Michela Didu e Giampaolo Deplano hanno concluso il corso di laurea magistrale attivato nel 2017 con due tesi di laurea di altissimo livello. La soddisfazione dell’Ateneo nelle parole del Prorettore alla Didattica Ignazio Putzu. RASSEGNA STAMPA
04 December 2019
La felicità di Michela Didu dopo la discussione della tesi di laurea

Ignazio Putzu, Prorettore alla Didattica: “L’Ateneo ha puntato moltissimo sui corsi di laurea magistrale, su input del Rettore Maria Del Zompo: è il segmento più qualificante della formazione. I risultati si vedono nei numeri e nella qualità"

Sergio Nuvoli

Cagliari, 4 dicembre 2019 - Hanno conseguito ieri la laurea i primi due studenti del corso della laurea magistrale in Data Science, Business Analytics e Innovazione, attiva all’Università degli Studi di Cagliari dal settembre 2017: in commissione anche il prorettore vicario Francesco Mola, relatore per uno dei due. I neolaureati magistrali sono Michela Didu e Giampaolo Deplano.

La soddisfazione dell’Ateneo nelle parole di Ignazio Putzu, Prorettore alla Didattica: “L’Ateneo in questi anni ha puntato moltissimo sui corsi di laurea magistrale, su input del Rettore Maria Del Zompo: si tratta del segmento più qualificante e professionalizzante della formazione. I risultati si vedono nei numeri: l’anno scorso è stato registrato il 25% in più nelle immatricolazioni alle magistrali. Ma anche nella qualità: i due ragazzi che hanno concluso ieri il percorso si sono laureati regolarissimi e con lavori scientifici di altissimo livello”.

La tesi discussa dalla dott.ssa Didu (relatore prof. Francesco Mola e correlatore dott. Luca Frigau) ha come titolo “Geovisualizzare i dati con il software R: focus sul fenomeno migratorio in Europa”, e si è focalizzata sull’analisi dei flussi migratori e sulle migliori modalità di visualizzazione grafica in modo da trasferire al lettore le maggiori informazioni nel modo più immediato possibile. La commissione l’ha approvata e ha conferito il voto di 110 e lode.

Giampaolo Deplano all'esterno della Facoltà dopo la laurea
Giampaolo Deplano all'esterno della Facoltà dopo la laurea

“Il nostro corso è fortemente interdisciplinare – commenta Stefano Matta, coordinatore del corso di laurea – Anche la discussione delle tesi è stata la dimostrazione della possibilità di unire varie branche del sapere"

Il dott. Giampaolo Deplano (relatore dott. Luca Frigau e correlatore dott. Roberto Tonelli) ha discusso una tesi dal titolo “Analisi delle immagini con Deep Learning. L’algoritmo YOLO nel riconoscimento dei loghi”, in cui ha approfondito l’utilizzo di particolari tecnologie elaborative finalizzate al riconoscimento automatico nei filmati dei loghi aziendali stampati nelle maglie dei calciatori: il suo lavoro è stato premiato dalla commissione di laurea con 110.

“Il nostro corso è fortemente interdisciplinare – commenta Stefano Matta, coordinatore del corso di laurea – Anche la discussione delle tesi è stata la dimostrazione della possibilità di unire varie branche del sapere: informatica, statistica e materie orientate al business. Lo scopo resta quello di utilizzare i dati per prendere decisioni relative all’azienda o alle istituzioni. Ad esempio, il lavoro della dott.ssa Didu contiene una mappa interattiva delle migrazioni che, inserita in un sito, permette ai policy makers di assumere decisioni più approfondite in materia. Il lavoro svolto dal dottor Deplano può avere indubbie ricadute commerciali, partendo da un approccio tipicamente di apprendimento automatico, il cosiddetto machine learning. Il corso di laurea è incardinato in una Facoltà in cui collaborano docenti di varie discipline: questo è il contributo che continueremo a dare al territorio, come chiesto dal Rettore Del Zompo”.

Un momento della discussione delle tesi di laurea
Un momento della discussione delle tesi di laurea

RASSEGNA STAMPA

L’UNIONE SARDA di giovedì 5 dicembre 2019

CAGLIARI - Pagina 22

NUOVE LAUREE, ECCO I PRIMI DOTTORI

UNIVERSITÀ. I corsi in “Data Science e Innovazione”

I primi due laureati in “Data Science, Business Analytics e Innovazione” (corso magistrale attivato dall'Università a settembre 2017) sono Michela Didu e Giampaolo Deplano. Cagliari è stata tra i primi atenei italiani ad attivare il corso che forma data scientists e manager dell'innovazione, figure fortemente richieste dal mercato del lavoro.

La soddisfazione è tutta nelle parole di Ignazio Putzu, prorettore alla Didattica: «L'Ateneo in questi anni ha puntato moltissimo sui corsi di laurea magistrale su input del rettore Maria Del Zompo: si tratta del segmento più qualificante e professionalizzante della formazione. I risultati si vedono nei numeri: l'anno scorso è stato registrato il 25 per cento in più nelle immatricolazioni alle magistrali. Ma anche nella qualità: i due ragazzi che hanno concluso martedì il percorso si sono laureati regolarissimi e con lavori scientifici di altissimo livello».

La tesi discussa da Didu (relatore Francesco Mola e correlatore Luca Frigau), con focus sul fenomeno migratorio in Europa, ha ricevuto il voto di 110 e lode. Deplano (relatore dott. Luca Frigau e correlatore dott. Roberto Tonelli), con tesi sull'utilizzo di particolari tecnologie, è stato premiato con 110.

L'Unione Sarda
L'Unione Sarda

Links

Last news

04 July 2022

UniCa4Ukraine, conclusi i corsi di italiano

Venti cittadine ucraine hanno seguito le lezioni tenute da studentesse e studenti dei corsi di laurea magistrale in Lingue e letterature europee ed americane, Traduzione specialistica dei testi e in Filologie e letterature classiche e moderne. Nei giorni scorsi la consegna degli attestati di partecipazione

30 June 2022

STOREM. Giornate di studio internazionale sul tema della sostenibilità legata alle attività turistiche

Giovedì 30 giugno e venerdì 1 luglio il nostro ateneo ospita docenti e ricercatori delle università UNA e UCI del Costa Rica, Eafit della Colombia e, in collegamento, esperti dell'università UWI (Barbados) e Paul Valery (Francia) per due giornate di confronto sul progetto Erasmus+ Cbhe “Storem”. L’incontro del primo luglio è aperto al pubblico, dalle 9,30, nell’Aula 11 del polo universitario di via San Giorgio 12 (Campus Aresu) per gli interventi del professor Mario Socatelli, dell’Universidad para la Coperaticion Internacional (Costa Rica) e, a seguire, del professor Corrado Zoppi, dell’Università di Cagliari, e di Francesca Uleri (Associazione Culturale Terras)

30 June 2022

Malattie genetiche, l'Università di Cagliari nel nuovo Centro nazionale di ricerca

L'ateneo è tra i fondatori della struttura sorta per lo “Sviluppo di terapia genica e farmaci con tecnologia a Rna” finanziata dal Pnrr con 320 milioni di euro. Le specialiste Raffaella Origa, referente scientifica, e Patrizia Zavattari, sono le coordinatrici del progetto. Il rettore Francesco Mola: "Abbiamo conferma delle valide e riconosciute competenze del settore acquisite negli anni"  

Questionnaire and social

Share on: