UniCa UniCa News News Turbine a gas, in ateneo uno dei guru della Rolls Royce

Turbine a gas, in ateneo uno dei guru della Rolls Royce

Shahrokh Shahpar è a capo del gruppo di modellazione e simulazione numerica della prestigiosa azienda motoristica inglese. Lo specialista tiene un seminario e una serie di lezioni a studenti e dottorandi di Ingegneria meccanica e industriale
14 June 2019
Le officine Rolls Royce plc, secondo colosso mondiale nella motoristica

Attività di confronto, formazione avanzata e scambio al Dipartimento di ingegneria meccanica, chimica e dei materiali

Mario Frongia

Da lunedì 18 giugno, il Dipartimento ingegneria meccanica, chimica e dei materiali (Dimcm) - via Marengo, facoltà Ingegneria e architettura - ospita Shahrokh Shahpar, Associate fellow alla Rolls-Royce plc. Una presenza ad alto valore aggiunto per le attività di ricerca, didattiche e formazione promosse dall’ateneo. Lo specialista tiene una serie di lezioni - aula Palomba - sull’utilizzo di metodi numerici nell’ottimizzazione delle moderne turbine a gas. Previsto anche un  seminario per gli studenti del corso di laurea magistrale in Ingegneria meccanica e a dottorandi in Ingegneria industriale. L’eccellente iniziativa di scambio e confronto scientifico e tecnologico rientra nel quadro della ricerca condotta dal Dimcm all’interno del Progetto H2020 Madeleine (Multidisciplinary ADjoint-based Enablers for LArge-scale INdustrial dEsign in aeronautics). Il seminario si svolge e dà diritto al riconoscimento di un credito formativo di tipologia F o D, previa valutazione positiva di una relazione sintetica con argomento da concordare col docente. Gli interessati sono invitati a prenotarsi inviando una e-mail a t.ghisu@unica.it.

 

Cagliari. L'ingresso del Dimcm, facoltà di Ingegneria e architettura
Cagliari. L'ingresso del Dimcm, facoltà di Ingegneria e architettura

Dai motori a pistoni alle turbine a gas. Relazioni e rapporti accademici, scientifici e di ricerca tra Cagliari e la Gran Bretagna

Shahrokh Shahpar è in visita all’Università di Cagliari da domenica a sabato 22 giugno. Nell’ambito della collaborazione con il Dimcm, curata in particolare da Tiziano Ghisu, lunedì 18 dalle 17 lo scienziato tiene in aula Mura il seminario intitolato “Wonders of the Jet Engine: The Science and Art behind Turbo-Jet design”. Il professor Shahpar presenta nell’aula Mura un excursus sull’evoluzione della propulsione aerea dai primi anni dei motori a pistoni fino ai tempi moderni delle sempre più efficienti turbine a gas. Il tutto con l’ausilio di numerosi esempi tratti dalla storia dei motori Rolls-Royce. Prevista anche la discussione sulle tendenze future del comparto. La partecipazione al seminario è aperta previa prenotazione. Shahrokh Shahpar è a capo del gruppo di modellazione e simulazione numerica di Rolls-Royce plc da oltre vent’anni. Con sede a Londra, l’azienda opera nei settori aeronautico civile e militare, propulsione navale ed energetico ed è il secondo costruttore al mondo di motori aeronautici dopo la General Electric. Il professor Shahpar ha guidato lo sviluppo di svariati software, utilizzati nella progettazione di alcuni dei più famosi e riusciti motori aeronautici. Ha partecipato e guidato numerosi progetti di ricerca europei di alto profilo. Attualmente opera sul progetto Madeleine - sei milioni di euro di budget - al quale partecipa anche il Dimcm dell’Università di Cagliari. Lo specialista ha pubblicato oltre cento articoli scientifici, ha depositato otto brevetti e ha ottenuto una lunga serie di importanti riconoscimenti per i suoi contributi allo sviluppo scientifico e tecnologico del settore aeronautico. In sostanza, un’occasione di confronto e approfondimento senza eguali.

Informazioni. http://people.unica.it/meccanica/2019/05/21/seminario-sullutilizzo-di-metodi-numerici-nellottimizzazione-delle-moderne-turbine-a-gas/


 

Tiziano Ghisu, secondo da destra, con i colleghi docenti al Dimcm, Mandas, Puddu e Cambuli
Tiziano Ghisu, secondo da destra, con i colleghi docenti al Dimcm, Mandas, Puddu e Cambuli

Last news

17 October 2019

MEDISS, soluzioni innovative al problema della scarsa disponibilità idrica

“Mediterranean Integrated System for water Supply” è il progetto coordinato da Giovanni Sistu: con il CIREM-CRENoS ed ENAS, sono coinvolti il Palestinian Wastewater Engineers Group, capofila palestinese, la Comunità di Jerico (Palestina), Aqaba Water Company (Giordania), Institute des Regions Arides (Tunisia), in collaborazione con gli stakeholders locali Cooperativa Coltivatori Arborea e Comune di Arborea. Kickoff meeting lunedì 21 ottobre

16 October 2019

Accademia e geologi, sinergia vincente

Dopodomani trenta istituti e oltre 2.500 allievi coinvolti in Sardegna nella giornata dedicata alla geologia. Nelle scuole italiane le nuove generazioni vicine a uso corretto del territorio, salvaguardia dell’ambiente e valutazione consapevole dei rischi naturali. La pregiata intesa del dipartimento di Scienze chimiche e geologiche dell’Università di Cagliari con l’Ordine professionale. Mossa azzeccata per sensibilizzare alla cultura geologica

16 October 2019

La cannabis in gravidanza espone i figli agli effetti psicotici del THC

Pubblicato su Nature Neuroscience uno studio guidato da Miriam Melis (Dipartimento di Scienze biomediche), realizzato dall’Università di Cagliari in collaborazione con l’Accademia delle Scienze Ungheresi a Budapest e l’Università del Maryland a Baltimora, che mostra le conseguenze negative sullo sviluppo del sistema nervoso centrale del bambino dell’assunzione in gravidanza di una droga considerata “leggera”

14 October 2019

La tecnologia di UniCa custodisce i dati ambientali dei parchi dell’Himalaya – Karakorum Range

Dipartimento di Scienze chimiche e geologiche, siglato un accordo di collaborazione scientifica per la realizzazione di un sistema di acquisizione e gestione di dati ambientali a supporto del Piano di gestione del Parco del Deosai nel Pakistan settentrionale. Maria Teresa Melis ha guidato un team che sta implementando una piattaforma di acquisizione e gestione di dati ambientali basata sull’utilizzo di una nuova app che si appoggi su immagini da satellite ESA-Sentinel

Questionnaire and social

Share on: