Grazie ad un innovativo partenariato coordinato da Fabrizio Pilo (direttore DIEE) che coinvolge numerosi partner in tutto il nostro Continente, si punta ad avviare un nuovo master europeo, a sviluppare nuove tecnologie virtuali e a realizzare uno Smart Campus nella Cittadella universitaria di Monserrato. Martedì 30 ottobre a Cagliari il meeting iniziale del progetto
29 October 2018
Guarda l'intervista al prof. Pilo realizzata da ISMOKA

di Sergio Nuvoli

Cagliari, 29 ottobre 2018 – Avviare in tre anni un nuovo Master europeo sulle tecnologie smart grid che possa beneficiare di tecnologie didattiche altamente innovative, sviluppare con i partner tecnologie virtuali smart grid e realizzare uno SMART CAMPUS europeo con Living Labs per testare sul campo il funzionamento di queste innovative tecnologie.

Sono i principali obiettivi del progetto “Developing advanced master’s education based on Smart Grid Technology”, che mira a costruire un percorso di Master Europeo tra tutte le sedi universitarie coinvolte in Germania, Grecia, Cipro, Francia che possa portare in tre anni alla creazione di nuove figure professionali esperte nell’ambito dello smart grid  per smart cities.

Martedì 30 ottobre, a partire dalle ore 9.30, nei locali dell’hotel Regina Margherita di Cagliari, si terrà il meeting iniziale del progetto Erasmus+ coordinato dall’Università di Cagliari, approvato dalla Unione Europea all’interno dell’azione del programma dedicata ai parteerariati strategici tra Università del nostro continente.

L’innovativo partenariato Erasmus+ è coordinato da Fabrizio Pilo, docente alla Facoltà di Ingegneria e Architettura e direttore del Dipartimento di Ingegneria elettrica ed elettronica, che spiega il progetto nell'intervista che pubblichiamo.

Smart Grid, un'immagine simbolo
Smart Grid, un'immagine simbolo

Last news

03 February 2023

Cure palliative e terapia del dolore: concluso il primo Master di UniCa

Il traguardo raggiunto ieri nell’aula magna di Palazzo Belgrano, con la discussione di una parte delle tesi del master di primo livello diretto dal professor Gabriele Finco. Presenti per l’occasione il rettore Francesco Mola, l’assessore regionale alla sanità Carlo Doria, l’assessora comunale alle politiche sociali, benessere e famiglia Viviana Lantini, il presidente della società italiana cure palliative Gino Gobber e, per l’Aou, la direttrice generale Chiara Seazzu e il direttore sanitario Giancarlo Angioni

03 February 2023

Addio all'architetto Giovanni Carbonara

Si è spento mercoledì primo febbraio a Roma il professor Giovanni Carbonara, maestro di restauro, capofila della cosiddetta “scuola romana”. Aveva ottant’anni. Il prossimo 31 maggio avrebbe dovuto essere a Cagliari, ospite della Scuola di Specializzazione in Beni Architettonici e del Paesaggio del nostro ateneo. Pubblichiamo un suo ricordo a cura delle docenti Caterina Giannattasio, Donatella Rita Fiorino e Valentina Pintus.

31 January 2023

PREMI ERC. Le ricerche di Miriam Melis al top in Europa

NEUROSCIENZE. L’ateneo tra le università e centri scientifici di grande prestigio internazionale. Il riconoscimento di eccellenza alla professoressa del dipartimento di Scienze biomediche porta a Cagliari un finanziamento di circa 2 milioni di euro per il proseguo degli studi sulla dopamina e sulla sua importanza nei meccanismi di elaborazione degli stimoli sensoriali e nell’ambito dei disturbi inerenti apprendimento, sviluppo, comportamento e interazioni sociali. RASSEGNA STAMPA

30 January 2023

La forza del ricordo come antidoto al male

Una foltissima partecipazione lunedì 30 al convegno organizzato dall'ateneo per il Giorno della Memoria. Autorità civili, militari e religiose, tantissimi studenti a simboleggiare il passaggio del testimone per continuare a non dimenticare l'orrore dell'Olocausto. Gli interventi del rettore Francesco Mola, del direttore del quotidiano La Repubblica Maurizio Molinari, del professor Michele Camerota, del presidente della Regione Christian Solinas, dell'assessora alla pubblica istruzione del comune di Cagliari Marina Adamo. Al termine della manifestazione è stata scoperta la targa commemorativa in onore di Davide Teodoro Levi, Alberto Pincherle, Camillo Viterbo, i tre docenti di UniCa colpiti dalle leggi razziali del '38. SERVIZIO, PHOTOGALLERY E VIDEO INTERVISTE

Questionnaire and social

Share on:
Impostazioni cookie