1
2
3
12 novembre 2018

Accordo con la Città metropolitana di Cagliari

Un nuovo passo che rafforza la volontà di apertura al territorio: una cornice quadro in cui si inseriranno tutti gli episodi di collaborazione tra l’Ateneo e l’amministrazione pubblica. Il solo DICAAR già coinvolto in più di 140 azioni a sostegno del territorio

12 novembre 2018

Voto elettronico, sviluppi e innovazione. Accordo dell’ateneo con NetService

I ricercatori del dipartimento di Matematica e informatica, guidati da Roberto Tonelli e Michele Marchesi, studiano il sistema “Criptovoting” basato su dati sicuri, anonimi, verificabili dalle autorità. Le potenzialità della tecnologia Blockchain al centro della ricerca. Il pro rettore Maria Chiara di Guardo ha firmato l’intesa con l’azienda bolognese NetService

12 novembre 2018

Reti elettriche intelligenti, avanti tutta

Uno studio di un team di ricerca coordinato da Alfonso Damiano è stato pubblicato su Scientific Reports, la prestigiosa rivista internazionale del gruppo editoriale Nature

11 novembre 2018

Chi ama non taglia le ali

Lo spot realizzato dall’Università di Cagliari con la società Relive Communication in collaborazione con la regista Carolina Melis per la Giornata mondiale contro la violenza sulle donne sarà diffuso grazie alla forte sinergia stretta dall’Ateneo con Cagliari Calcio, Sogaer e CTM Spa. Tutti i dettagli, le dichiarazioni dei vertici degli enti coinvolti

11 novembre 2018

Ricerca, è questione di metodo

Al Cagliari Festival Scienza l'intervento del Rettore durante la tavola rotonda su "Le donne nella divulgazione scientifica" ha richiamato l'importanza del metodo scientifico e ha ricordato i recenti passi avanti fatti dall'Ateneo verso la parità di genere anche nella distribuzione delle risorse ai dipartimenti. L'incontro organizzato da Giulia giornaliste Sardegna. VIDEO

10 novembre 2018

Invecchiamento attivo, 120 over 65 impegnati per tre mesi a Cagliari con il progetto degli specialisti dell’Università e del Coni

Finanziata con 90mila euro la ricerca che non ha precedenti in Europa. Il percorso di sviluppa su attività motorie “dolci” e attività culturali. “Le neuroscienze hanno dimostrato che fare moto aiuta a vivere meglio e più a lungo” dice il rettore Maria Del Zompo. “Le ricadute sono sanitarie, sociali ed economiche” aggiunge Mauro Carta. Al via a gennaio le prime sedute

Questionario e social

Valuta il sito