UniCa About Support UniCa

Support UniCa

Sostieni UniCa

Un investimento sul futuro dei nostri ragazzi

L’Università degli Studi di Cagliari ha bisogno del tuo sostegno per mantenere alto il livello di eccellenza della ricerca e della didattica, e per premiare l’impegno, la curiosità, i risultati delle nostrestudentesse e dei nostri studenti.

Cosa puoi sostenere?

Con la tua donazione puoi sostenere gli interventi a favore degli studenti e le borse di studio per quelli meritevoli; inoltre potrai contribuire a far avanzare la Ricerca dei Dipartimenti di Ateneo.
Sostieni gli studenti: Con il tuo contributo gli studenti potranno avere maggiori opportunità e servizi a loro dedicati; potrai finanziare le borse di studio e sostenere i nostri studenti nel loro percorso universitario.
Ricerca: Sostenere la ricerca significa sostenere un motore essenziale di sviluppo, di crescita occupazionale e di avanzamento economico e civile del nostro territorio. Col tuo contributo potrai sostenere i Dipartimenti, i Centri per la Ricerca, i Musei e i progetti di ricerca.

Come puoi sostenere l’Università degli Studi di Cagliari?

5x1000
Con il 5x1000, ogni contribuente può devolvere una quota dell’imposta Irpef della dichiarazione dei redditi a favore dell’Università di Cagliari, contribuendo così alla creazione di borse di studio per i nostri ricercatori.
Per destinare il 5 x mille a UniCa devi indicare il nostro codice fiscale 80019600925.


La donazione
Si tratta di un’erogazione a titolo di liberalità fatta da un privato; la volontà di donare è espressa con una lettera di intenti, cui segue l’accettazione da parte dell’Ateneo e la successiva stipula dell’atto notarile, salva l’ipotesi di donazioni di modico valore per le quali non è necessario il rogito notarile.
La donazione può essere finalizzata anche all’istituzione di premi o borse di studio.
 
Il legato
All’interno di un testamento è possibile prevedere che alcuni beni determinati, mobili o immobili, siano destinati all’Università di Cagliari, anche finalizzando il lascito ad un determinato scopo indicato dal testatore.

Il lascito ereditario
Con testamento si può nominare erede universale l’Università di Cagliari; il lascito può essere a destinazione libera (sarà l’Ateneo a deciderne l’impiego nell’ambito dei propri fini istituzionali) o vincolata (finalizzato cioè ad uno scopo prestabilito dal testatore).

Le fondazioni
Il testatore può disporre che l‘Università sia vincolata ad istituire una fondazione con propria personalità giuridica e propria dotazione patrimoniale.

La sponsorizzazione
La sponsorizzazione è un contratto che associa l‘immagine dell’Università di Cagliari a quella dello Sponsor (Soggetti terzi pubblici o privati) per sostenere iniziative che hanno finalità istituzionali o attività culturali organizzate dall’Ateneo. Il contributo dello sponsor può essere di natura economica, tecnica o mista.
 
 

Benefici fiscali per le erogazioni a favore dell’Università

Il nostro sistema tributario riconosce delle agevolazioni fiscali, sotto forma di detrazioni di imposta oppure come deduzioni dal reddito imponibile ai contribuenti che effettuano erogazioni liberali a favore delle Università.


•  PRIVATI

I soggetti privati (persone fisiche non imprenditori) che effettuano donazioni alle Università hanno diritto a delle agevolazioni fiscali, da far valere in sede di dichiarazione dei redditi (modello 730, modello UNICO).

Per le persone fisiche la deducibilità dal reddito complessivo del donante è integrale, senza alcun limite di reddito o di importo della donazione (articolo 10, comma 1, lettera l-quater, del Testo Unico delle Imposte sui Redditi DPR 917/1986).

Le persone fisiche possono esercitare una detrazione di spesa, nel limite fissato dalla legge, in caso di erogazioni liberali finalizzate all'innovazione tecnologica, all'edilizia scolastica e universitaria e all'ampliamento dell'offerta formativa, (articolo 15 comma 1, lettera i-octies, del Testo Unico delle Imposte sui Redditi DPR 917/1986).
 
 
•  IMPRESE (imprenditori individuali e società residenti).

Le erogazioni liberali effettuate dalle imprese (siano queste esercitate in forma individuale o collettiva), a differenza di quelle effettuate dai contribuenti persone fisiche (che non siano imprenditori), costituiscono sempre un onere deducibile.

In base alla normativa attualmente vigente, il margine di deducibilità concesso dal legislatore è modulato in base alle caratteristiche dell’ente destinatario delle liberalità e/o delle attività da questo svolte.

Sono integralmente deducibili dal reddito del soggetto erogante i fondi trasferiti per il finanziamento della ricerca, a titolo di contributo o liberalità, dalle società e dagli altri soggetti passivi dell’imposta sul reddito delle società (IRES) a favore delle Università (articolo 1, comma 353, della Legge 266/2005).

È riconosciuta la deducibilità integrale, entro il 2% del reddito d’impresa dichiarato, nel caso in cui l’ente sia una persona giuridica che persegue esclusivamente finalità di educazione, istruzione, ricreazione, assistenza sociale e sanitaria, culto o finalità di ricerca scientifica (articolo 100 comma 2, lettera a, del Testo Unico delle Imposte sui Redditi DPR 917/1986).

È riconosciuta la deducibilità integrale, entro il 2% del reddito d’impresa dichiarato, fino ad un massimo di 70.000, 00 €, nel caso in cui l’ente sia un istituto scolastico senza scopo di lucro e la donazione sia finalizzata all’innovazione tecnologica, all’edilizia scolastica e all’ampliamento dell’offerta formativa (articolo 100 comma 2, lettera o-bis, del Testo Unico delle Imposte sui Redditi DPR 917/1986).

Questionnaire and social

Share on: