Il ruolo dell’Ateneo nella definizione del Piano Strategico della Città Metropolitana di Cagliari: venerdì 13 dicembre a Palazzo Regio numerosi ricercatori intervengono al Forum, il Prorettore vicario Francesco Mola tra i relatori della tavola rotonda
13 December 2019
Un dettaglio della locandina dell'iniziativa

Sergio Nuvoli

Cagliari, 11 dicembre 2019 – Si aprirà alle 9.30 di venerdì 13 dicembre a Palazzo Regio con i saluti istituzionali il primo Forum Strategico, che costituisce l’avvio del processo partecipativo che condurrà, anche attraverso numerosi altri momenti, alla definizione delle priorità di sviluppo economico, ambientale e sociale della Città Metropolitana di Cagliari e che si concretizzeranno nel Piano Strategico.

La Città Metropolitana di Cagliari ha affidato, a seguito di un bando pubblico, la definizione del piano strategico alla ATI composta da Lattanzio Advisory e Lattanzio Communication. Il team interdisciplinare di progetto vede la presenza di numerosi docenti dell’ateneo cagliaritano a partire da Luigi Mundula (DICAAR) in qualità di capo progetto e di Piero Addis (DISVA), Ginevra Balletto (DICAAR), Michele Campagna (DICAAR), Ester Cois (DISSI), Paolo Contu (DSMSP), Gianfranco Fancello (DICAAR), Ferdinando Fornara (DPPF), Paolo Mattana (DISEA), Giuseppe Melis (DISEA) e Giovanni Maria Sechi (DICAAR) in qualità di esperti.

E’ dunque rilevante la partecipazione dell’Ateneo ai lavori di venerdì: previsti, tra gli altri, gli interventi del Capo Progetto Luigi Mundula, a seguire di Ginevra Balletto, Gianfranco Fancello, Giovanni Maria Sechi ed Ester Cois, che tracceranno una fotografia dell’area metropolitana secondo le quattro direttrici della Sostenibilità, dello Smartness, della Resilienza e della Coesione, mentre alla successiva tavola rotonda interverrà il Prorettore vicario Francesco Mola.

La riforma degli enti locali effettuata con la legge 56/2014, che ha istituito le città metropolitane, ha infatti anche definito l’obbligo per le stesse della adozione di un piano strategico, che costituisce atto di indirizzo per l'ente e per l'esercizio delle funzioni dei comuni e delle unioni di comuni compresi nel territorio metropolitano, anche in relazione all'esercizio di funzioni delegate o assegnate dalle regioni, nel rispetto delle leggi delle regioni nelle materie di loro competenza. Al Piano Strategico, si dovrà adeguare il successivo Piano territoriale.

L’istituzione delle Città Metropolitane, porta quindi la pianificazione strategica a un nuovo, rilevantissimo ruolo. Oltre a diventare, sotto il profilo formale, l’atto di indirizzo per l’azione amministrativa dei nuovi enti, essa ha il compito di dare concretezza e fattibilità a progetti che diano forma al futuro delle città metropolitane. In questo modo i piani strategici diventano gli strumenti essenziali per la programmazione dei fondi dell’Unione Europea, che cerca nelle città e negli agglomerati metropolitani i luoghi a cui destinare rilevanti risorse.

Luigi Mundula, docente di Geografia economico-politica al DICAAR e capo progetto
Luigi Mundula, docente di Geografia economico-politica al DICAAR e capo progetto

Attachments

Links

Last news

23 September 2021

Il ricordo, la memoria

In ricordo di David Carpenter Nilson, lettore (1986-2004) e professore a contratto di Traduzione nel 2004 nella allora Facoltà di Lingue di Cagliari

22 September 2021

Notte dei ricercatori, domani all’Orto botanico eventi attuali e di forte impatto per la comunità

Con i saluti inaugurali dei vertici dell’ateneo, della Regione e dei comuni di Cagliari e Monserrato. Vaccini, diritti individuali, hacker, scene del crimine, cinema, cervello, intelligenza artificiale arte terapia, scienza della sostenibilità e antimateria. Ma anche storia, medicina e territorio. La manifestazione si tiene nel cuore della città e promuove la scienza avvicinante e a portata di mano. All’Orto sarà presente, per la prima volta in Italia durante la Notte, un “Punto giallo” per la raccolta fondi organizzato con il comitato “Verità per Giulio Regeni”

21 September 2021

Notte dei ricercatori. Vaccini e pandemia tra i temi più attesi

Anche l’edizione 2021 vede l’Università di Cagliari in prima fila, venerdì 24 settembre, con tanti eventi divulgativi coordinati da ricercatrici e ricercatori, dimostrazioni scientifiche e incontri su temi attuali e di forte impatto. L’iniziativa si tiene dalle 16 alle 22,30 all’Orto botanico e, oltre al focus di grande interesse su Covid19, prevede una serie di interessanti presentazioni e attività varie dedicate a robotica, cinema, antimateria, cervello, big data, intelligenza artificiale, Internet delle cose, storia, medicina, fisica e chimica. PER PARTECIPARE OCCORRE ISCRIVERSI ONLINE

21 September 2021

Eletti i nuovi Presidenti di Facoltà

Le sei facoltà dell’università cagliaritana hanno scelto i loro presidenti che resteranno in carica per il triennio 2021-2024. Gli eletti sono i professori ordinari Elio Acquas (Biologia e Farmacia), Daniele Cocco (Ingegneria e Architettura), Luca Saba (Medicina e Chirurgia), Paolo Ruggerone (Scienze), Nicola Tedesco (Scienze economiche giuridiche e politiche) e Antonello Mura (Studi umanistici). A tutti loro le congratulazioni del magnifico rettore Francesco Mola, sotto la cui guida si apre così un nuovo ciclo per la governance delle strutture didattiche d’ateneo.

Questionnaire and social

Share on: