Il 70% degli italiani non pianifica le proprie scelte finanziarie, quasi il 50% non ha coscienza della propria condizione economica, la ricchezza netta è ai livelli del 2012: i dati emersi dal Rapporto sull’approccio alla finanza e agli investimenti delle famiglie italiane della CONSOB, presentato oggi al Dipartimento di Scienze economiche e aziendali
29 October 2018
Il tavolo dei relatori della tavola rotonda: Fabrizio Crespi, Luca Piras, Riccardo De Lisa, Vittorio Pelligra, Antonio Tilocca e Marco Lai

Solo il 10% degli italiani è in grado di ordinare correttamente le scelte di investimento in base al rischio che corre, e i sardi non fanno eccezione: è uno dei dati emersi questa mattina

di Sergio Nuvoli

Cagliari, 29 ottobre 2018 - Solo il 10% degli italiani è in grado di ordinare correttamente le scelte di investimento in base al rischio che corre, e i sardi non fanno eccezione: è uno dei dati emersi dal Rapporto redatto dall’Osservatorio sull’approccio alla finanza e agli investimenti delle famiglie italiane della CONSOB (Commissione nazionale per le Scietà e la Borsa), l’organismo indipendente che ha il compito di garantire la tutela degli investitori, l'efficienza, la trasparenza e lo sviluppo del mercato mobiliare italiano. Il Report è stato presentato oggi al Dipartimento di Scienze economiche e aziendali dell’Università di Cagliari, nell’ambito di una serie di iniziative organizzate nell’ambito del Mese dell’educazione finanziaria.

Paola Soccorso
Paola Soccorso

Tra gli strumenti più conosciuti ci sono i titoli di Stato, indicati dal 54% del campione. Il 70% degli italiani non pianifica le proprie scelte, solo il 58% ha coscienza della propria condizione economica

Prima di mettersi alla prova, il 40% del campione di intervistati ha dichiarato di possedere un livello elevato di conoscenze finanziarie, ma il 50% non è in grado di definire correttamente le nozioni finanziarie di base, e appena il 20% sa spiegare concetti avanzati. Tra i concetti maggiormente compresi c’è quello di percentuale, mentre l’80% degli intervistati non ha familiarità con la nozione di probabilità. Tra gli strumenti più conosciuti ci sono i titoli di Stato, indicati dal 54% del campione. Il 70% degli italiani non pianifica le proprie scelte, solo il 58% ha coscienza della propria condizione economica.

La maggior parte degli intervistati è incline all’utilizzo di informazioni numeriche, ad attività cognitive impegnative e all’ansia finanziaria, è diffusa la percezione di auto-efficacia, intesa come capacità di raggiungere l’obiettivo, e di auto-controllo. La CONSOB ha rilevato negli italiani anche la propensione all’ottimismo e alla fiducia negli altri.

Paola Soccorso e Fabrizio Crespi
Paola Soccorso e Fabrizio Crespi

La ricchezza netta delle famiglie italiane – e quelle sarde sono in linea con questo dato – rimane stabile ai livelli del 2012, mentre il tasso di risparmio lordo continua ad attestarsi al di sotto della media dell’area euro

La ricchezza netta delle famiglie italiane – e quelle sarde sono in linea con questo dato – rimane stabile ai livelli del 2012, mentre il tasso di risparmio lordo continua ad attestarsi al di sotto della media dell’area euro.

La preferenza per le informazioni di tipo numerico è infatti più frequente tra gli uomini e le persone con un livello di istruzione più elevato, mentre la propensione all’ansia finanziaria risulta essere più comune tra le donne e tra gli intervistati con un grado di istruzione più basso.

Riccardo De Lisa e Vittorio Pelligra
Riccardo De Lisa e Vittorio Pelligra

Riccardo De Lisa: "I dati mostrano che è necessario investire sull'educazione finanziaria. Il nostro Ateneo svolge anche su questi temi, con iniziative di questo genere, la sua terza missione"

Dopo l’introduzione di Riccardo De Lisa, l’indagine è stata presentata da Paola Soccorso, funzionario CONSOB, che ha sottolineato che “le conoscenze finanziarie reali e percepite e le capacità di calcolo sono positivamente correlate al livello di istruzione e ad alcune inclinazioni personali, mentre risultano negativamente associate con l’ansia finanziaria”.

“Numeri che mostrano come occorra investire sull’educazione finanziaria – spiega Riccardo De Lisa, docente di Economia degli intermediari finanziari – E più in generale sull’istruzione, dato che una maggiore conoscenza finanziaria consegue ad un più elevato livello di formazione. All’Università formiamo cittadini consapevoli anche dell’utilizzo dei propri risparmi, e siamo impegnati nella divulgazione della corretta cultura finanziaria. E’ la ‘terza missione’ che il nostro Ateneo – anche con la nostra Facoltà e il nostro Dipartimento – svolge per rendere consapevoli le scelte dei risparmiatori sardi”.

Antonio Tilocca e Marco Lai
Antonio Tilocca e Marco Lai

I numeri sono stati commentati durante una tavola rotonda tra esperti del settore: la necessità di una corretta pianificazione non riguarda solo le famiglie, ma anche le famiglie che devono poter contare su professionisti appositamente formati

I dati contenuti nel Rapporto sono stati commentati durante una tavola rotonda alla quale sono intervenuti Luca Piras e Fabrizio Crespi, docenti alla Facoltà di Scienze economiche, giuridiche e politiche, Antonio Tilocca, dello Studio Tilocca e Associati, già presidente della SFIRS, la società finanziaria della Regione Sardegna, don Marco Lai, Caritas diocesana di Cagliari e Vittorio Pelligra, docente di Politica economica di Unica.

Fabrizio Crespi, Luca Piras e Riccardo De Lisa
Fabrizio Crespi, Luca Piras e Riccardo De Lisa

Links

Last news

20 October 2020

Nature Italy, nuova voce della comunità scientifica italiana

La rivista digitale del gruppo Springer è diretta da Nicola Nosengo. È disponibile in italiano e inglese su www.nature.com/natitaly. “Un prezioso riferimento anche per i ricercatori della nostra Università. Una notizia proficua anche per la divulgazione al grande pubblico” dice il prorettore dell’ateneo di Cagliari, Micaela Morelli

20 October 2020

Al voto per eleggere il rappresentante dei docenti nel CdA dell’ERSU

Giovedì 22 ottobre alle urne (elettroniche) per l’elezione del rappresentante nel Consiglio di Amministrazione dell’Ente Regionale per il diritto allo studio di Cagliari. Per la prima volta la procedura di voto sarà completamente telematica: si potrà esprimere la propria preferenza dalle 9 alle 18. On line le istruzioni, i nomi dei candidati e il LINK PER VOTARE

19 October 2020

Ester Cois intervistata dal TGR RAI Sardegna sul cyberbullismo

Intervistata da Antonia Moro, la docente di Sociologia del Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali ha sottolineato i pericoli del flaming nei canali telematici. "Nonostante la possibilità di cancellazione - ha puntualizzato Cois - il contenuto può restare nel web e influenzare la biografia successiva della vittima"

18 October 2020

La Città Cosmopolita al centro di un ciclo di seminari

Partirà il 23 ottobre il seminario permanente "La Città Cosmopolita. Teorie, fonti e metodi di ricerca” organizzato dal Dipartimento di Lettere, Lingue e Beni Culturali con il Dottorato di Ricerca in Storia, Beni Culturali e Studi Internazionali. La riflessione scientifica sul tema nasce all'interno del progetto Narra_Mi - Re-thinking Minorities. National and Local Narratives from Divides to Reconstructions. Gli incontri si svolgeranno nella forma del webinar

Questionnaire and social

Share on: