RICERCA SCIENTIFICA, DIDATTICA E ORIENTAMENTO: circa 70 studenti del corso di laurea in Scienze ambientali e naturali e del Liceo Einaudi di Senorbì hanno partecipato ad una giornata tra la terra e il mare guidata dal team di Sandro Demuro: l’iniziativa del cdl coordinato da Valeria Nurchi realizzata all’interno del progetto Lauree Scientifiche. La ricerca di altissima qualità e l’ottima didattica supportano in modo vincente l’orientamento per la scelta del percorso universitario. Resoconto, GALLERIA FOTOGRAFICA e il SERVIZIO del TG della RAI
06 May 2019
Un momento della lezione in spiaggia: Sandro Demuro mostra dei dati con il supporto di Carla Buosi

Partiti dalla zona della Bussola sul litorale di Quartu con un laboratorio di terreno, hanno poi percorso cinque km per valutare – sulla base delle indicazioni date loro dai ricercatori dell’Ateneo – scenari naturali, impatto antropico e buone pratiche

Sergio Nuvoli

Cagliari, 6 maggio 2019 – Una settantina di studenti – tra quelli che seguono Geografia fisica nel corso di laurea in Scienze ambientali e naturali e quelli iscritti al Liceo Einaudi di Senorbì – ha partecipato attivamente ad una lezione decisamente fuori dal comune venerdì mattina.

Guidati dal docente di UniCa Sandro Demuro, da una parte del suo team (Daniele Trogu, Carla Buosi, Angelo Ibba del CMGG) e dalla prof.ssa Federica Ardau (del Liceo di Senorbì), hanno trascorso una giornata tra la terra e il mare resa possibile dal Progetto Lauree Scientifiche: partiti dalla zona della Bussola sul litorale di Quartu con un laboratorio di terreno, hanno poi percorso cinque km per valutare – sulla base delle indicazioni date loro dai ricercatori dell’Ateneo – gli scenari naturali, l’impatto antropico e le buone pratiche arrivando a Calamosca passando dalle falesie di Capo Sant’Elia e dalla Sella del Diavolo.

Il gruppo di studenti durante il percorso compiuto sulla spiaggia del Poetto
Il gruppo di studenti durante il percorso compiuto sulla spiaggia del Poetto

Gli studenti hanno attraversato la Sella del Diavolo per arrivare a Calamosca per l’osservazione in acqua bassa degli habitat a prateria di Posidonia oceanica e dei sedimenti di spiaggia e proseguire il laboratorio fino alle prime ore del pomeriggio

Uno scenario mozzafiato forse insolito per una lezione, ma assolutamente normale e necessario per chi studia nel corso di laurea coordinato da Valeria Marina Nurchi: dopo aver visto nella sede della Lega Navale Italiana il documentario “Dove inizia il mare. Buone pratiche per lo studio, il  monitoraggio, la gestione delle spiagge” (CLICCA PER VEDERE IL DOCUMENTARIO), gli studenti hanno attraversato la Sella del Diavolo per arrivare a Calamosca per l’osservazione in acqua bassa degli habitat a prateria di Posidonia oceanica e dei sedimenti di spiaggia e proseguire il laboratorio fino alle prime ore del pomeriggio. Lungo tutto il percorso, i partecipanti hanno raccolto le plastiche dalla spiaggia.

L'operatore del TG della RAI riprende un momento della lezione
L'operatore del TG della RAI riprende un momento della lezione

La ricerca di altissima qualità genera ottima didattica e permette esperienze di supporto alla scelta del corso di laurea, come è accaduto con gli studenti del Liceo Einaudi di Senorbì, guidati dalla loro docente Federica Ardau

Un’esperienza indimenticabile, che – ancora una volta – sposa alla perfezione ricerca di altissima qualità, l’unica in grado di generare ottima didattica, con la terza missione dell’Ateneo, che è oramai diventata molto più di una semplice parola d’ordine per i ricercatori dell’Università di Cagliari. Senza dimenticare che un’iniziativa di questo genere, come altre simili, rappresentano un modello indovinatissimo di orientamento universitario e di accompagnamento alla scelta del corso di laurea.

Tanto ben organizzato e riuscito da richiamare l’attenzione del TG regionale della RAI, che – con Alberto Viazzi – ha realizzato un servizio andato in onda nell’edizione del pomeriggio di venerdì.

Un altro momento importante della giornata: il confronto sui dati e sui numeri ottenuti
Un altro momento importante della giornata: il confronto sui dati e sui numeri ottenuti
IL SERVIZIO DI ALBERTO VIAZZI ANDATO IN ONDA NELL'EDIZIONE DEL TG RAI DEL 3 MAGGIO 2019 INTRODOTTO IN STUDIO DA CARLO MANCA

Links

Last news

27 October 2021

Nobel per la Fisica 2021, riconoscimento importante per tutta la scienza italiana

Mercoledì 27 ottobre, alle 14,30, evento divulgativo nell’Aula A del Dipartimento di Fisica e in streaming sulla piattaforma Zoom. Per l’Università di Cagliari intervengono il prorettore alla Ricerca, Luciano Colombo, e il direttore del Dipartimento di Fisica, Gianluca Usai, con Enzo Marinari (Università La Sapienza, Roma) e Piero Olla (Isac-Cnr, Cagliari)

25 October 2021

L'Orto botanico festeggia i 400 anni di UniCa

Si concludono mercoledì 27 ottobre alle 10.30 gli appuntamenti organizzati dalla Facoltà di Biologia e Farmacia per l'anniversario dell'Università di Cagliari con una visita guidata al polmone verde del nostro Ateneo e al l Museo Herbarium. Ad accompagnare i partecipanti il direttore dell'Orto Gianluigi Bacchetta e la docente di Botanica Annalena Cogoni

25 October 2021

Ricerca, territorio e innovazione: l’Università di Cagliari capofila per la formazione avanzata nei trasporti del Mediterraneo

I simulatori di CentraLabs nel progetto da tre milioni e mezzo di euro con il Cirem capofila. Dalle gru portainer a bus e camion, logistica, competitività e performance di addetti portuali e autotrasporto. “La leadership dei colleghi è riconosciuta a livello mondiale” dice Francesco Mola. “Un passo strategico di rilievo” aggiunge Alessandra Carucci. “Dopodomani si parte con il kickoff meeting” spiega Gianfranco Fancello. “La ricerca si chiude nel gennaio 2024” rimarca Patrizia Serra

25 October 2021

«Un orto al mese» fa tappa all'Università di Cagliari

Il gruppo “Orto botanici e giardini storici” della Società Botanica Italiana racconta sui social le bellezze verdi dell'Italia attraverso una diretta con i protagonisti: dal Nord al Sud del nostro Paese in mostra i polmoni verdi che fanno respirare le nostre città. “Si tratta di una modalità certamente nuova e coinvolgente – spiega Gianluigi Bacchetta, direttore dell’Orto Botanico cagliaritano – per raccontare le collezioni e le attività che quotidianamente si svolgono nel polmone verde dell’Università di Cagliari". I LINK PER SEGUIRE LA DIRETTA GIOVEDI' 28 OTTOBRE A PARTIRE DALLE 17. RASSEGNA STAMPA

Questionnaire and social

Share on: