UniCa Dipartimento di Lettere, Lingue e Beni Culturali Research Aree e settori Dettaglio Aree e settori L-OR/18 Indologia e tibetologia

L-OR/18 Indologia e tibetologia

L-OR/18 Indologia e tibetologia

Comprende gli studi linguistici, filologici, letterari, storici, filosofici e storico-religiosi della civiltà antica e medievale dell'India e del Tibet, prevalentemente condotti sulla base di fonti scritte (letterarie ed epigrafiche) in Vedico, in Sanscrito, nelle lingue Medio-Indiane e in Tibetano.

A Cagliari …

Da sempre, gli ambiti di ricerca condotta nel nostro dipartimento su fonti in Vedico, Sanscrito e Pali, sono:

- Filologia Vedica e ricostruzione storica della cultura Indo-Aria antica su base linguistica areale e indoeuropeistica, con particolare attenzione alla stratificazione lessicale dei testi vedici e tardo-vedici e dell’epica (XII a.C.–I d.C.), comparati con testi eterodossi, specialmente del Canone Buddhista in lingua Pali.

- Linguistica e filosofia del linguaggio dell’India antica e letterature tecniche in Sanscrito con ricerche indirizzate principalmente all’individuazione del metodo descrittivo originale della grammatica in aforismi di Panini (IV a.C.), confrontato con

a) l’interpretazione dei suoi commentatori (III a.C.–XVI d.C.), per impedire una lettura di Panini appiattita su questi ultimi,

b) il suo probabile antecedente, ossia l’esegesi del Rituale (VI a.C.–V d.C.)

c) i modelli di morfologia e sintassi elaborati dalla Linguistica europea e americana dall’Ottocento a oggi.

-Teoria e prassi della poetica antica in Sanscrito, focalizzata sull’identificazione metaforica e sulle altre figure di comparazione, con indagini condotte sulla trattatistica (V–X d.C.) e sulla letteratura d’arte (I d.C.–), ma tese a evidenziare continuità e discontinuità rispetto alla tradizione grammaticale ed esegetica e alla prassi della letteratura vedica ed epica.

Afferenti al SSD

Tiziana Pontillo

Questionnaire and social

Share on: