UniCa UniCa News News Sicurezza informatica, pre finali del corso curato dagli specialisti del Diee

Sicurezza informatica, pre finali del corso curato dagli specialisti del Diee

Si svolge stamani in contemporanea nazionale la sfida, con la violazione simulata di sistemi informatici, tra venti studenti di Ingegneria, Matematica, istituti Brotzu, Scano e Giua. Domani le premiazioni. I migliori quattro partecipano alla finalissima di Chiavari
06 June 2019
Cagliari. Docenti e allievi finalisti al corso sulla Cybersecurity curato dai docenti del Dipartimento di ingegneria elettrica ed elettronica

Tre mesi intensivi sul fronte della sicurezza, delle protezioni e della tutela dei sistemi informatici

Mario Frongia

Oggi, giovedì 6 giugno, dalle 9, nell’aula calcolatori “Lidia” - facoltà di Ingegneria e architettura, via Marengo - sono in corso in contemporanea nazionale con altre diciassette Università coinvolte, le sfide finali tra gli allievi che hanno frequentato il corso di formazione e addestramento cyberchallenge.it. L’ateneo - con il coordinamento di Giorgio Giacinto, docente al Diee (Dipartimento ingegneria elettrica ed elettronica) - ha formato venti ragazzi selezionati a gennaio, provenienti dalle facoltà di Ingegneria e architettura, Matematica e Informatica dell'ateneo di Cagliari e dagli istituti superiori Brotzu (Quartu), Scano e Giua (Cagliari). La sfida darà luogo alla classifica nazionale e alle classifiche delle sedi locali.

 

Una fase delle lezioni curate dai docenti afferenti al Diee
Una fase delle lezioni curate dai docenti afferenti al Diee

Domani, venerdì 7 giugno, la cerimonia di premiazioni dei migliori quattro nella caccia agli hacker

Domani, venerdì 7 giugno, l’aula magna “Capitini” - facoltà Studi umanistici, Sa Duchessa - alle 12 ospita la cerimonia di premiazione dei migliori tre classificati con un quarto allievo che verrà indicato dai docenti del corso. I quattro vincitori saranno i componenti della squadra che rappresenterà l’Università di Cagliari alla sfida nazionale a squadre che si svolgerà il 27 giugno a Chiavari. La finale nazionale del corso sulla sicurezza informatica si terrà al Comando interforze, luogo in cui è stato realizzato Ultravox, primo “cyber range” italiano. Ai lavori partecipano anche diverse aziende del comparto.

 

L'Università di Cagliari in prima fila su dimensioni internazionali nella creazione di figure altamente specializzate nella lotta alle frodi e alle violazioni informatiche
L'Università di Cagliari in prima fila su dimensioni internazionali nella creazione di figure altamente specializzate nella lotta alle frodi e alle violazioni informatiche

Cybersecurity e formazione avanzata: un settore in continua evoluzione. Il supporto del Laboratorio nazionale di cybersecurity e del ministero della Difesa

I venti allievi hanno seguito il corso intensivo durato tre mesi e avviatosi a marzo. “Un cammino - spiega il professor Giacinto - estremamente impegnativo, svolto contemporaneamente in diciotto atenei italiani su iniziativa del Laboratorio nazionale di cybersecurity del Cini, il Consorzio interuniversitario nazionale per l’Informatica. Abbiamo avuto il supporto del Sistema di informazione per la sicurezza della Repubblica e del ministero della Difesa”. Su scala nazionale hanno presentato domanda di ammissione oltre tremila ragazzi fra i 16 e i 23 anni. Ma al corso sono stati ammessi venti allievi per sede. Le attività formative tenutesi in ateneo - responsabile Giorgio Giacinto - hanno avuto l’apporto didattico e scientifico di Davide Maiorca (ricercatore, Diee) e la collaborazione del gruppo di ricerca del Dipartimento di matematica e Informatica guidato da Massimo Bartoletti.

Informazioni: https://cyberchallenge.it/venue/unica;

 

Il gruppo dei venti con i docenti alla conclusione del percorso di addestramento ultra sofisticato
Il gruppo dei venti con i docenti alla conclusione del percorso di addestramento ultra sofisticato

Last news

17 October 2019

MEDISS, soluzioni innovative al problema della scarsa disponibilità idrica

“Mediterranean Integrated System for water Supply” è il progetto coordinato da Giovanni Sistu: con il CIREM-CRENoS ed ENAS, sono coinvolti il Palestinian Wastewater Engineers Group, capofila palestinese, la Comunità di Jerico (Palestina), Aqaba Water Company (Giordania), Institute des Regions Arides (Tunisia), in collaborazione con gli stakeholders locali Cooperativa Coltivatori Arborea e Comune di Arborea. Kickoff meeting lunedì 21 ottobre

16 October 2019

Accademia e geologi, sinergia vincente

Dopodomani trenta istituti e oltre 2.500 allievi coinvolti in Sardegna nella giornata dedicata alla geologia. Nelle scuole italiane le nuove generazioni vicine a uso corretto del territorio, salvaguardia dell’ambiente e valutazione consapevole dei rischi naturali. La pregiata intesa del dipartimento di Scienze chimiche e geologiche dell’Università di Cagliari con l’Ordine professionale. Mossa azzeccata per sensibilizzare alla cultura geologica

16 October 2019

La cannabis in gravidanza espone i figli agli effetti psicotici del THC

Pubblicato su Nature Neuroscience uno studio guidato da Miriam Melis (Dipartimento di Scienze biomediche), realizzato dall’Università di Cagliari in collaborazione con l’Accademia delle Scienze Ungheresi a Budapest e l’Università del Maryland a Baltimora, che mostra le conseguenze negative sullo sviluppo del sistema nervoso centrale del bambino dell’assunzione in gravidanza di una droga considerata “leggera”

14 October 2019

La tecnologia di UniCa custodisce i dati ambientali dei parchi dell’Himalaya – Karakorum Range

Dipartimento di Scienze chimiche e geologiche, siglato un accordo di collaborazione scientifica per la realizzazione di un sistema di acquisizione e gestione di dati ambientali a supporto del Piano di gestione del Parco del Deosai nel Pakistan settentrionale. Maria Teresa Melis ha guidato un team che sta implementando una piattaforma di acquisizione e gestione di dati ambientali basata sull’utilizzo di una nuova app che si appoggi su immagini da satellite ESA-Sentinel

Questionnaire and social

Share on: