Il finanziamento comunitario giunge tramite il bando Horizon 2020 “Science with and for Society”. Per UniCa, in evidenza anche con l’esperienza del Contamination Lab, un ruolo fondamentale e di responsabilità internazionale nella pianificazione delle attività di ricerca e per il trasferimento della conoscenza. Alessandra Carucci: “Un nuovo traguardo e passi avanti nel ranking scientifico: Cagliari più attrattiva nei confronti di studenti stranieri e ricercatori di valore”
30 July 2020
Con un ruolo sempre di primo piano dal 2019 l'Ateneo di Cagliari è nel programma "European Universities"

H2020 SWAFS: FINANZIATO IL PROGETTO EDUC-SHARE


Ivo Cabiddu
 

In piena pandemia, a marzo 2020, il pool di docenti e ricercatori dei sei atenei europei che costituiscono l’Alleanza interuniversitaria EDUC ha lavorato alla stesura di un nuovo progetto internazionale, presentato con successo nell’ambito del bando H2020 Swafs (Science with and for Society).

Il progetto, EUROPEAN DIGITAL UNIVERCITY - RESEARCH AND INNOVATION WITH AND FOR SOCIETY (EDUC-SHARE), ha appena ricevuto comunicazione della valutazione positiva e dell’assegnazione di un finanziamento di 2 milioni di euro, base di partenza per ulteriori risorse da mobilitare grazie alla cooperazione garantita dall’Alleanza formata dalle università di Potsdam, Pécs, Brno, Rennes, Paris-Nanterre e Cagliari.
 

RICERCA E INNOVAZIONE CON E PER LA SOCIETÀ

 
CONDIVISIONE E SVILUPPO
. Il bando, riservato appunto alle università pilota Ue finanziate da Erasmus+ (in totale i consorzi sono 17), è stato varato per selezionare progetti rivolti alla modernizzazione nei campi della ricerca e dell’innovazione. Principale obiettivo il supporto e il rafforzamento delle attività - sia dell’Alleanza di atenei, sia per le singole università consociate - in linea con la strategia di condivisione e integrazione a lungo termine e in sinergia con le attività di didattica.
    
   
COMPETENZE DI UNICA
. In linea con il know-how maturato e il suo ruolo nel Consorzio EDUC, l’Università degli studi di Cagliari rivestirà una funzione fondamentale nell’ambito di EDUC-SHARE in quanto avrà la responsabilità di gestire le attività che condurranno l’Alleanza alla stesura di una “Long Term Research Agenda”. Le attività avviate in EDUC con l’individuazione delle sette aree di ricerca prioritarie su cui organizzare seminari internazionali per avviare o consolidare le collaborazioni, saranno ulteriormente rafforzate grazie a EDUC-SHARE, che creerà massa critica per affrontare le sfide sociali identificate.

In particolare l’ateneo cagliaritano avrà inoltre la responsabilità strategica di gestire due task chiave del progetto Educ-Share: “Entrepreneurial mindset to spur knowledge and technology transfer”, tesaurizzando sulla lunga esperienza del CLab in tema di promozione della mentalità imprenditoriale per stimolare la conoscenza e il trasferimento tecnologico; e “Defining common policies on three selected topics: Ethics, Professional equality and parity, Doctoral and postdoctoral environment” (Definizione di politiche comuni su etica, parità e parità professionale, dottorato e post-dottorato) che capitalizzerà, tra le altre cose, i risultati del Progetto H2020-Supera a riguardo delle questioni di genere.
 

ALESSANDRA CARUCCI. Per il prorettore all’internazionalizzazione “EDUC-SHARE rappresenta, inoltre, una grande opportunità di crescita per l’Università di Cagliari che nell’arco dei previsti 36 mesi di attuazione, dovrà portare a compimento l’intera procedura della “Human Resources Strategy for Researchers” (HRS4R), in linea con l’attuazione dei principi della Carta Europea dei Ricercatori. “In breve” – è la sintesi della docente – “EDUC-SHARE rappresenta un nuovo traguardo e, al contempo, un nuovo punto di partenza per l’Ateneo Cagliaritano verso una posizione sempre migliore nel ranking internazionale, anche allo scopo di divenire più attrattiva nei confronti di ricercatori di valore e di studenti internazionali”.

 
LINK: vedi la news su L'UNIONE SARDA ONLINE



 

Alessandra Carucci durante una delle riunioni EDUC ospitate a Cagliari e coordinate dalla professoressa
Alessandra Carucci durante una delle riunioni EDUC ospitate a Cagliari e coordinate dalla professoressa

COOPERAZIONE INTERDISCIPLINARE TRA I SEI ATENEI DEL CONSORZIO EDUC

 
Attività dell'Università Europea EDUC, per tema scientifico e ateneo partner responsabile del particolare ambito di ricerca e organizzativo:

  1. Lifelong Health and Wellbeing
    Pécs (Ungheria)
  2. Cyber Security and Artificial Intelligence
    Masaryk (Brno, Repubblica Ceca)
  3. European Union Studies
    Cagliari (Italia)
  4. Sustainable Changes: climate and resources
    Potsdam (Germania)
  5. Justice, inequality and inclusion
    Paris-Nanterre (Francia)
  6. Mobility / Smart cities
    Rennes (Francia)
  7. Culture and heritage
    Paris-Nanterre (Francia)

 
   

Il logo del consorzio interuniversitario europeo "EDUC" e dei sei atenei partner
Il logo del consorzio interuniversitario europeo "EDUC" e dei sei atenei partner

PROGETTO EDUC: sei università nazionali europee coalizzate e sinergiche per formare un unico grande ateneo internazionale e multidisciplinare

EUROPEAN UNIVERSITIES. Per l’ateneo di Cagliari un ruolo di prim'ordine nel consorzio internazionale nato a Bruxelles nel 2019 a sostegno dei valori europei, dell’inclusione e dell’innovazione nella didattica e nella ricerca
EUROPEAN UNIVERSITIES. Per l’ateneo di Cagliari un ruolo di prim'ordine nel consorzio internazionale nato a Bruxelles nel 2019 a sostegno dei valori europei, dell’inclusione e dell’innovazione nella didattica e nella ricerca

Links

Last news

27 October 2021

Nobel per la Fisica 2021, riconoscimento importante per tutta la scienza italiana

Mercoledì 27 ottobre, alle 14,30, evento divulgativo nell’Aula A del Dipartimento di Fisica e in streaming sulla piattaforma Zoom. Per l’Università di Cagliari intervengono il prorettore alla Ricerca, Luciano Colombo, e il direttore del Dipartimento di Fisica, Gianluca Usai, con Enzo Marinari (Università La Sapienza, Roma) e Piero Olla (Isac-Cnr, Cagliari)

25 October 2021

L'Orto botanico festeggia i 400 anni di UniCa

Si concludono mercoledì 27 ottobre alle 10.30 gli appuntamenti organizzati dalla Facoltà di Biologia e Farmacia per l'anniversario dell'Università di Cagliari con una visita guidata al polmone verde del nostro Ateneo e al l Museo Herbarium. Ad accompagnare i partecipanti il direttore dell'Orto Gianluigi Bacchetta e la docente di Botanica Annalena Cogoni

25 October 2021

Ricerca, territorio e innovazione: l’Università di Cagliari capofila per la formazione avanzata nei trasporti del Mediterraneo

I simulatori di CentraLabs nel progetto da tre milioni e mezzo di euro con il Cirem capofila. Dalle gru portainer a bus e camion, logistica, competitività e performance di addetti portuali e autotrasporto. “La leadership dei colleghi è riconosciuta a livello mondiale” dice Francesco Mola. “Un passo strategico di rilievo” aggiunge Alessandra Carucci. “Dopodomani si parte con il kickoff meeting” spiega Gianfranco Fancello. “La ricerca si chiude nel gennaio 2024” rimarca Patrizia Serra

25 October 2021

«Un orto al mese» fa tappa all'Università di Cagliari

Il gruppo “Orto botanici e giardini storici” della Società Botanica Italiana racconta sui social le bellezze verdi dell'Italia attraverso una diretta con i protagonisti: dal Nord al Sud del nostro Paese in mostra i polmoni verdi che fanno respirare le nostre città. “Si tratta di una modalità certamente nuova e coinvolgente – spiega Gianluigi Bacchetta, direttore dell’Orto Botanico cagliaritano – per raccontare le collezioni e le attività che quotidianamente si svolgono nel polmone verde dell’Università di Cagliari". I LINK PER SEGUIRE LA DIRETTA GIOVEDI' 28 OTTOBRE A PARTIRE DALLE 17. RASSEGNA STAMPA

Questionnaire and social

Share on: