AVVISO: il workshop previsto per giovedì 5 marzo dalle ore 15:00 alle ore 18:00 È RINVIATO a data da destinarsi per effetto delle disposizioni del Governo nazionale adottate per il contenimento e la gestione dell'emergenza Coronavirus
03 March 2020
Sospese tutte le attività didattiche d'Ateneo: rinviata anche la serie di incontri in calendario dal 5 marzo al 2 aprile 2020

Attività culturale e didattica contro la discriminazione, diretta e indiretta

COSTRUIRE PONTI NON MURI. Il 5 marzo si inaugura in Ateneo il ciclo di incontri sul tema dell'islamofobia e delle azioni per contrastarla organizzato con l’associazione “Un ponte per”. Nell’ambito di un progetto finanziato dall’Unione Europea che coinvolge diverse università italiane, coordinano le sessioni Patrizia Manduchi e Nicola Melis, con il patrocinio del Magnifico Rettore e in collaborazione con il Comitato Unico di Garanzia di UniCa. Il primo dei cinque appuntamenti - sempre di giovedì pomeriggio, dalle ore 15 alle 18 nell’aula magna di viale Sant’Ignazio 78 - verrà aperto da Benedetta Sanna (UPP) con l’introduzione agli interventi di Nicola Melis “Riflessioni sull’idea di mondo musulmano” e di Mohamed Hashas, “Islam in Europa, Islamofobia, Islam europeo”

L’iniziativa fa capo al Dipartimento di Scienze politiche e sociali (Facoltà di Scienze economiche, giuridiche e politiche) dell’Università degli Studi di Cagliari, con le Cattedre di Mondo arabo contemporaneo e di Africa Mediterranea e Vicino Oriente. Coordinamento a cura dei docenti Patrizia Manduchi e Nicola Melis.
 
OBIETTIVI DEL PROGETTO:
 

  • aumentare la consapevolezza dei driver strutturali che normalizzano il sentimento di odio e l’intolleranza anti-musulmani (c.d. «Anti-Muslim hatred and intolerance», AMHI);
  • fornire nuove analisi sull’impatto di policy, leggi, dibattiti politici e messaggi /mediatici (che creano «structural drivers») nei processi di normalizzazione dell’AHMI, supportando le autorità nazionali ed europee nella formulazione ed adozione di best practices basate sui diritti umani;
  • rafforzare la capacità di mobilitazione della società civile attraverso la creazione ed il rafforzamento di reti transnazionali delle società civili europei ed accrescere la cooperazione con le comunità islamiche nazionali;
  • aumentare la generale consapevolezza e resilienza della popolazione ai driver strutturali tramite la diffusione di informazioni e piattaforme online.
Clicca sull'immagine per ingrandire la locandina con il programma del ciclo di incontri all'Università di Cagliari
Clicca sull'immagine per ingrandire la locandina con il programma del ciclo di incontri all'Università di Cagliari

PARTNER ORGANIZZATIVO. Un Ponte Per... (UPP, www.unponteper.it/it), l'associazione di volontariato iscritta all’elenco delle Organizzazioni Non Governative dell’Aics, capofila del progetto internazionale, è nata nel 1991, all’indomani della fine dei bombardamenti sull’Iraq. All’epoca della fondazione il suo scopo era di promuovere iniziative di solidarietà nei confronti della popolazione irachena colpita dalla guerra e dalle sanzioni economiche. Successivamente, l’intervento dell’Organizzazione è stato ampliato ad altri paesi di Medio Oriente, Nord Africa ed Europa versanti in condizioni di emergenza.
Gli attivisti dell’ONG sono dichiaratamente impegnati per la prevenzione di nuovi conflitti armati: a tale scopo operano attraverso attività di advocacy, campagne ed eventi di informazione e approfondimento, scambi culturali, progetti di cooperazione, programmi di peacebuilding e costruzione di reti. UPP considera infatti “indivisibili gli interventi di solidarietà a favore delle popolazioni colpite dalle guerre con l’impegno politico volto a incidere sulle cause scatenanti dei conflitti e la costruzione di legami tra società civili”.

 

(ic)

Il sito Internet dell'Ong è www.unponteper.it
Il sito Internet dell'Ong è www.unponteper.it

Last news

02 December 2022

Disturbi del neurosviluppo e dipendenze patologiche, un problema trascurato

Dalla Cittadella di Monserrato una linea diretta con le tre giornate di lavori del 4° Forum nazionale sulle dipendenze patologiche, in corso a Riva del Garda. L’iniziativa - coordinata dalla prorettrice per il presidio della Cittadella universitaria, Paola Fadda - si svolge grazie alla collaborazione tra il Dottorato di ricerca in neuroscienze dell’Università di Cagliari e l’Istituto di neuroscienze del Cnr insieme ai colleghi medici e farmacologi di Verona

02 December 2022

L’Università di Cagliari verso l’award ''HR Excellence in Research''

Lunedì 5 dicembre 2022 nell’aula magna del rettorato il seminario istituzionale per presentare la strategia dell’ateneo e il lavoro della Struttura interna e della Cabina di regia che soprintendono a tutte le fasi di attuazione della Human Resources Strategy for Researchers (HRS4R) per ottenere il riconoscimento ufficiale dalla Commissione Europea. Ospiti e relatori dell'evento il professore emerito Fulvio Esposito (Università di Camerino) e la dottoressa Chiara Biglia (Politecnico di Torino)

30 November 2022

Municipalità, social e pandemia: lo stato dell'arte con Le parole giuste

La comunicazione pubblica delle amministrazioni comunali in Sardegna durante il lockdown. Epic Pops, progetto diretto dal sociologo Alessandro Lovari, ha analizzato circa 70 mila post pubblicati nel periodo pandemico sulle pagine istituzionali facebook e instagram dei municipi della Sardegna. Sono stati presentati i risultati nel corso del seminario che si è tenuto nell’aula magna Maria Lai. Contattati i 377 comuni isolani

29 November 2022

Con la Rete delle università sostenibili, l’ateneo di Cagliari in luce per la Settimana europea dei rifiuti

Terza missione sempre uno dei punti di forza del nostro ateneo. In occasione dell'European Week for Waste Reduction, le attività di UniCa in particolare evidenza con gli interessanti progetti di economia circolare curati dai professori Mauro Coni e Aldo Muntoni (Dipartimento di ingegneria civile, ambientale e architettura), presentati recentemente anche nel programma Linea Verde Life su Rai1

Questionnaire and social

Share on:
Impostazioni cookie