UniCa Dipartimento di Lettere, Lingue e Beni Culturali Research Aree e settori Dettaglio Aree e settori L-FIL-LET/15 Filologia germanica

L-FIL-LET/15 Filologia germanica

L-FIL-LET/15 Filologia germanica

Il  settore  si  interessa  all’attività  scientifica  e  didattico-formativa nel campo degli studi sulle culture, le lingue, i testi e le opere letterarie nelle lingue germaniche (tedesco, danese, islandese, norvegese, svedese, faroese, nederlandese, frisone e relative varietà diatopiche, e, per quanto riguarda le fasi antica e media, anche gotico, sassone e inglese), dalle loro testimonianze più antiche a quelle contemporanee, sui loro modi di trasmissione e sui loro autori, condotti con le metodologie della ricerca filologica, paleografica, linguistica e critico-letteraria, con particolare riguardo  alla  comprensione  critica,  attraverso  l’analisi  dei  testi  originali,  delle  dimensioni tematiche,  figurative,   formali, linguistiche e retoriche, anche con attenzione alle problematiche della didattica. 

A Cagliari …

L’attività di ricerca svolta dai componenti del S.S.D. del Dipartimento di Lingue, Lettere e Beni culturali riguarda primariamente due lingue germaniche, l’inglese antico e l’antico nordico, e le relative manifestazioni letterarie di ambito poetico e prosastico. Le principali aree di indagine sono le seguenti:

1. la poesia religiosa inglese antica e la poesia eddica;

2. la tecnica poetica del mondo germanico; in particolare, le collocazioni in ambito comparativo (area inglese antica, norrena e sassone antica). Questa tipologia di ricerca indaga la propensione di alcune parole a co-occorrere in legame allitterativo nella misura del verso lungo (o in versi adiacenti) e la loro funzionalità. Essa costituisce un utile strumento per individuare figure di singoli poeti e scuole all’interno di una tradizione giuntaci perlopiù anonima.

3. traduzione commentata in italiano di testi norreni (Michaels saga; Þiðreks saga af Bern; versione norrena della Inventio crucis);

4. rappresentazioni dell’insularità e dell’identità insulare in alcuni “testi di fondazione” della tradizione letteraria norrena (Landnámabók; Guta saga);

5. la religione pre-cristiana nelle fonti in prosa (in lingua sassone occidentale) e in latino nell’Inghilterra anglosassone (nell’ambito del progetto europeo PCRN - Pre-Christian Religion of the North).

Afferenti al SSD

Maria Elena Ruggerini

Veronka Szoke

Questionnaire and social

Share on: