Il rettore Maria Del Zompo incontra i campioni d’Europa. Accademia e cestisti assieme nel promuovere percorsi etici e comportamentali corretti. I giganti del basket in collaborazione con il movimento SlotMob premiano i bar House Café e Nuovo caffè Garibaldi per aver eliminato le slot machine e i proventi dal gioco d’azzardo
27 September 2019
Il successo nello sport, nello studio, nella vita: testimonial di pregio alla Notte dei ricercatori

ALLE 16 INAUGURAZIONE DELLA NOTTE CON I GIGANTI DEL BASKET

Cagliari, 27 settembre 2019
Mario Frongia


La Notte dei ricercatori-Sharper si apre oggi alle 16 in piazza Garibaldi con testimonial di assoluta eccezione: la Dinamo Sassari-Banco di Sardegna, vincitrice della Europe Cup, della Supercoppa italiana e vice campione d’Italia, inaugura l’evento che coniuga ricerca scientifica, cultura sportiva, inclusione e divulgazione. Un grande laboratorio formativo e informativo a cielo aperto teso a divulgare e dare certezze ai cittadini.  La manifestazione si tiene nel cuore di Cagliari: trenta gazebo, dibattiti, esperimenti, dimostrazioni al servizio della collettività e delle nuove generazioni. La Notte va in scena anche a Nuoro ed è curata da Università di Cagliari e Istituto nazionale di fisica nucleare con oltre venti partner. Per l’ateneo in campo quindici dipartimenti

Un grande laboratorio a cielo aperto. Intesa aggregante e vincente sul territorio e per il territorio
Un grande laboratorio a cielo aperto. Intesa aggregante e vincente sul territorio e per il territorio

GLI STUDI ANTI AZZARDO DEL PROFESSOR PELLIGRA, IL PREMIO-VISITA DELLA DINAMO AI BAR VIRTUOSI

La Dinamo collabora con il movimento SlotMob. Fondato a Cagliari, il movimento lavora per sensibilizzare su azzardo e ludopatia. Il percorso promuove “il voto col portafoglio” e premia le scelte di consumo dei locali che rinunciano a fare cassa con i giochi d’azzardo. Una filosofia e un impegno che, con la Dinamo e i ricercatori oggi trova forza e visibilità. All’evento in piazza Garibaldi prende parte l’economista Vittorio Pelligra, da anni impegnato in questi ambiti disciplinari. Il docente - alla presenza del rettore Maria Del Zompo, del presidente del team sassarese Stefano Sardara e della squadra - illustra i dati della situazione in Sardegna. A seguire, è prevista la visita ai bar della piazza, Home café e Nuovo caffè Garibaldi, premiati per aver eliminato le slot machine e rinunciato ai proventi derivanti dall’azzardo. “Voteremo tutti con il nostro portafoglio andando a consumare qualcosa in questi locali per incoraggiarli nella loro scelta etica e per ringraziarli. Anche un caffè - spiega Vittorio Pelligra - o un cappuccino possono fare la differenza”. Gli SlotMob in Italia sono 242 e coinvolgono decine di migliaia di persone. La Dinamo ha incrociato il movimento trovando affinità con il proprio modo di intendere gioco, sport e responsabilità vero i tifosi e la società in genere. Lo scorso febbraio la squadra di Gianmarco Pozzecco ha realizzato un video di sensibilizzazione.

 

Da sinistra, Stefano Sardara, Vittorio Pelligra e Gianmarco Pozzecco
Da sinistra, Stefano Sardara, Vittorio Pelligra e Gianmarco Pozzecco

OTTO ORE INDIMENTICABILI. LA SCIENZA A PORTATA DI MANO PER CRESCERE ED ESSERE SEMPRE PIU' CONSAPEVOLI

Dalle 16 a mezzanotte, piazza Garibaldi ospita gli studiosi dei dipartimenti di Scienze chimiche e geologiche, Matematica e informatica, Fisica, Scienze della vita e dell’ambiente, Scienze mediche e sanità pubblica, Scienze biomediche, Ingegneria elettrica ed elettronica, Ingegneria civile, ambientale e architettura, Ingegneria meccanica, chimica e dei materiali, Scienze chirurgiche, Pedagogia, psicologia e filosofia, Giurisprudenza, Scienze economiche e aziendali, Lettere, lingue e beni culturali e Scienze politiche e sociali. L’evento fa capo al progetto europeo Sharper “European researcher’ night”. L’ateneo presenta le proprie attività a studenti, cittadini, istituzioni e imprese. Un viaggio teso a valorizzare il mondo della ricerca, incuriosire le nuove generazioni e contribuire ad avvicinare i cittadini alle ricerche scientifiche. L’evento - diecimila persone presenti in piazza Garibaldi nell’edizione del 2018 – ha un format divulgativo e avvicinante, specie per le nuove generazioni, alla scienza. Negli Speaker’s corner si tengono gli incontri con i ricercatori dell’ateneo e dell’Infn. La moderazione è affidata a giornalisti professionisti. Tra i tanti temi, miniere, gioco d’azzardo, salute, automazione, nanoparticelle, scuola, benessere, Europa e Africa, Leonardo da Vinci, fossili, cloni, economia, macchine pensanti, sbarco sulla luna, fisica nucleare, Cagliari spagnola, chimica, menhir, microscopi molecolari, acqua, cibo, ambiente, alieni, cancro, sicurezza e scena del crimine. In piazza anche Area kids con esperimenti per i bambini, le attività dei vari enti, “Quattro chiacchiere con i ricercatori”, “European corner” e “Sharper infopoint”. La diretta dell’evento – coordinato dal team della direzione Ricerca, guidato dal dirigente Gaetano Melis - è affidata a Unica Radio.

AUSPICI E INDICAZIONI. “Fake news e cialtronerie antiscienza sono un danno enorme per la collettività. La Notte è anche un evento utile per la crescita globale della consapevolezza sociale e civile. Abbiate a cuore la conoscenza, e penso alla biomedicina in particolare, va tutelata, divulgata e protetta. Viviamo tempi in cui sul web ma non solo - dice Maria Del Zompo - circolano cose ignobili: preoccupiamoci perché dietro questi passaggi ci sono enormi interessi economici. La ricerca si basa sul metodo scientifico. E tutto ciò che viene appurato è fondamentale per salvare vite umane. Non si gioca con la sofferenza delle persone e dei loro familiari”. Dall’appello del rettore all’intervento Del pro rettore per la Ricerca, Micaela Morelli: “Divulgare e avvicinare alla scienza è fondamentale per una civiltà moderna e democratica. I bambini sono al centro di tanti dei nostri eventi che la Notte propone in piazza Garibaldi. Alleniamoli ad essere sensibili alla conoscenza scientifica”. Da piazza Garibaldi alla scuola “Alberto Riva”, Sa Manifattura in viale Regina Margherita e i Geo-musei in via Trentino. La Notte  è organizzata da Università di Cagliari e sezione locale dell’Infn con Regione Sardegna, Comune di Cagliari e Nuoro, 10Lab di Sardegna Ricerche, Istituto nazionale astrofisica (Inaf), Crs4, Sardegna Teatro, Sa Manifattura, Associazione laboratorio scienza, Associazione ScienzaSocietàScienza, Sardegna film commission, complesso didattico Santa Caterina, Associazione Coderdojo Quartu, Associazione Ideas, Cnr-Iom, Ctm, Ris-Carabinieri, Polizia, Comando provinciale Vigili del fuoco.


Informazioni: www.unica.it. Sul sito dell’ateneo di Cagliari sono reperibili testi e foto della conferenza stampa, news, dichiarazioni ministro, programma locale e nazionale dettagliato.

Un festival imperdibile di scoperte avvincenti, soprattutto per i bambini, nei trenta gazebo di piazza Garibaldi
Un festival imperdibile di scoperte avvincenti, soprattutto per i bambini, nei trenta gazebo di piazza Garibaldi

Last news

28 October 2020

Come iscriversi alle biblioteche dell'Ateneo

Con l'emergenza Covid-19 l'iscrizione alle biblioteche del Sistema Bibliotecario di UniCa può avvenire solo in modalità telematica, attraverso le istruzioni che trovate nelle pagine dedicate. L'iscrizione è fondamentale per accedere alle risorse bibliografiche dell'Ateneo sia per i volumi cartacei, sia per gli articoli e i libri in formato digitale

28 October 2020

Cinquemila hotspot con SIM dati per gli iscritti di UniCa

Possibili beneficiari gli studenti iscritti ai corsi di laurea dell'Ateneo per l'Anno Accademico 20/21 con un ISEE fino a 30mila euro: domande on line entro l'11 novembre. Il Rettore Maria Del Zompo: "Abbiamo scelto con determinazione di destinare al diritto allo studio parte dei fondi trasferiti dal governo per l'emergenza COVID"

28 October 2020

UniCa al Festival Scienza Cagliari

Paola Fadda, coordinatrice del Dottorato di ricerca internazionale in Neuroscienze del nostro Ateno, ha partecipato in rappresentanza del Rettore Maria Del Zompo, alla conferenza stampa di presentazione del Festival Scienza Cagliari. L'Università di Cagliari sostiene la manifestazione e patrocina il premio “Donna di Scienza” che sarà assegnato domenica 8 novembre

Questionnaire and social

Share on: