Venerdì 22 marzo alle 11 al Campus di Sa Duchessa seminario di Silvia Aru, Marie Curie Fellow presso l'University of Amsterdam, che – partendo dal progetto di ricerca che sta realizzando – parlerà del sistema di accoglienza dei richiedenti asilo in Europa con focus sull’Italia e sulla relocation verso i Paesi del nord Europa
19 March 2019
Foto simbolo sui migranti e richiedenti asilo

Sergio Nuvoli

Cagliari, 19 marzo 2019 - "Spazi d'asilo: tra leggi, politiche e pratiche": è il titolo del seminario che si terrà venerdì 22 marzo alle 11 in aula 4A (Campus Sa Duchessa, Corpo aggiunto): relatrice sarà Silvia Aru, Marie Curie Fellow presso l'University of Amsterdam, che illustrerà le prime evidenze emerse dal progetto di ricerca "PASS. A Place for the Asylum Seekers: European Migration Policies and their Socio-Spatial Impacts", con cui la ricercatrice sta indagando il sistema di accoglienza dei richiedenti asilo in Europa con focus sull’Italia e sulla relocation verso i Paesi del nord Europa.

Silvia Aru, Marie Curie Fellow presso l'University of Amsterdam
Silvia Aru, Marie Curie Fellow presso l'University of Amsterdam

L'incontro fa parte del ciclo di seminari sul tema delle migrazioni contemporanee organizzato all’interno del progetto di ricerca interdisciplinare “Cosmo-med – Tracce di cosmopolitismo: migrazioni, memorie e attualità fra Mediterraneo ed Europa”, coordinato da Raffaele Cattedra, docente alla Facoltà di Studi umanistici, e finanziato dalla Fondazione di Sardegna e dalla Regione Autonoma della Sardegna (L.7/2007). 

Il ciclo si è aperto il 28 febbraio scorso con la presentazione del volume di Michele Colucci "Storia dell'immigrazione straniera in Italia", e si concluderà il 9 aprile prossimo (alle 17, alla Mediateca del Mediterraneo) con un dibattito sugli "Immaginari migratori", a partire dall'omonimo volume curato da Angelo Turco Laye Camara.

Scarica la locandina dell'incontro
Scarica la locandina dell'incontro

Last news

22 May 2022

UniCa C’è a Monumenti Aperti

Si rinnova anche per l'edizione 2022 la collaborazione tra l'Università degli Studi di Cagliari e la manifestazione Monumenti Aperti, organizzata da Imago Mundi. Otto i siti dell'Ateneo aperti al pubblico nelle giornate di sabato 21 e domenica 22 maggio: il Palazzo del Rettorato, l'Archivio storico dell'Università, la Collezione Piloni, il MUACC, i giardini della Facoltà di Scienze economiche, giuridiche e sociali, l'Orto Botanico, la Cittadella dei Musei con le sue fortificazioni e il Trentapiedi dei Monumenti a Pirri, realizzato dal laboratorio Vestigia UniCa, coordinato da Fabio Calogero Pinna, docente di Archeologia pubblica

21 May 2022

Sant’Arte, torna il festival di Pinuccio Sciola

Da venerdì 27 a domenica 29 maggio l’iniziativa dedicata al genio di San Sperate. Dall’Università di Cagliari il patrocinio e il coordinamento scientifico del convegno “Il Tempo di Sciola”, venerdì 27 maggio dalle ore 18 al Museo del Crudo, con l’intervento di Pamela Ladogana e Simona Campus

20 May 2022

Ricerca, dal Fetal programming al come e al quando ci si potrà ammalare

“Dimmi che gestazione hai avuto e ti dirò se e di quali malattie potrai soffrire da adulto”. È stata questa, negli anni '80, l’intuizione dell’epidemiologo David Barker. L'ipotesi sostiene il lavoro, pubblicato dall'European review for medical and pharmacological sciences, curato dal team di specialisti dell’’Università di Cagliari e dell’Aou. La ricerca ha esplorato una casistica di pazienti che  hanno contratto il Covid-19

Questionnaire and social

Share on: