Da giovedì 21 febbraio l’Università di Cagliari ospita il XIX Congresso Internazionale dell’Associazione Italiana di Linguistica Applicata. Fitto il calendario dei lavori, che porterà in città esperti e studiosi che si confronteranno sui temi più attuali
21 February 2019
Dal 21 febbraio all'Università il Congresso Internazionale dell’Associazione Italiana di Linguistica Applicata

Sergio Nuvoli

Cagliari, 20 febbraio 2019 – Si apre domani a Cagliari il XIX Congresso Internazionale dell’Associazione Italiana di Linguistica Applicata, sul tema “Lingue minoritarie tra localismi e globalizzazione”, che proseguirà fino a sabato 23 febbraio.

Il tema proposto intende invitare ad una riflessione sul ruolo che la tutela e la promozione delle varietà linguistiche di minoranza debbano avere nel nuovo contesto italiano e mondiale nel quale convivono localismi, antichi e nuovi nazionalismi, ma anche pressanti richieste di internazionalizzazione e mobilità. La crescente pluralità dei repertori linguistici, determinata dall’aumento da migrazioni di individui e di gruppi, ha condotto, infatti, alla convivenza di vecchie e nuove varietà e ha determinato nuove esigenze di integrazione, anche sul piano linguistico.

I lavori inizieranno il pomeriggio del 21 febbraio nell’Aula Magna del Rettorato e oltre alle relazioni su invito di Gabriele Iannaccaro e Florian Coulmas, esperti di plurilinguismo e lingue minoritarie in Europa e in Asia, prevedono un fitto programma di presentazioni e poster e due sessioni speciali. La prima è centrata sul ruolo che cinema e media possono avere per le lingue minoritarie ed è affidata a Tore Cubeddu, direttore artistico del Babel Film festival. La seconda, che chiuderà il congresso, è dedicata alla linguista pavese Marina Chini e coordinata da Cecilia Andorno, è dedicata alla pluralità linguistica e ai processi di formazione linguistica in contesti migratori e minoritari.

Il Comitato organizzatore locale è composto dai docenti dell’Università di Cagliari Antonietta Marra, Nicoletta Puddu, Immacolata Pinto, Ignazio Efisio Putzu, che fanno parte anche del Comitato scientifico dell’iniziativa insieme a Silvia Dal Negro, Federica Guerini e Laura Gavioli.

Ignazio Putzu, Prorettore alla Didattica e co-direttore del Dipartimento di Lettere, lingue e beni culturali
Ignazio Putzu, Prorettore alla Didattica e co-direttore del Dipartimento di Lettere, lingue e beni culturali

Links

Last news

24 January 2022

Un pensiero per cancellare la violenza di genere

La Facoltà di Ingegneria e Architettura lancia un concorso di idee per individuare una citazione che rappresenti in modo significativo la campagna di sensibilizzazione nei confronti del contrasto alla violenza di genere. La frase prescelta sarà incisa su una targa collocata in prossimità della panchina rossa nel giardino della Facoltà, dipinta il 25 novembre scorso in occasione della manifestazione “Una pennellata per cancellare la violenza di genere”

20 January 2022

Ricerca, tra sostenibilità, pratiche e materiali innovativi in edilizia

Domani pomeriggio, la quarta conferenza curata dai ricercatori del Dicaar inquadra le dinamiche inerenti il settore delle costruzioni. Dalla riduzione dei consumi ad approcci sistemici e multidisciplinari passando per modelli circolari ed emissioni climateranti. All’evento prendono parte specialisti ed esperti di atenei d’oltre Tirreno. I lavori si possono seguire in diretta streaming

20 January 2022

Un accordo con l’Istituto Giua

Siglata dal Rettore Francesco Mola e dalla Dirigente Romina Lai una convenzione che punta a creare un rapporto di stabile collaborazione per costituire un polo strategico in grado di potenziare l’attività didattica, di formazione, orientamento e ricerca. Si rafforza il rapporto con il mondo dell’istruzione

20 January 2022

Giustizia smart, in campo l’Università di Cagliari

Coinvolge i docenti di tre dipartimenti dell’Ateneo del capoluogo sardo uno dei sei macro-progetti ammessi al finanziamento dalla Direzione generale per il Coordinamento delle politiche di coesione del Ministero della Giustizia nell’ambito del bando per “la diffusione dell’Ufficio per il Processo e l’implementazione di modelli operativi innovativi negli uffici giudiziari per lo smaltimento dell’arretrato”. In campo Giurisprudenza, Scienze economiche e aziendali e Ingegneria elettrica ed elettronica. RASSEGNA STAMPA

Questionnaire and social

Share on: