Giovedì 31 maggio, nella Sala Search alle 17.30, la presentazione del volume di Francesco Bachis edito da Aipsa
30 May 2018
Un dettaglio della copertina del libro

di Valeria Aresu

Cagliari, 30 maggio 2018 – Sarà presentato giovedì 31 maggio alle 17.30, nella Sala Search (Largo Carlo Felice, 2) il volume di Francesco Bachis, ricercatore del dipartimento di Storia, Beni culturali e Territorio , dal titolo “Sull’orlo del pregiudizio. Razzismo e Islamofobia in una prospettiva antropologica”.

All’incontro -  introdotto dai saluti di Francesco Atzeni, direttore del dipartimento di Storia, Beni culturali e Territorio, e coordinato da Felice Tiragallo, antropologo dell’Università di Cagliari – interverranno, insieme all’autore,  Massimo Aresu, storico dell’Università di Leeds, Gabriella Da Re, antropologa dell’Università di Cagliari, Valeria Deplano e Eva Garau , storiche dell’ Università di Cagliari.

Francesco Bachis, assegnista di ricerca dell'Università di Cagliari
Francesco Bachis, assegnista di ricerca dell'Università di Cagliari

L’opera, edita da Aipsa nel 2018, è frutto di un percorso pluriennale di ricerca e affronta con gli strumenti dell’antropologia culturale alcuni discorsi “sull’orlo del pregiudizio”: interventi parlamentari della Lega Nord sul tema del voto degli italiani all’estero, articoli sui migranti del quotidiano “La repubblica”, video diffusi in rete sul “pericolo islamico”.
Dentro queste pratiche comunicative l’autore evidenzia le forme di costruzione dell’immagine dell’altro (il migrante, lo straniero, il musulmano) approfondendo le premesse storiche e le condizioni politiche e culturali in cui questi discorsi evolvono in forme concrete di discriminazione, razzismo e islamofobia.
Il volume è stato già presentato al salone del libro di Torino, a Parma e a Sassari.

La copertina del volume
La copertina del volume

Last news

19 May 2022

Unica&Imprese, al via l’Agrifood edition 2022

Tecnologie e applicazioni avanzate, prodotti, processi, promozione e commercializzazione. Il confronto tra ricercatori e imprese del territorio coinvolte nell’agroalimentare in Sardegna. “L’Università di Cagliari è da anni impegnata a promuovere e alimentare il processo di produzione di valore fungendo da motore di sviluppo e generatore di innovazione del settore” dice Fabrizio Pilo. Le iscrizioni all’evento del Crea si chiudono il 10 giugno. All'interno il link per formalizzare l'adesione

19 May 2022

Il Premio La Marmora a Beppe Severgnini

L’Aula Magna di Palazzo Belgrano ha ospitato la consegna del riconoscimento al giornalista del Corriere della Sera e scrittore, assegnato dai cinque Rotary Club di Cagliari. L’amore per la nostra terra nelle parole del premiato: “Molti sedicenti amici della Sardegna in realtà non la conoscono. Se facessimo un esame a quanti sbarcano nell’Isola, forse staremmo tutti un po’ più larghi”. Quindi l’analisi: “In corso una periferizzazione del pianeta. Chi ha già vissuto in periferia sa già come fare, per questo avete grandi potenzialità”

19 May 2022

Amazon Women in Innovation, assegnata la borsa di studio

E' Giorgia Orofino, studentessa nel corso di Ingegneria elettrica, elettronica e informatica, la vincitrice della selezione promossa per il secondo anno dalla multinazionale in collaborazione con l'Università degli Studi di Cagliari. L'iniziativa fa parte del programma Amazon nella Comunità, creato per incentivare e aiutare le giovani donne a intraprendere un percorso di studi e a soddisfare la propria ambizione di lavorare nel settore dell’innovazione e della tecnologia. RASSEGNA STAMPA

18 May 2022

Ricerca, quattro dipartimenti dell’Università di Cagliari al top in Italia

Giurisprudenza, Ingegneria elettrica ed elettronica, Matematica e Informatica, Scienze politiche e sociali hanno superato la prima selezione e sono in corsa per entrare nella lista dei 180 Dipartimenti di eccellenza. Confermato il trend positivo dei risultati ottenuti sulla VQR. L’orgoglio dell’Ateneo nelle parole del Rettore Francesco Mola: “Risultato importante e incoraggiante”. RASSEGNA STAMPA

Questionnaire and social

Share on: