Sempre più stretta la collaborazione dell’Ateneo di Cagliari con le università e i centri di ricerca della repubblica dell’Europa Centro-Orientale
07 June 2018
Cagliari, 7 giugno 2018 - Foto nell'Aula Consiglio di Palazzo Belgrano. Da sinistra Micaela Morelli, Alessandra Carucci, Elena Makeyeva, Aliaksandr Kilcheuski, Alena Mikhalenka, Giuseppe Carboni e Aksana Pitzalis

Giovedì 7 giugno 2018
Ivo Cabiddu

 
Dal 3 al 10 giugno è in corso la visita in Sardegna di una delegazione dell’Accademia Nazionale delle Scienze della Bielorussia. Durante questa settimana sono previste visite e riunioni per intensificare i rapporti di collaborazione, sempre crescenti, con la Regione Sardegna e con l’Università di Cagliari.
  

DELEGAZIONE BIELORUSSA. La rappresentanza proveniente dalla capitale Minsk è guidata da Aliaksandr Kilcheuski, responsabile della segreteria scientifica dell’Accademia delle Scienze Bielorussa. Con lui anche Alena Mikhalenka (ricercatrice del Laboratory of Ecological Genetics and Biotechnology of the State scientific institution “Institute of Genetics and Cytology”), Elena Makeyeva (responsabile del coordinamento nazionale del Centre on Access to Genetic Resources & Benefit-sharing), Kseniya Panteley (ricercatrice dello stesso centro dell’Accademia delle Scienze, Anastasiya Ulasevich (medico, esperta in alimentazione e specialista di un centro di ricerca sulla sana alimentazione) e Yan Barysau (chef del ristorante/progetto “La Felicità esiste”, progetto speciale di ristorante legato alla sana alimentazione con consegne dei piatti anche a domicilio e collegato al Centro di ricerca di sana alimentazione e dietologia nel quale opera la dottoressa Ulasevich).

Cagliari, 5 giugno 2018 - Il primo degli incontri in Rettorato
Cagliari, 5 giugno 2018 - Il primo degli incontri in Rettorato

Sempre presenti agli incontri in Ateneo anche Giuseppe Carboni - Console onorario della Repubblica di Belarus a Cagliari - Inna Naletko (direttore Centro di lingua russa e cultura slava del Consolato a Cagliari e interprete di fiducia dell’Ambasciata bielorussa in Italia, nonché insegnante di lingua russa al Centro linguistico dell’Ateneo di Cagliari), accompagnati in alcune visite anche da Pier Paolo Fulio, dell’associazione Cittadini del Mondo (soggetto capofila del Progetto di cooperazione con la Belarus) e da Aksana Pitzalis (interprete di madre lingua).

Giuseppe Carboni e Aksana Pitzalis
Giuseppe Carboni e Aksana Pitzalis

CAMPI DI INTERESSE. Tra i temi seguiti con particolare attenzione i settori dell’alimentazione tradizionale dell’Isola e le ricerche sulla longevità record in alcune zone della Sardegna e in riferimento ad analoghi studi sulla popolazione della Repubblica Belarus. In programma, inoltre, anche la possibilità di organizzare a breve le “Giornate della Ricerca scientifica bielorussa in Sardegna”, sulla base della recente iniziativa dell’Università di Cagliari a Minsk con le “Giornate dell’Istruzione Universitaria della Sardegna in Bielorussia”.
In generale le attività di cooperazione UniCa-Belarus riguardano la mobilità di studenti, laureandi, laureati e dottorandi, la mobilità di ricercatori per programmi di scambi finanziati dalla Comunità Europea o da altre organizzazioni internazionali e progetti di ricerca di base e applicata. In base ai precedenti accordi di cooperazione e scambi reciproci sul piano culturale, scientifico e tecnologico, intrapresi fin dal 2013 con quattro università statali e con il Centro per le Relazioni Internazionali del Ministero dell’Istruzione bielorusso, sono attivi programmi comuni di studio, progetti di ricerca e scambi che interessano studenti, docenti e ricercatori di varie aree scientifiche, dal campo biomedico all’ingegneria elettronica, dall’informatica alle scienze naturali. Il campo delle collaborazioni con le 6 facoltà e i 17 dipartimenti del nostro ateneo si sta via via allargando anche agli ambiti della fisica, dell’aerospazio e dell’Ict.
 

Dal 2013 in continua crescita la collaborazione tra l'Università di Cagliari e la Bielorussia
Dal 2013 in continua crescita la collaborazione tra l'Università di Cagliari e la Bielorussia

CALENDARIO ATTIVITÀ

Come documentato nella photogallery pubblicata in fondo a questa pagina, martedì 5 giugno si è svolto un incontro nella Sala Consiglio del Rettorato con la prof.ssa Alessandra Carucci (prorettore all’Internazionalizzazione) e la prof.ssa Micaela Morelli (prorettore per la Ricerca) e una rappresentanza di docenti di UniCa impegnati sui principali temi di interesse degli ospiti (proff.ri Cosentino, Loviselli, Velluzzi, Banni, Caboni, Vanni, Marincola, Deiana).
Mercoledì 6 giugno una serie di visite, in parte nella Cittadella universitaria di Monserrato, iniziate ai laboratori del Centro Servizi di Ateneo per la Ricerca (CeSAR) con la guida della prof.ssa Roberta Vanni. A seguire l’incontro nei laboratori di Igiene applicata del Dipartimento di Scienze mediche e Sanità pubblica (con la prof.ssa Sofia Cosentino, coordinatrice della Laurea Magistrale in Scienze degli Alimenti e della Nutrizione). Quindi la visita ai laboratori universitari di Patologia sperimentale e Unità di metabolomica clinica, con la dottoressa Monica Deiana. In ultimo l’incontro con la dottoressa Flaminia Cesare Marincola al laboratorio NMR interdipartimentale.
Sempre nel pomeriggio del 6 giugno un’altra parte della delegazione ha incontrato i professori Andrea Loviselli e Fernanda Velluzzi e lo staff del Centro clinico multidisciplinare sull'obesità (Dipartimento di Scienze mediche e sanità pubblica), all’Ospedale San Giovanni di Dio.
Oggi, giovedì 7 giugno, in mattinata un secondo incontro nel Rettorato a cui ha preso parte anche il Segretario Scientifico dell’Accademia, Aliaksandr Kilcheuski. Nel pomeriggio in programma la visita al Laboratorio di Nutrizione Sperimentale del Dipartimento di Scienze Biomediche, con il professor Sebastiano Banni, a Monserrato. I membri della delegazione sono poi attesi ancora a Cagliari, al Laboratorio di Tossicologia degli Alimenti (Food Toxicology Unit), dal professore Pierluigi Caboni (Dipartimento di Scienze della vita e dell’ambiente).

5 giugno 2018 - Foto di gruppo nell'Aula magna del Rettorato di Cagliari
5 giugno 2018 - Foto di gruppo nell'Aula magna del Rettorato di Cagliari

Last news

28 November 2021

Cultura, formazione, supporto e inclusione per dire basta alla violenza sulle donne

Amministratori pubblici, docenti, magistrati, legali, giornalisti e associazioni di categoria assieme in un confronto utile ad innescare pratiche concrete e virtuose su un fenomeno dai numeri agghiaccianti: 109 “muliericidi” solo nel corso di quest’anno. In aula consiglio a Sestu le riflessioni di Maria Paola Secci, Ilaria Annis, Paolo De Angelis, Cristina Ornano, Elisabetta Gola, Antioco Floris, Susi Ronchi, Daniela Pinna e Valeria Aresti

27 November 2021

«Tecnologia è Biologia», una conferenza alla Fondazione di Sardegna

Venerdì 3 e sabato 4 dicembre dalle 18, nella sala conferenze della Fondazione di Sardegna a Cagliari, si svolgerà l'iniziativa dedicata alla conoscenza nell'era digitale con il coordinamento scientifico di Silvano Tagliagambe, l'organizzazione di Kitzanos e EjaTv, il sostegno della Fondazione e il patrocinio dell'Università degli Studi di Cagliari. Previsti gli interventi del Magnifico Rettore, Francesco Mola, e della viceministra allo Sviluppo economico, Alessandra Todde

27 November 2021

Smart Grid Technologies, evento conclusivo del MOST project

Si svolgerà lunedì 13 dicembre alle 14 il webinar “The Smart Grid as Digital Superhero leading the Energy Transition", appuntamento conclusivo del master dedicato alla formazione di esperti ed esperte nella progettazione e gestione di tecnologie per le reti elettriche di nuova generazione. Il corso di alta formazione è coordinato dall'Università degli Studi di Cagliari e vede la partecipazione di atenei, enti di ricerca e imprese internazionali

27 November 2021

Orto Botanico e Musei cittadini, verso il biglietto unico

Definito nei giorni scorsi un accordo che fa muovere i primi passi all'intesa firmata qualche settimana fa tra il Rettore Francesco Mola e il Sindaco Paolo Truzzu: Comune e Università favoriscono le visite ai beni culturali introducendo una speciale scontistica a favore di chi visita prima il polmone verde dell'Ateneo e poi i siti di proprietà del Comune, e viceversa. Cresce la sinergia a favore della cultura e della ricerca scientifica: la soddisfazione del Rettore, del Sindaco e dell'Assessora alla Cultura. RASSEGNA STAMPA

Questionnaire and social

Share on: