Maria Del Zompo con UniCa aderisce all’iniziativa che punta a trasformare il sabato nel giorno dell’impegno per la produzione e il consumo responsabili a favore dello sviluppo sostenibile, e invita tutti a fare altrettanto: “Il nostro Ateneo è già impegnato a sostenere gli obiettivi dell’Agenda ONU e intende ora sostenere e diffondere quanto l'ASviS (Alleanza per lo Sviluppo Sostenibile), promotrice dell'iniziativa, suggerisce per favorire la partecipazione”. Farlo è semplicissimo: partecipando alla campagna sui social, compilando un questionario on line e seguendo gratuitamente un corso e-learning sull’Agenda 2030. RASSEGNA STAMPA
28 November 2019
Saturday for future

Sergio Nuvoli

Cagliari, 28 novembre 2019 - Arriva dal Rettore dell’Università di Cagliari, Maria Del Zompo, l’invito rivolto a tutti a partecipare al “Saturday for Future”, l’iniziativa che si svolgerà sabato 30 novembre. Si tratta di un evento che mira a trasformare il sabato nel giorno dell’impegno per la produzione e il consumo responsabili a favore dello sviluppo sostenibile, compiendo azioni che tutti i cittadini possono mettere in pratica e che possono innescare circoli virtuosi in grado di cambiare i modelli produttivi a favore di uno sviluppo sostenibile e, in vista delle spese natalizie, invitarli a evitare gli sprechi, ridurre al minimo i rifiuti, riciclare e scegliere in modo responsabile i prodotti che si acquistano, guardando sempre di più alla sostenibilità del modello di sviluppo.

L’obiettivo è di migliorare le abitudini di spesa per una produzione e un consumo responsabili come definito dal Goal 12 dell’Agenda 2030 (clicca per saperne di più).

“L'Università degli Studi di Cagliari,  partner della Rete delle Università Sostenibili, impegnata nell'attuazione degli Obiettivi dell'Agenda ONU 2030 – spiega il Rettore - intende condividere l'iniziativa dandone massima diffusione al proprio personale e agli studenti, auspicando una partecipazione significativa attraverso azioni concrete mirate a favorire consumi sostenibili nella convinzione che produrre e consumare responsabilmente sia di fondamentale importanza per scongiurare danni irreversibili al nostro pianeta e alle future generazioni”.

Maria Del Zompo, Rettore dell'Università di Cagliari
Maria Del Zompo, Rettore dell'Università di Cagliari

 

“Il nostro Ateneo è già impegnato a sostenere gli obiettivi dell’Agenda ONU – prosegue la prof.ssa Del Zompo - e intende ora sostenere e diffondere quanto l'ASviS (Alleanza per lo Sviluppo Sostenibile), promotrice dell'iniziativa, suggerisce per favorire la partecipazione”. In particolare l’invito è a prendere parte alla campagna di sensibilizzazione sui social con l’hashtag #SaturdaysforFuture, partecipare al questionario online sulle priorità di produzione e consumo responsabili (CLICCA QUI) e seguire gratuitamente il corso e-learning dell’ASviS sull’Agenda 2030 disponibile online durante la settimana che precede la mobilitazione (CLICCA QUI PER ISCRIVERTI).

“Mi auguro che molti di noi – conclude il Rettore - si attivino in questo senso: un caro saluto e buon Saturday for Future a tutti”.

RASSEGNA STAMPA

ANSA SARDEGNA

Saturday for future, appello rettrice Cagliari Del Zompo

Il 30 iniziativa a favore dello sviluppo sostenibile

CAGLIARI

(ANSA) - CAGLIARI, 28 NOV - Arriva dalla Rettrice dell'Università di Cagliari, Maria Del Zompo, l'invito rivolto a tutti a partecipare al "Saturday for Future", l'iniziativa che si svolgerà sabato 30 novembre. Un evento che mira a trasformare il sabato nel giorno dell'impegno per la produzione e il consumo responsabili a favore dello sviluppo sostenibile, compiendo azioni che tutti i cittadini possono mettere in pratica e che possono innescare circoli virtuosi in grado di cambiare i modelli produttivi a favore di uno sviluppo sostenibile e, in vista delle spese natalizie, invitarli a evitare gli sprechi, ridurre al minimo i rifiuti, riciclare e scegliere in modo responsabile i prodotti che si acquistano, guardando sempre di più alla sostenibilità del modello di sviluppo. L'obiettivo è di migliorare le abitudini di spesa per una produzione e un consumo responsabili come definito dal Goal 12 dell'Agenda 2030 (https://asvis.it/goal12). "L'Università degli Studi di Cagliari, partner della Rete delle Università Sostenibili, impegnata nell'attuazione degli Obiettivi dell'Agenda ONU 2030 - spiega la professoressa Del Zompo - intende condividere l'iniziativa dandone massima diffusione al proprio personale e agli studenti, auspicando una partecipazione significativa attraverso azioni concrete mirate a favorire consumi sostenibili nella convinzione che produrre e consumare responsabilmente sia di fondamentale importanza per scongiurare danni irreversibili al nostro pianeta e alle future generazioni". "Il nostro Ateneo è già impegnato a sostenere gli obiettivi dell'Agenda ONU - conclude la Rettrice - e intende ora sostenere e diffondere quanto l'ASviS (Alleanza per lo Sviluppo Sostenibile), promotrice dell'iniziativa, suggerisce per favorire la partecipazione". (ANSA).

ANSA.IT
ANSA.IT

Links

Last news

19 June 2021

Samsung Innovation Campus - Smart Things Edition. Le candidature entro il 30 giugno.

L’università di Cagliari con il colosso coreano Samsung per formare le professionalità del futuro in ambiti quali intelligenza artificiale, Internet delle cose e sicurezza informatica. Da settembre il corso multidisciplinare per preparare esperti di trasformazione digitale e problem-solvers rivolto a studenti dei corsi dei dipartimenti di Matematica e Informatica e di Ingegneria elettrica ed elettronica. PREMI DA 1500 EURO PER I MIGLIORI STUDENTI.

18 June 2021

Economia, colpiti durante una piccola ripresa

Presentato il 28mo rapporto CRENoS sull’economia della Sardegna: “L'Isola è stata colpita dal covid durante una piccola ripresa - hanno spiegato i ricercatori - in particolare nel settore turistico. Sul mercato del lavoro sono le donne con basso titolo di studio le più colpite dalla crisi". Per la ripresa occorre puntare sulla capacità di formare e soprattutto attrarre capitale umano, con elevate abilità nelle tecnologie digitali, nella valutazione di investimenti e nella redazione e gestione di progetti; sulla capacità di diffondere e promuovere l’adozione di tecnologie a risparmio di risorse, tra cui quelle energetiche; sulla piena consapevolezza del valore dell’ambiente. Il Rettore dell'Università di Cagliari Francesco Mola: "CRENoS esempio virtuoso di collaborazione tra atenei. Per la ripresa ognuno deve fare la sua parte, pensando anche agli altri". RESOCONTO con le IMMAGINI e il VIDEO dell'incontro. RASSEGNA STAMPA con i servizi di tutti i TG sardi

17 June 2021

L’ Università di Cagliari ospita online Medcom 2020+1

Linguaggi, inclusione, media e parità di genere. La sesta conferenza mondiale sui media e la comunicazione, curata con l’Aou di Cagliari e l’Università di Tor Vergata, si apre giovedì. All’evento multidisciplinare, fruibile su https://mediaconference.co/, vengono presentati dieci lavori di studiosi dell’ateneo. Il rettore Francesco Mola, i presidenti di Corecom, Ordine dei giornalisti e Assostampa, Susi Ronchi, Francesco Birocchi e Celestino Tabasso, prendono parte ai saluti inaugurali

Questionnaire and social

Share on: