Select Academic Year:     2016/2017 2017/2018 2018/2019 2019/2020 2020/2021 2021/2022
Professor
LUDMILA MESKOVA (Tit.)
Period
Annual 
Teaching style
Convenzionale 
Lingua Insegnamento
FRANCESE 



Informazioni aggiuntive

Course Curriculum CFU Length(h)
[32/19]  LANGUAGES AND CULTURES FOR LINGUISTIC MEDIATION [19/00 - Ord. 2011]  PERCORSO COMUNE 9 111

Objectives

Conoscenza e comprensione
Lo studente dovrà possedere:
adeguata conoscenza e competenza linguistico-comunicativa (livello B1+/B2 del QCER), allo scritto e all’orale, e metalinguistica in lingua francese, in particolare nell’ambito della sintassi francese;
solide conoscenze della cultura francese;

Capacità di applicare conoscenza e comprensione
Lo studente dovrà essere in grado di:
applicare le proprie conoscenze della lingua francese nella produzione e nella comprensione orale e scritta;
saper applicare gli strumenti teorici per il riconoscimento di specificità sintattiche proprie alla lingua francese;
effettuare analisi e sintesi delle problematiche linguistiche, specialmente in ambito di contatto interlinguistico;
individuare e risolvere problemi inerenti allo scambio linguistico.

Autonomia di giudizio
Lo studente deve avere la capacità di:
interpretare con autonomia di giudizio i fenomeni linguistici e le manifestazioni storiche e culturali della lingua e cultura francese, valutandone la portata e l'impatto nelle sue varie dimensioni.
analizzare autonomamente diverse tipologie testuali, e di individuarne genere, convenzioni, stile, impianto retorico e strategie comunicative. L'autonomia di giudizio viene verificata durante i colloqui d'esame e durante il processo di elaborazione della prova finale.
orientarsi autonomamente nel contesto linguistico-filologico e storico-culturale della mediazione interculturale, relativamente lingua francese.

Abilità comunicative
Lo studente deve:
aver conseguito capacità comunicative a livello di esposizione orale e scritta in lingua francese.
essere in grado di interagire, o nel ruolo di mediatore, o in situazioni che richiedano una competenza linguistico-culturale in ambito francese.

Capacità di apprendimento
Lo studente deve avere acquisito le strategie cognitive e meta-cognitive atte a consentirgli di proseguire in autonomia lo studio lingua francese.

Il corso di Lingua francese II è propedeutico a Lingua francese III.

Prerequisites

È indispensabile che lo studente possieda - all’inizio delle attività didattiche - un livello di partenza pari a B1 del QCER. È richiesto lo stesso livello di partenza per gli studenti non frequentanti le attività didattiche.
Per gli studenti, con un livello QCER inferiore, sono richieste attività di riallineamento/recupero alfine di raggiungere il livello previsto dalla programmazione del settore (v. studenti di laboratorio di lingue e comunicazione).
Lo studente in possesso di una certificazione esterna DELF/DALF di livello B2 o superiore a quest’ultimo beneficerà di vantaggi (dal Regolamento didattico interno al settore di lingua francese e pubblicato sulle pagine personali dei docenti, nonché sul blog del settore).
In particolare, lo studente che presenta una certificata internazionale di conoscenza della lingua (DELF, DALF) certificazioni esterne sulla conoscenza della lingua, corrispondente al livello d’uscita richiesto per ciascun anno, può essere ammesso a sostenere il solo esame orale col docente - con esonero dagli scritti.
Sono ammessi all’esonero solo gli studenti che presentano una certificazione con un punteggio pari o superiore a 75/100.
Gli studenti in possesso di tali certificazioni sono tenuti a presentarle ai docenti in duplice copia originale con l’indicazione del numero di matricola e del nome del corso a cui sono iscritti entro e non oltre il 30 aprile di ogni anno. Decorso tale termine, lo studente non ha diritto a usufruire della certificazione. La certificazione ha validità solo nell’anno di iscrizione al corso. Non sono ammesse certificazioni sostenute in un periodo successivo alla prima iscrizione al corso.
Lo studente in possesso della certificazione è libero di utilizzarla per essere esonerato dalla prova scritta, oppure può scegliere di sostenere la prova secondo le modalità previste. Una volta effettuata la scelta di non avvalersi della certificazione, anche in caso di esito negativo della prova, non potrà presentarla.
La conversione del punteggio della certificazione, in centesimi, in voto in trentesimi avviene per mezzo di una tabella di conversione disponibile all’interno del Regolamento didattico interno al settore di lingua francese e pubblicato sulle pagine personali dei docenti, nonché sul blog del settore.

Contents

Il corso si suddivide nelle seguenti parti:
esercitazioni con CEL madrelingua pari a 61 ore;
parte di expression orale (EO) con un altro CEL pari a 30 ore ;
lezioni di linguistica francese con il docente titolare pari a 20 ore.

Le esercitazioni con i CEL madrelingua saranno così modulate:
61 ore di attività in:
comprensione orale e scritta dal testo adottato o da documenti vari;
parte grammaticale e lessicale.

Le esercitazioni di 61 ore sono mirate, inoltre, ad acquisire le tecniche e la metodologia per la redazione di un testo di circa 250-300 parole (come previsto dal QCER).
La parte grammaticale sull’acquisizione delle competenze morfo-sintattiche - previste dal QCER - del livello previste per il livello B2.

Les pronoms démonstratifs
Les accents et la ponctuation
Le participe présent/le gérondif
Les anaphores
L'adjectif verbal
Stratégies pour éviter les répétitions
La cause
L'opposition
La restriction
La conditionnel présent et passé
Le pronom on
Les prépositions et locutions de temps
Les pronoms relatifs composés
La place de l'adjectif
Le but
La conséquence
Pour et par
Les adverbes (formation et emploi)
Les formes du conseil
Les phrases synthétiques
Le questionnement
La négation
L'expression des sentiments
Le discours rapporté
L'expression des émotions et des sentiments
Les temps du passé (imparfait, plus-que-parfait et passé simple).

La parte lessicale verterà su :

Lexique...
des sorties et des loisirs L’orthographe
de la consommation La féminisation des noms de fonction
de la blogosphère Les collocations
de l'actualité Les expressions imagées
du corps et de la santé Les néologismes
de la ville (architecture, transports, etc.) Les marques devenues noms communs
de la publicité Le verlan et autres langues de la « zone »
du monde du travail
de la revendication
de la mémoire
du récit.

30 ore in attività di Expression orale (EO). La EO consisterà in attività di laboratorio con esercitazioni su documenti audio. Le tematiche saranno comunicate a invio attività.

Le lezioni di linguistica francese, che avranno durata di 20 ore, verteranno sulle caratteristiche morfologiche della lingua francese. In particolare, il corso verterà su: aspetti morfologici della lingua francese in riferimento all’accentuazione francese, strettamente legata alla sua dimensione fonetica (accento grave e acuto), storica (accento circonflesso), alla formazione di parole e loro derivati (sostantivazione, aggettivazione e verbizzazione, prefissazione, suffissazione, confissazione, derivazioni parasintetiche e composizioni), che permette di riflettere sul fenomeno delle unità distinte di senso.
Le lezioni di linguistica francese si svolgeranno in aula con l’ausilio di video-proiettore per la proiezione di slides. Nel corso delle lezioni, lo studente avrà la possibilità di applicare le competenze acquisite su testi proposti in lingua francese.

Teaching Methods

Il corso si suddivide nelle seguenti parti:
esercitazioni con CEL madrelingua pari a 61 ore;
parte di expression orale (EO) con un altro CEL pari a 30 ore ;
lezioni di linguistica francese con il docente titolare pari a 20 ore.

Le esercitazioni con i CEL madrelingua saranno così modulate:
61 ore in attività di:
comprensione orale e scritta dal testo adottato o da documenti vari;
parte grammaticale e lessicale.

30 ore in attività di Expression orale (EO) con un altro lettore.

Lezioni di linguistica francese sulla morfologia per un totale di 20 ore.

Verification of learning

http://people.unica.it/infra/files/2018/07/Programma-Lingua-francese-2-LT-1.pdf

Texts


Gardes Tamine, Joëlle, La grammaire. Tome 1, Phonologie, morphologie, lexicologie, Paris, Colin, 2002 (Chapitre II, p. 49-114).
Huot, Hélène, La morphologie : Forme et sens des mots du français, Paris, Colin, 2006.
Lehmann, Alise; Martin-Berthet, Françoise, Lexicologie: Sémantique, morphologie et lexicographie, Paris, Colin, 2013 (Deuxième partie, Morphologie lexicale, p. 137-236).

Testo obbligatorio (da presentarsi all’esame assieme ai testi a scelta, pena l’esclusione dall’esame):
Riegel, M., Pellat, J-C., Rioul, R., Grammaire méthodique du français, Paris, PUF, 2011 (Partie IV, Chapitre XX, Morphologie grammaticale et lexicale, p. 887-918).


Per il lettorato
B1. Testi di riferimento
Westphal, Grazia Bellano, Ghezzi, Patricia, Café Monde Objectif B2, Lang, 2017. Con espansione online. Con e-book.

More Information

http://people.unica.it/infra/files/2018/07/Programma-Lingua-francese-2-LT.pdf

Questionnaire and social

Share on: