico. Speriamo che questa piattaforma diventi una risorsa di valore. Integreremo molto volentieri eventuali suggerimenti e critiche per migliorare”. Nature Italy - segnala la nota stampa dell'editore - non è una pubblicazione peer reviewed e non valuta articoli scientifici inediti.

 

 

Nature Italy viene pubblicata in italiano e inglese
Nature Italy viene pubblicata in italiano e inglese

Editoria scientifica di qualità con diffusioni nei cinque continenti

Nature (fondata nel 1869) è il principale settimanale scientifico internazionale. Nature Research si occupa anche della pubblicazione di riviste in abbonamento a marchio Nature, il più importante periodico multidisciplinare di libero accesso Nature Communications, e altre riviste come Scientific reports, e una serie di Nature partner journals pubblicati in collaborazione con istituzioni e associazioni. Le riviste pubblicano alcune tra le più significative scoperte scientifiche. Springer Nature è il principale editore nel settore della ricerca e dell’educazione, e offre contenuti di qualità alle sue comunità con piattaforme innovative, prodotti e servizi. “Ogni giorno, in tutto il mondo, le nostre edizioni, i libri, le pubblicazioni e le nostre varie risorse raggiungono milioni di persone, aiutando ricercatori, studenti, insegnanti e professionisti a scoprire, imparare di più e raggiungere risultati migliori”.

Contatti. Elizabeth Hawkins, Springer Nature Communications. +49.62214878130  elizabeth.hawkins@springernature.com - www.nature.com/natitaly

Nature research è marchio sinonimo di autorevolezza
Nature research è marchio sinonimo di autorevolezza

Last news

01 December 2020

Individuato il gene della bottarga

I ricercatori del nostro Ateneo con i colleghi dell'Università di Padova, dell’ISPRA e del “Fisheries Research Institute” greco hanno isolato dei marcatori genetici legati al gene FSHR attraverso i quali è possibile sapere sin dai primi stadi di sviluppo e con alta probabilità se un individuo sarà maschio o femmina. La scoperta - che per UniCa è promosso da Angelo Cau e porta la firma anche di Rita Cannas e Maria Cristina Follesa, Laura Carugati e Riccardo Melis del Dipartimento di Scienze della Vita e dell'Ambiente - potrebbe avere ricadute importanti sul mercato. Lo studio "Fshr, a fish sex-determining locus shows variable incomplete penetrance across flathead grey mullet populations" appena pubblicato sulla rivista «iScience», del prestigioso gruppo editoriale Cell. RASSEGNA STAMPA

01 December 2020

CRUI, un documento per affermare la centralità della ricerca

Maria Del Zompo spiega da scienziata e da rettore ai microfoni del TG della RAI Leonardo il "Documento per affermare la centralità della ricerca e della sperimentazione animale" approvato nella scorsa assemblea della Conferenza dei Rettori delle Università Italiane. Pubblichiamo l'intervista realizzata da Laura De Donato per il Telegiornale RAI della Scienza e dell'Ambiente e il documento integrale della CRUI

01 December 2020

UniCa aderisce alla campagna #TUTTIconBITTI

L'Università di Cagliari aderisce con determinazione e patrocina la raccolta fondi per far fronte ai danni dell'alluvione che il 28 novembre ha travolto il paese barbaricino. I contributi economici possono essere versati sull'IBAN IT84N0101585250000000011498 - Causale Alluvione 2020

01 December 2020

400 anni di UniCa, Studi Umanistici apre le celebrazioni delle facoltà

Venerdì 4 dicembre alle 10 al via gli eventi celebrativi per il quarto centenario dell’Ateneo. La storia della facoltà e l’attualità del pensiero umanistico al centro della giornata di incontri, a cui prenderanno parte lo scrittore Marcello Fois e il regista Salvatore Mereu. Un fitto calendario di incontri, tavole rotonde e una mostra multimediale completano il programma degli eventi organizzato dalla Facoltà guidata da Rossana Martorelli. L'EVENTO SARA' TRASMESSO IN STREAMING SUL SITO E SULLA PAGINA FACEBOOK DI UNICA. RASSEGNA STAMPA

Questionnaire and social

Share on: