Una collega docente nel corso di laurea in Logopedia ricorda Alberto Nori, scomparso improvvisamente nei giorni scorsi
28 January 2020
Alberto Nori era docente nel corso di laurea in Logopedia

Cagliari, 28 gennaio 2020 – La scomparsa di Alberto Nori, giovane docente a contratto nel corso di laurea in Logopedia, ha lasciato attoniti tutti, docenti, personale e studenti del nostro Ateneo.

Per ricordarlo nel modo meno impreciso possibile, pubblichiamo un ricordo che di lui ha scritto per UniCanews Rossana Bolognesi, sua collega logopedista e docente nello stesso corso di laurea, e l’articolo pubblicato ieri da “La Nuova Sardegna”, un bel ritratto del professor Nori che ne fa intuire la grande caratura morale e professionale (sergio nuvoli).

------

Di Alberto porterò sempre nel cuore gli occhi, testimoni di un’anima gentile e di un grande cuore…

Intelligente e onesto, si scagliava con veemenza contro le ingiustizie anche se in quei momenti era difficile prenderlo sul serio vista la sua totale estraneità a sentimenti estremi come rabbia e cattiveria.  La continua sete di conoscenza lo ha portato ad aggiornarsi continuamente con il solo obiettivo di migliorarsi per aiutare in modo sempre più efficace i bisognosi, in primis i bambini.

Il suo modo di vedere la vita e il lavoro escludeva qualsiasi cosa che non fosse trasparente e ordinata.

Sfortunatamente non ha mai potuto realizzare il sogno di lavorare nella sua amata Alghero dove avrebbe sicuramente dato un apporto rilevante nel campo della logopedia. La stessa sfortuna gli ha impedito di coltivare la grande passione per lo sport che ha dovuto abbandonare a causa di un grave incidente.

Ma, come tutte le grandi persone, Alberto riusciva sempre a trasformare gli eventi negativi in opportunità per fare del bene. Così, appena prospettata la possibilità di insegnare la materia oggetto della sua passione alla Facoltà di Medicina e Chirurgia all’Università degli Studi di Cagliari non ha esitato a tuffarsi con entusiasmo in una nuova avventura trasformatasi ben presto in una grande passione.

Grazie prof. Nori, è stato un onore conoscerti.

Rossana Bolognesi, logopedista e docente di Laboratorio su Inquadramento e valutazione disturbi dell'apprendimento nel corso di laurea in Logopedia

LA NUOVA SARDEGNA di lunedì 27 gennaio 2020

SASSARI - Pagina 11

DOMANI I FUNERALI IN CATTEDRALE

Logopedista stroncato da malore a 39 anni, dolore ad Alghero

ALGHERO Commozione e sgomento ad Alghero per l'improvvisa morte di Alberto Nori, il 39 enne deceduto venerdì scorso dove aveva appena finito di impartire una lezione nella cittadella universitaria di Monserrato, dove insegnava logopedia. Alberto era un ragazzo molto conosciuto e apprezzato per le sue doti umane e professionali. Doti trasmesse dalla sua stessa famiglia. L'intera comunità algherese si è stretta attorno a loro in questo momento di dolore immenso. Dopo l'esame autoptico di oggi al policlinico di Monserrato, la salma sarà trasferita nella cittadina catalana per le esequie che si terranno domani pomeriggio alle 15.30 nella Cattedrale di Santa Maria. Ad officiare la cerimonia funebre sarà il vescovo Mauro Maria Morfino. La famiglia di Alberto Nori, con il padre Antonio e la madre Angela, è da sempre molto attiva anche nel sociale. Entrambe le sorelle del logopedista, Alessandra e Marianna fanno parte dell'Azione Cattolica: Alessandra, insegnate di lingua e cultura italiana, greco e latino, è presidentessa dell'Azione Cattolica oltre che membro della Commissione Ufficio Beni Culturali della Diocesi Alghero - Bosa, mentre Marianna, laureata in architettura, è consigliera nel settore Acr. Anche Alberto ha svolto il servizio educativo di Azione Cattolica in Cattedrale, fino al trasferimento a Villacidro dove viveva, da ormai una quindicina di anni, con la moglie Marianna.

Alberto ha frequentato l'Università di Sassari dove si è laureato a pieni voti in logopedia, successivamente si è specializzato ulteriormente nelle Università di Cagliari, Sassari, Pisa, Roma e Bologna maturando una competenza professionale di primo livello in Sardegna. Successivamente ha iniziato a lavorare al CTR di Alghero e Villacidro, dopodichè ha vinto il concorso in Ats nel 2014 nel centro di logopedia di Assemini. Nel frattempo ha continuato l'attività accademica facendo da tutor agli studenti universitari di logopedia di Cagliari e dallo scorso mese di dicembre era anche docente sempre nel corso di Laurea in logopedia. E proprio al termine di una lezione, venerdì scorso, ha accusato un malore. È stato soccorso immediatamente dagli studenti e dai colleghi che hanno provato a rianimarlo purtroppo inutilmente. Alberto Nori era anche un grande appassionato di ciclismo e nuoto e partecipava a gare di triathlon e appuntamenti sportivi organizzati dalla Rari Nantes. Era anche appassionato lettore, curioso della vita, innamorato del mare di Alghero. Durante un allenamento nel 2011 ha avuto un incidente grave a cui sono seguiti dei problemi di aritmia cardiaca e una miocardite, per questo era sotto controllo medico. Per dare delle risposte alla sua morte improvvisa, i medici in accordo con la famiglia hanno messo in atto accertamenti.

Nicola Nieddu

La Nuova Sardegna
La Nuova Sardegna

Last news

19 June 2021

Samsung Innovation Campus - Smart Things Edition. Le candidature entro il 30 giugno.

L’università di Cagliari con il colosso coreano Samsung per formare le professionalità del futuro in ambiti quali intelligenza artificiale, Internet delle cose e sicurezza informatica. Da settembre il corso multidisciplinare per preparare esperti di trasformazione digitale e problem-solvers rivolto a studenti dei corsi dei dipartimenti di Matematica e Informatica e di Ingegneria elettrica ed elettronica. PREMI DA 1500 EURO PER I MIGLIORI STUDENTI.

18 June 2021

Economia, colpiti durante una piccola ripresa

Presentato il 28mo rapporto CRENoS sull’economia della Sardegna: “L'Isola è stata colpita dal covid durante una piccola ripresa - hanno spiegato i ricercatori - in particolare nel settore turistico. Sul mercato del lavoro sono le donne con basso titolo di studio le più colpite dalla crisi". Per la ripresa occorre puntare sulla capacità di formare e soprattutto attrarre capitale umano, con elevate abilità nelle tecnologie digitali, nella valutazione di investimenti e nella redazione e gestione di progetti; sulla capacità di diffondere e promuovere l’adozione di tecnologie a risparmio di risorse, tra cui quelle energetiche; sulla piena consapevolezza del valore dell’ambiente. Il Rettore dell'Università di Cagliari Francesco Mola: "CRENoS esempio virtuoso di collaborazione tra atenei. Per la ripresa ognuno deve fare la sua parte, pensando anche agli altri". RESOCONTO con le IMMAGINI e il VIDEO dell'incontro. RASSEGNA STAMPA con i servizi di tutti i TG sardi

17 June 2021

L’ Università di Cagliari ospita online Medcom 2020+1

Linguaggi, inclusione, media e parità di genere. La sesta conferenza mondiale sui media e la comunicazione, curata con l’Aou di Cagliari e l’Università di Tor Vergata, si apre giovedì. All’evento multidisciplinare, fruibile su https://mediaconference.co/, vengono presentati dieci lavori di studiosi dell’ateneo. Il rettore Francesco Mola, i presidenti di Corecom, Ordine dei giornalisti e Assostampa, Susi Ronchi, Francesco Birocchi e Celestino Tabasso, prendono parte ai saluti inaugurali

Questionnaire and social

Share on: