UniCa UniCa News News Il farmaco, dalla ricerca di base alla terapia

Il farmaco, dalla ricerca di base alla terapia

In Cittadella universitaria i lavori curati dal team di Marco Pistis. Approfondite anche le scoperte nella neuropsicofarmacologia, in psichiatria e oncologia
10 October 2019
Monserrato. Una fase dei lavori tenutasi nell'aula magna della facoltà di medicina

Le sinergie tra accademia e impresa per un proficuo futuro occupazionale dei giovani laureati

Mario Frongia

“Il farmaco dalla ricerca di base alla terapia: sinergie tra accademia e impresa. Realtà e prospettive occupazionali del settore farmaceutico” è stata la cornice dell’evento tenutosi martedì 8 ottobre nella sala convegni della Cittadella universitaria di Monserrato. Aperto dai saluti di Micaela Morelli (prorettore Ricerca), Roberto Crnjar e Anna Maria Fadda (direttori dei dipartimenti di Scienze biomediche e di Scienze della vita e dell’ambiente), i lavori - proposti alle Università da Farmindustria e Società italiana di farmacologia (Sif) - hanno avuto per assoluti protagonisti centinaia di studenti delle facoltà di Farmacia, Chimica e tecnologia farmaceutiche, Medicina e Biotecnologie. Un gran gol per Marco Pistis, farmacologo del dipartimento di Scienze biomediche e componente del direttivo nazionale Sif.

 

Marco Pistis. Medico e professore ordinario, insegna al dipartimento di Scienze biomediche (sezione Neuroscienze e farmacologia clinica)
Marco Pistis. Medico e professore ordinario, insegna al dipartimento di Scienze biomediche (sezione Neuroscienze e farmacologia clinica)

La ricerca traslazionale e i risultati di pregio degli studiosi cagliaritani per le terapie di una forma rara di epilessia

 “Un incontro fondamentale per dare agli studenti uno spaccato della realtà farmaceutica, che è vivace, dinamica e promuove l’innovazione. Sono oltre diciassettemila i medicinali in sviluppo nel mondo, di cui oltre settemila in fase avanzata. La ricerca - ha spiegato il professor Pistis - ha bisogno di continua linfa vitale: ecco perché bisogna coltivare oggi i talenti di domani cercando di trasmettere passione nella ricerca, entusiasmo e fiducia”. Nella prima sessione, i farmacologi dell’ateneo di Cagliari hanno presentato agli studenti alcune delle loro ricerche più significative, dalle scoperte nel campo della europsicofarmacologia, alla ricerca traslazionale che ha portato importanti risultati nella terapia di una forma rara di epilessia, alla ricerca preclinica e clinica in psichiatria e in oncologia. Nell’ambito dell’incontro è stata presentata la piattaforma “Innovation Flow”, ideata per far conoscere alle imprese, ai venture capitalist e alla comunità scientifica le ricerche più avanzate per creare occasioni di investimento. I destinatari della piattaforma, e degli strumenti che racchiude, sono i giovani. “Un percorso – hanno sottolineato organizzatori e relatori - indispensabile per affrontare le sfide che attendono l’industria del farmaco: dall'importanza della collaborazione pubblico-privato per promuovere la ricerca scientifica alla valenza sociale, scientifica ed economica del settore, in particolare del biotech”.


 

Monserrato. Attenzione e partecipazione hanno scandito la giornata dedicata alla ricerca e alla farmacologia di qualità
Monserrato. Attenzione e partecipazione hanno scandito la giornata dedicata alla ricerca e alla farmacologia di qualità

Ricerca e industria del farmaco: in Europa un mercato da 32 miliardi di euro

All’incontro curato da Marco Pistis hanno partecipato anche il presidente Sif, Alessandro Mugelli, che ha illustrato l’iniziativa e l’impegno della Società a sostegno dei giovani ricercatori, e Massimo Scaccabarozzi. Il presidente di Farmindustria e amministratore delegato Janssen Italia, ha presentato la realtà dell’industria del farmaco in Italia, descrivendo l’importanza dei farmaci nel miglioramento della qualità e dell’aspettativa di vita, la vitalità del settore farmaceutico in Italia e gli enormi progressi che la ricerca sul farmaco ha portato e porterà alle nuove generazioni. Nel pomeriggio gli esperti delle aziende hanno illustrato gli sbocchi occupazionali nelle aziende farmaceutiche nell’ambito della ricerca e sviluppo, soprattutto nel campo delle terapie avanzate, market access, regolatorio, con una sessione destinata alla preparazione del curriculum vitae e del colloquio tenuta da un esperto di risorse umane. Sullo sfondo, le prospettive occupazionali che l’industria del farmaco offre, al primo posto in Europa con i suoi 32 miliardi di euro in produzione, di cui l'80 per cento destinato all'export e un dato di crescita degli addetti under 35 dell'11 per cento tra 2014 e 2017.

Monserrato. La collaborazione pubblico-privato utile a promuovere la ricerca scientifica
Monserrato. La collaborazione pubblico-privato utile a promuovere la ricerca scientifica

Last news

19 February 2020

Mercato del lavoro, l'eccesso di occupazione temporanea riduce la formazione dei lavoratori

Lo sostiene l’OCSE, che cita la ricerca di Giovanni Sulis (docente all’Università di Cagliari e ricercatore CRENoS) e dei suoi coautori sugli effetti delle recenti riforme del mercato del lavoro. Il lavoro scientifico richiamato nel capitolo dell’OECD Skills Outlook mostra come il crescente ricorso a contratti di lavoro temporanei possa disincentivare la formazione e l’addestramento degli individui sul posto di lavoro, rischiando di ridurre in modo consistente le potenzialità di accesso ai benefici della trasformazione digitale

19 February 2020

UnicaRadio e Rai Sardegna con gli studenti dell’Università di Cagliari

L’emittente radiofonica d’ateneo promuove e cura le visite alla tv di Stato degli iscritti di Lingue e comunicazione, Beni culturali e spettacolo, Scienze della comunicazione e Scienze della comunicazione. Didattica, confronto e formazione avanzata nella sede di Viale Bonaria. Le iscrizioni al form dedicato si chiudono venerdì 21 febbraio

18 February 2020

Le voci ritrovate, doppia presentazione

Sarà presentato a Rovereto e al Senato della Repubblica il volume scritto a quattro mani da Ignazio Macchiarella, docente di Etnomusicologia e vicedirettore del Dipartimento di Lettere, lingue e beni culturali, e da Emilio Tamburini, giovane studioso interessato alla valorizzazione di archivi sonori e filmici. Tutti i dettagli degli incontri

15 February 2020

Arresto di Patrick George Zaky, la solidarietà di UniCa con l’Università di Bologna

Il nostro Ateneo fa propria la mozione approvata dall’Alma Mater Studiorum relativa all’arresto del giovane studente. Il commento del Rettore, Maria Del Zompo: “Siamo increduli e angosciati: ancora una volta nello stesso Paese (il riferimento è a Giulio Regeni) si verifica un episodio contro la libertà di pensiero e di ricerca e di giovani ricercatori. Vicini alla famiglia di Patrick, con l’Università di Bologna chiediamo che il Governo italiano e l’Unione europea non smettano di prodigarsi in ogni modo per favorire il rientro di Patrick nella sua comunità”. RASSEGNA STAMPA

Questionnaire and social

Share on: