Nell’Aula Coroneo della Cittadella dei Musei, l'intervento sul tema di Simona Campus e Pamela Ladogana, docenti di Storia dell’arte contemporanea, per l’iniziativa “25 novembre tutto l’anno”
16 April 2018
Le Guerrilla Girls, Marina Abramovic e la Woman House di Judy Chicago

di Valeria Aresu

Cagliari, 17 aprile 2018Dalle Guerrilla Girls a Yoko Ono, passando per Marina Abramovic, Ketty La Rocca e Judy Chicago: sono queste alcune delle artiste di cui Simona Campus e Pamela Ladogana hanno parlato nel corso dell’incontro per “25 novembre tutto l’anno”, l’iniziativa dedicata al contrasto della violenza di genere, nata su impulso del Comitato Unico di Garanzia e fortemente voluta dal Rettore Maria Del Zompo.

Il seminario non solo ha illustrato le manifestazioni artistiche che hanno denunciato e rappresentato il tema del femminicidio e della violenza, ma ha voluto mettere in luce il lavoro e l’impegno di quelle artiste che hanno dedicato la propria carriera a denunciare le discriminazioni di genere nel sistema dell’arte.

La campagna di sensibilizzazione contro la violenza di genere promossa dal Comitato Unico di Garanzia dell'Ateneo
La campagna di sensibilizzazione contro la violenza di genere promossa dal Comitato Unico di Garanzia dell'Ateneo

“Nonostante siano trascorsi decenni da una delle più celebri opere delle Guerrilla Girls, che ha smascherato il maschilismo insito nel mondo dell’arte, la discriminazione di genere è un problema che ancora oggi non ha trovato risoluzione. Il sistema dell’arte è ancora un universo al maschile, in cui pochissime donne riescono ad emergere”: lo ha spiegato Simona Campus, nel corso della lezione di ieri.

La sperimentazione artistica ha cercato così di decostruire lo stereotipo della middlleclass woman, vittima di un sistema maschilista. “In questa ricerca, il medium fotografico rappresenta  un’arena ideale. L’obiettivo fotografico, infatti, racconta il corpo femminile in un modo innovativo, liberandolo finalmente dall'oppressione dello sguardo maschile”, ha ribadito infine Pamela Ladogana.

Il manifesto delle Guerrilla Girls che nel 1985 invase i muri delle metropolitane, gli spazi pubblicitari e le vetrine dei negozi di New York
Il manifesto delle Guerrilla Girls che nel 1985 invase i muri delle metropolitane, gli spazi pubblicitari e le vetrine dei negozi di New York

Attachments

Links

Last news

28 May 2022

Così sopravvive il super batterio anti-radiazioni

Dallo studio guidato dai ricercatori dell’Università di Cagliari Dario Piano e Domenica Farci e realizzato da un network internazionale di studiosi arriva nuova luce su un organismo capace di resistere ad una dose di radiazioni gamma 15mila volte superiori a quelle sufficienti ad uccidere un uomo. Possibili applicazioni in biomedicina per lo sviluppo di antibiotici di nuova generazione e nelle nanotecnologie per lo sviluppo di nuovi biomateriali. RASSEGNA STAMPA

28 May 2022

Economia, ecco cosa ci ha insegnato la crisi

Dalla presentazione del Rapporto CRENoS gli spunti per la ripresa. Emergono alcuni insegnamenti: la dimensione piccola delle imprese espone a maggiori rischi, ma anche una elevata specializzazione produttiva aumenta il rischio. Va poi tenuta in considerazione l’importanza dei servizi pubblici, non solo sanitari. C’è, infine, un disallineamento delle competenze. “Tutto ciò è risaputo, ma non sempre chi disegna le politiche economiche sembra esserne consapevole”, ha avvertito Gianfranco Atzeni, docente di Economia politica dell’Università di Sassari e coordinatore del Rapporto 2022. RASSEGNA STAMPA

28 May 2022

Storia, ricerca, anatomia: lo straordinario pregio delle cere di Clemente Susini

Fiore all'occhiello dell'ateneo, ospitate in CIttadella dei musei e patrimonio dell'Università di Cagliari, sono state visitate da una delle massime autorità mondiali del settore, Amy Ladd. "Opere assolutamente spettacolari e inarrivabili" ha detto stamani la docente a Stanford e chirurgo ortopedico a Palo Alto. La scienziata è stata accompagnata da Alessandro Riva, Luciano Colombo e Francesco Loy

27 May 2022

Venerdì 27 maggio la presentazione del Rapporto CRENoS

A partire dalle 10 nell’Aula A della Facoltà di Scienze Economiche, Giuridiche e Politiche (in viale Sant'Ignazio n.76, Cagliari) la presentazione del 29mo Rapporto sull’economia della Sardegna che il CRENoS redige ogni anno per analizzare le tendenze economiche recenti e fornire alcune analisi della congiuntura. Dopo i saluti dei rettori dei due atenei sardi, a illustrare i dati sarà Gianfranco Atzeni, docente di Economia politica all'Università di Sassari. Per accedere nell'aula sarà necessario indossare una mascherina FFP2. L'evento sarà trasmesso in streaming sul canale Youtube dell'Università di Cagliari e sulla pagina Facebook del CRENoS. RASSEGNA STAMPA

Questionnaire and social

Share on: