Dipartimento di Scienze della Vita e dell’Ambiente, Antonio Pusceddu e Piero Addis intervistati dal Tg della RAI sulla corretta gestione della pesca e sulla salvaguardia di tutti gli animali marini. VIDEO
16 November 2018
Guarda il video integrale

di Sergio Nuvoli

Cagliari, 16 novembre 2018 – “La ricerca scientifica dice che il mare è aggredito da diversi pericoli”. Lo ha detto Antonio Pusceddu, questa mattina, durante “Buongiorno Regione Sardegna”, la striscia informativa quotidiana del TgR della RAI, condotta oggi in studio da Elisabetta Atzeni.

Il docente del Dipartimento di Scienze della Vita e dell’Ambiente è stato intervistato al Mercato ittico di Cagliari insieme al collega ricercatore Piero Addis, da Stefano Fumagalli che ha posto ai due studiosi domande sullo stato di salute del nostro mare. “La pesca è un ottimo sensore – ha spiegato Pusceddu, dopo alcune dichiarazioni di un operatore del mercato – Il cambiamento climatico può modificare il comportamento di tutti gli animali marini. Per questo è sempre più necessario un equilibrato sistema di gestione della pesca”.

Antonio Pusceddu intervistato da Stefano Fumagalli per il TG della RAI
Antonio Pusceddu intervistato da Stefano Fumagalli per il TG della RAI

Concetti ripresi anche da Addis, che è stato intervistato in particolare sulla gestione dei ricci, preziosa risorsa che inizia a scarseggiare: il ricercatore è responsabile di uno speciale impianto di ripopolamento proprio di questo animale. “La ricerca scientifica – ha detto – ha evidenziato la sofferenza della risorsa e la conseguente necessità di pianificare con molta attenzione il prelievo dei ricci dal mare. Serve maggiore attenzione nelle politiche di gestione”.

Il ricercatore ha poi spiegato nel dettaglio la morìa di cozze e vongole che si è registrata nelle scorse settimane a Santa Gilla.

Piero Addis al Mercato ittico intervistato da Stefano Fumagalli per il TG della RAI
Piero Addis al Mercato ittico intervistato da Stefano Fumagalli per il TG della RAI

Last news

02 December 2021

Webinar sul progetto ‘‘Acuadori’’

Domani, venerdì 3 dicembre, inizia alle 10,30 il seminario online riguardante la Piattaforma ICT per la gestione sostenibile dell'acqua destinata alla vitivinicoltura di qualità. Il professor Massimo Barbaro, del Dipartimento di Ingegneria elettrica ed elettronica, quale responsabile scientifico del progetto per l’Università di Cagliari, è nel team di cui fanno parte anche Costantino Sirca (Università Sassari), Katiuscia Zedda (Abika), Roberta Pilloni (Cantine Su’Entu) e Federico Razzu (Viticoltori Romangia). DIRETTA WEB sul CANALE YOUTUBE di UNICA

02 December 2021

Idee, arte e cultura a cavallo del Covid

Domani, secondo appuntamento del ciclo di seminari dai temi trasversali e inclusivi. Coordinati da Marco Zurru e Clementina Casula, gli eventi nascono dai dipartimenti di Scienze politiche e sociali e Lettere, lingue e beni culturali, in partnership con l'assessorato alla Cultura del comune di Cagliari e con l'Associazione enti locali, attività culturali e di spettacolo. Le news su iscrizioni e crediti formativi per studentesse e studenti

01 December 2021

«Tecnologia è Biologia», una conferenza alla Fondazione di Sardegna

Venerdì 3 e sabato 4 dicembre dalle 18, nella sala conferenze della Fondazione di Sardegna a Cagliari, si svolgerà l'iniziativa dedicata alla conoscenza nell'era digitale con il coordinamento scientifico di Silvano Tagliagambe, l'organizzazione di Kitzanos e EjaTv, il sostegno della Fondazione e il patrocinio dell'Università degli Studi di Cagliari. Previsti gli interventi del Magnifico Rettore, Francesco Mola, e della viceministra allo Sviluppo economico, Alessandra Todde. RASSEGNA STAMPA

01 December 2021

Sanità e territorio, la sfida della collaborazione

L’intervento del Rettore Francesco Mola ha acceso il dibattito al “Welcome Doctors 2021”, l’iniziativa organizzata dall’associazione “Dipartimento medico” per dare il benvenuto alle specializzande e agli specializzandi. Alla Cittadella universitaria di Monserrato confronto serrato tra buona parte delle istituzioni sarde, medici in formazione, docenti e i vertici dell’Ateneo: il dialogo è aperto per lo sviluppo della nostra società

Questionnaire and social

Share on: